OMSA, rimosso Galeotti. Pesce d’aprile CGIL?

18 Flares Facebook 18 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 18 Flares ×

Idilio galeotti, il "rimosso" dalla Cgil

Altro che pesce d’aprile, all’Omsa, ma questa volta sarebbe meglio dire in tutto il comprensorio faentino, il primo aprile non si ha proprio la voglia di lasciarsi andare a scherzi e burle. Negli ultimi tempi infatti si é abbattutta un’altra tegola sulle teste dei dipendenti Omsa, in lotta da più di un anno per salvare il proprio posto di lavoro, caso eccezionale, in un’azienda sana.

La tegola: la rimozione del coordinatore provinciale Cigl Idilio Galeotti avvenuta da poco più di una settimana. E allora, dopo il moltiplicarsi degli attestati di adesione a cui si é aggiunta la solidaretà trasversale raccolta dal gruppo su facebook, ora si procede al “Mail Bombing”. Ovvero un massiccio invio di e-mail di protesta standard, strumento spesso utilizzato per campagne giornalistiche o promozionali, alle segreterie di Cigl, comune, provincia e regione per fare sentire con forza come questa decisione sia quantomai ‘contro’ i lavoratori. Proprio in seguito a queste manifestazioni il consiglio provincale Cigl, riunitosi mercoledì 23, ha deciso un ‘congelamento’ della decisione di rimozione di Galeotti fino al 6 maggio, giorno in cui si sta organizzando lo sciopero generale, una mossa che sa molto di autogol.

Decisione, quest’ultima, certamente influenzata dalla popolarità di Galeotti e dal suo impegno profuso in questi mesi. Si può leggere infatti sul gruppo di solidarietà creato su facebook quanto il lavoro del sindacalista di Modigliana fosse stato apprezzato, sopratutto per quello che riguarda la vertenza Omsa: « Idilio Galeotti é stata la persona più presente al fianco delle lavoratrici Omsa e che ha portato con “GRANDE DIGNITA” la vertenza ai microfoni di radio e Tv nazionali.Il “diktat” della segreteria provinciale di C.G.I.L. nella persona del segretario Sig. Marcello Santarelli dovrà spiegare alla comunità “le reali motivazioni” ».

Arriva quindi anche quest’anno il primo di aprile, ma a Faenza si ha decisamente poca voglia di scherzare, anzi si può dire che il pesce d’aprile più grosso la Cigl provinciale se lo sia cucinato da sola.

di Francesco Farinelli
(1 aprile 2011)

 

18 Flares Facebook 18 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 18 Flares ×

Tags: , , , ,

Top post

Post recenti