Passera, il ministro che non c’è

3 Flares Facebook 1 Twitter 0 Google+ 2 LinkedIn 0 3 Flares ×

Corrado Passera

Corrado Passera quando vuole sa farsi notare. Come nei giorni subito dopo Ferragosto: l’intervista esclusiva con foto romatiche su ‘Oggi’, la visita all’Ilva di Taranto, il discorso appassionato al Meeting di Cl. Gioca d’anticipo sull’autunno, il ministro allo sviluppo economico, e sono in molti ormai a darlo come candidato alla prossima legislatura.

Eppure c’è chi fino a ieri Corrado Passera non l’aveva mai visto. Sono i lavoratori e i sindacalisti delle principali vertenze industriali rimaste aperte sul tavolo del Ministero allo Sviluppo, ad oggi in totale 141. Cifra ereditata da Claudi Scajola e Paolo Romani. Ma mentre i due precedessori amavano metterci la faccia sulle trattative – salvo poi perderla quando le promesse ai lavoratori si rivelavano fasulle – il ministro tecnico ha optato per il basso profilo.

Continua a leggere l’inchiesta sul sito de L’Espresso…

di Michele Azzu @micheleazzu

3 Flares Facebook 1 Twitter 0 Google+ 2 LinkedIn 0 3 Flares ×

Tags: , , , , , , , , , ,

Top post

Post recenti