Archive for marzo 21st, 2011

FIAT: “Il nostro un licenziamento politico”

lunedì, marzo 21st, 2011

Parte da oggi la rubrica su FIAT che fa diretto riferimento ai tre operai di Melfi, simbolo delle lotte dei lavoratori uin Italia. I tre, che  vennero licenziati e poi riassunti senza poter lavorare (leggi qui la loro vicenda) a causa degli scioperi, ci svelano qualcosa di importante: i tabulati telefonici dimostrerebbero che non erano ai carrelli all’ora indicata da FIAT. “Il nostro”, dicono, “è un licenziamento politico”. Giovanni Barozzino, uno dei tre di Melfi, ci racconta come andarono realmente le cose…

Siete diventati tristemente famosi come i tre operai di Melfi ai quali lo sciopero è costato il posto. Ci racconti come è andata?

“La verità è agli atti ma la maggior parte dei giornali non l’ha mai riportata completamente. Quella notte non è successo assolutamente nulla e non lo dico solo io, che potrei essere di parte, lo dicono gli atti ufficiali, i tabulati telefonici e le quasi cinquanta testimonianze che abbiamo presentato. La Fiat ci ha accusato di essere stati dalle due e venti alle due e trenta a bloccare i carrelli. Dai tabulati telefonici risulta invece che io mi trovavo a più di 200 metri dai carrelli e sono arrivato sul posto alle due e ventisette quando  sono stato chiamato dal mio collega perché erano in corso delle provocazioni”.

Perché la Fiat ha accusato voi tre di aver bloccato i carrelli?

“Dopo Pomigliano e dopo quello che è successo a Mirafiori è sotto gli occhi di tutti che quella della Fiat è una azione prettamente politica”. (altro…)

Torri Gemelle vinyls, giorno 39

lunedì, marzo 21st, 2011

Prosegue, ostinata, la lotta degli operai della Vinyls, da 14 mesi sulla torre aragonese di Porto Torres, da oltre un anno nel carcere abbandonato dell’isola Asinara, da un mese ormai sulla torcia di Marghera e sul silo dell’impianto di Ravenna (protesta nota come Torri Gemelle Vinyls), solo dieci giorni fa gli operai sardi occupavano il tetto della prefettura di Sassari. Mentre lunedi 14 Marzo, causa l’ennesimo rinvio della capitalizzazione della nuova Vinyls, a Porto Marghera gli operai già sulla torcia alta 150 metri hanno occupato anche il tetto di una palazzina. Ecco il messaggio dagli operai sul silo di Ravenna, ormai 39esimo giorno di occupazione ad alta quota.

Ieri i ragazzi della Vinyls di Ravenna, che stanno pacificamente manifestando occupando un silos a circa 50 metri di altezza da 39 giorni, hanno ricevuto la visita di un delegazione di amici e colleghi sardi.

L’amico Giuseppe Dettori, sardo di origine ma trapiantato in quel di Parma da più di vent’anni, in veste di “ambasciatore”, ed in accordo con Pietro Marongiu ha consegnato ai chimici bizantini la “bandiera con i quattro mori”, segno tangibile della solidarietà ed amicizia con i colleghi dello stabilimento di Porto Torres, “volontariamente reclusi” da più di un anno nell’ex carcere di massima sicurezza dell’Isola dell’Asinara.

Viene contraccambiato così quanto fatto da alcuni lavoratori ravennati, che lo scorso anno in occasione della festa dei lavoratori consegnarono la bandiera della città di Ravenna ai colleghi sardi.

Ricordiamo infatti che oltre alla oramai famosa occupazione dell’Isola dell’Asinara, la protesta in quota effettuata simultaneamente a Ravenna e Porto Marghera, occupando rispettivamente: un silo di 50m d’altezza ed un camino di ben 150m, è meglio conosciuta nel mondo dei blog e dei social network,  come l’occupazione delle “Torri Gemelle”. (altro…)

Giorno 388: Bandiera Sarda ai compagni di Ravenna.

lunedì, marzo 21st, 2011

(19 Marzo 2011)Giorno 388

Ore 7:30 Il tempo si mantiene tranquillo anche oggi, ne approfittiamo finché dura.

Ore 9:00 Alcune rondini sembrano ricordarci che la primavera è in arrivo

Ore 11:00 Giuseppe Dettori, un grande Sardo emigrato a Parma, ha visitato oggi i ragazzi di Ravenna, ha donato loro la Bandiera Sarda, è una carica importante per il proseguo delle lotte.

Ore 14:00 Approfittiamo della bella giornata per girovagare un po’ per l’isola, partiamo zaino in spalla senza una meta precisa.

Ore 16:00 Siamo al centro dell’isola seguendo vecchi sentieri tracciati dagli animali, quello che abbiamo (altro…)

Vinyls: una lezione per tutti. Dibattito a Porto Torres

lunedì, marzo 21st, 2011
Vinyls:una lezione per tutti

Coloriamo il Futuro

Venerdì 18 scorso si è tenuto un incontro di studio con argomento la vertenza Vinyls e, in particolare, la singolare forma di lotta che i protagonisti hanno posto in essere e che tuttora portano avanti ormai da più di un anno. L’incontro, tenutosi nella Sala Gonario della Basilica di San Gavino a Porto Torres e organizzato nell’ambito della scuola di Formazione all’impegno sociale “Coloriamo il futuro”, è stato un momento importante di riflessione sul futuro del territorio e non sono mancati gli spunti di confronto, a tratti anche acceso, sulle prospettive di un territorio che deve decidere cosa fare da grande.

Ha introdotto Raimondo Cacciotto, Presidente dell’Associazione “Un Isola” e coordinato la discussione Ornella Piras. Sono intervenuti in primis il padrone di casa, il Sindaco di Porto Torres Beniamino Scarpa e l’On. Mario Bruno del PD. Emanuele Manca, collega cassintegrato Vinyls, è intervenuto introducendo e mostrando un suo videoracconto (che potete vedere a fondo pagina) dell’intera vertenza, dagli inizi fino ad oggi. Dopo di lui, altri colleghi come Pier Gianni Rais che ha ritenuto doveroso, fra le altre cose, chiedere scusa alla popolazione di Porto Torres per l’eventuale disagio per le varie occupazioni e iniziative di lotta portate avanti; Pietro Marongiu che ha

(altro…)