“Stop alla Chimica Verde. Le falde sono inquinate!”

649 Flares Facebook 597 Twitter 29 Google+ 4 LinkedIn 19 649 Flares ×

Nel frattempo l'Eni ride...

Venerdì mattina ci scrive un messaggio Tino Tellini, ex operaio Vinyls, per informarci sullo stato del progetto Chimica Verde di Eni e Matrica.

Brutte notizia purtroppo, che sembrano confermare le riserve e i dubbi che abbiamo evidenziato più volte parlando dell’Eni: pare che sia stato bloccato il progetto della Chimica Verde.

“Sia Eni che Matrica avevano assicurato che i terreni erano puliti, ma non era così”, ci racconta Tino. L’Arpa infatti ha rilevato nelle falde una concentrazione di idrocarburi superiore alla norma e lo Spresal (organismo che si occupa della salute dei lavoratori) ha bloccato i lavori fino a quando non verrà bonificata la falda.

Non abbiamo altre notizie per il momento, ma probabilmente nelle prossime ore sapremo qualcosa di più. Ma i dubbi ci assalgono. Ci chiediamo perché, ad esempio, i lavoratori non vengono reintegrati subito per fare queste benedette bonifiche. Perché si continua ad inseguire un obiettivo improbabile (quello della Chimica Verde) e lontano nel tempo, quando c’è tutto un territorio da bonificare prima? Non sarebbe questa una possibilità occupazionale nel breve periodo? Non lo sappiamo.

Su chi non abbiamo dubbi invece è l’Eni. L’Eni che probabilmente si starà facendo grasse risate alle spalle dei lavoratori.

Rimaniamo in attesa di conferme e ulteriori notizie: tutti gli aggiornamente vi verranno dati attraverso le nostre pagine Facebook e Twitter durante la giornata.

di Marco Nurra | @marconurra
(23 marzo 2012)

649 Flares Facebook 597 Twitter 29 Google+ 4 LinkedIn 19 649 Flares ×

Tags: , , , , , , ,

Top post

Post recenti