Piccole e grandi speranze di un’isola in lotta

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Ieri, come ormai assiduamente da agosto, abbiamo chiamato il portavoce della Rockwool. Sentire la voce di Salvatore Corriga serena, sollevata, fiduciosa è una piccola vittoria anche per noi.

Le novità della Rockwool sono positive ma purtroppo non si può far calare ancora il sipario sulla loro crisi. Il bus è abitato ancora dalle loro gambe, storie, speranze. E noi siamo ancora qui a pubblicare il loro diario. Il Sulcis Iglesiente non ha pace e anche qualora si risolvesse del tutto questa vertenza ne resteranno aperte tante altre. Ma è un territorio nobile, forte, con una dignità e un coraggio che non ha mai deluso. Crediamo in loro.

Tornando alla Rockwool, nessun imprenditore acquisterà quello che non c’è più. I capannoni sono vuoti e quella della produzione della lana di roccia è una storia bella che finita. Le speranze vertono sul ruolo della Regione che ora deve occuparsi di questi lavoratori attraverso l’assegnazione di corsi di formazione professionale per fare di questi operai dell’industria, degli uomini impiegabili nelle bonifiche ambientali. Ma che soprattutto dovrà provvedere ad assicurare loro un introito aggiuntivo agli 800 euro di cassa integrazione. Il 25 mattina si è svolto un incontro importante in viale Trento a Cagliari, dopo tanto silenzio, dopo il Natale più duro, nel quale sono state gettate le basi per un accordo che darà avvio a una nuova storia per loro, speriamo non più tormentata.

L’Eurallumina, sanzionata per le sue manifestazioni a Cagliari nel caldo ottobre appena trascorso, forse, grazie a un accordo fra Prefetto, Sindaco e Forze dell’Ordine, verrà salvata. Le multe, vogliamo ricordarlo, agli operai in cassa integrazione, vanno dai 2500 ai 10mila euro. Nessuna certezza ancora ma si auspica clemenza. Sarebbe un gesto vergognoso nei confronti di persone disperate che hanno avuto la sola colpa di sforare i limiti spaziali del corteo previsti dalle forze dell’ordine. Ancora una volta siamo con loro.

Il 26, i 40 dipendenti di Vol2 (il call center di via Montecassino a Cagliari ) ancora non chiamati dalla nuova azienda, chiedevano alla Regione un incontro che possa risolvere anche la loro situazione. Una richiesta semplice e concreta: essere nuovamente reintegrati. Seguiremo gli sviluppi nei prossimi giorni.

di Claudia Sarritzu
(27 gennaio 2011)

TUTTI GLI ARTICOLI SULLA VERTENZA ROCKWOOL

TUTTI GLI ARTICOLI SU VOL2:

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Tags: , , , , , , ,

Top post

Post recenti