‘Traditi e licenziati dal Pd’: le dure accuse di Agile Eutelia

822 Flares Facebook 810 Twitter 0 Google+ 8 LinkedIn 4 822 Flares ×

È “incazzato nero” Giulio Basile, ex quadro Eutelia di Torino ora cassintegrato, a Roma per l’incontro al ministero dello sviluppo sulla vertenza Agile Eutelia, che dopo tanti anni coinvolge ancora circa 1000 persone in tutta Italia.

Traditi-e-licenziati-dal-Pd--le-dure-accuse-di-Agile-Eutelia

“Siamo incazzati neri, siamo venuti fin qui da Torino, dopo mesi dalla convocazione e non ci sono né ministro Federica Guidi, né viceministro allo sviluppo”.

L’assenza degli alti referenti istituzionali, in questo momento, è una grave leggerezza: i cassintegrati hanno appena ricevuto 800 lettere di licenziamento. Dopo anni di lotte per la verità sulla bancarotta fraudolenta che ha svuotato le casse di Eutelia, in cui per la prima volta in Italia 1000 lavoratori vennero ammessi come parte civile al processo.

Dopo la mia partecipazione a la trasmissione di La7 La Gabbia mi chiamò il ministro Zanonato e mi disse che convocava Agile per il 27 febbraio”, racconta Giulio. “Poi cade il governo, ci rinviano ad oggi, sanno da mesi di questo incontro e i ministri non ci sono, parleremo coi funzionari che ci seguono da 5 anni e che di noi sanno già tutto.”

Dal governo Monti ad oggi tutti i governi hanno completamente ignorato la vertenza Agile. Addirittura Corrado Passera ha affermato di averla risolta, ma non è vero.

Ora Giulio e i suoi colleghi neolicenziati lanciano dure accuse verso il Pd: “Sono le stesse persone che quando c’era Berlusconi al governo venivano in piazza con noi. Ci aizzavano contro Passera, ora sono loro al governo e il Pd chiude le vertenze licenziando i lavoratori”.

Mi sento tradito, ci era stato chiesto il ‘voto utile’ per Bersani, e io sono stato uno di quelli che a Torino è andato a una riunione del Pd a dire che il voto utile lo davamo ma dovevano aiutarci in questa situazione. Ora siamo cornuti e mazziati, penso che molti di noi voteranno Movimento 5 Stelle.”

Senza un ripensamento, col governo che ignora la vertenza da Luglio partirà la mobilità per Agile Eutelia, figlia dello spezzatino Olivetti. Un altro pezzo di made in Italy e di lavoro che se ne va, nell’indifferenza del governo Renzi, nel rumore della politica fatta di annunci.

di Michele Azzu


822 Flares Facebook 810 Twitter 0 Google+ 8 LinkedIn 4 822 Flares ×

Tags: , , , , , , ,

Top post

Post recenti