Giornalisti precari

LAVORATORI: 112.000 in tutta Italia (103.000 se si escludono gli iscritti all’ elenco speciale e gli stranieri): il triplo che in Francia, il doppio che in Uk.

SITUAZIONE ATTUALE: Solo il 45% sono attivi ufficialmente e solo 1 su 5 ha un contratto di lavoro dipendente, (guadagnando però 5 volte più di un freelance e 6,4 volte più di un Co.co.co). Intanto i rapporti di lavoro subordinato continuano inesorabilmente a calare (meno 5,1% dal 2008) e dal 2007 al 2011 i tre principali gruppi editoriali (Rcs, Gruppo Espresso, Mondadori) hanno tagliato 3.300 posti, il 21% del totale.

AZIONI DI PROTESTA:
• Convention di Firenze, stesura della “Carta di Firenze” (6-7 ottobre 2011).
• Manifestazione nazionale a Roma (26 gennaio 2012).

STIPENDIO: La media annua della retribuzione dei giornalisti dipendenti è di 62.288 euro lordi, il reddito medio degli autonomi 12.456 euro, il reddito medio dei parasubordinati (Co.co.co) 9.703 euro.

(Fonte dati: Pino Rea, rapporto 2012 di “Lsdi”, Libertà di stampa e diritto all’informazione)

Post recenti

La guerra fra vecchi e giovani di cui non si parla più9 luglio 2014

Ieri mattina a Roma c’è stata la protesta dei giornalisti precari davanti la sede del sindacato Fnsi. Reo, quest’ultimo, di avere firmato l’accordo sull’equo compenso. 120 milioni di euro dal governo per i prepensionamenti a fronte di un compenso minimo di 20 euro a pezzo per i precari. Ma i fatti di ieri mattina sono […]

Continua a Leggere...

Il lavoro deve essere pagato, caro Sofri7 maggio 2014

Sabato sera al Festival del Giornalismo di Perugia Luca Sofri, direttore de ilPost.it, ha presentato il panel “31 domande sul giornalismo e le risposte da trovare insieme“, durante il quale ha toccato (perché di toccata e fuga si è trattato, per via dei tempi ristretti) argomenti e problemi quotidiani del mestiere del giornalista. O come ha detto lo stesso Sofri: […]

Continua a Leggere...

Riprendersi il sindacato dei giornalisti campani: è il momento18 dicembre 2013

Fra qualche giorno il sindacato dei giornalisti della Campania non esisterà più, dopo circa un secolo di storia. Era nato nel 1912 come “Unione dei giornalisti napoletani” e nel 1954 divenuto “Associazione napoletana della stampa”. Pubblichiamo l’appello di Ciro Pellegrino. Il sindacato dei giornalisti della Campania è morto. L’ho appreso lo scorso 13 dicembre, quando sono stato convocato – […]

Continua a Leggere...

Collaboratori non pagati dell’Unità: ‘Pd pagaci gli stipendi’22 agosto 2013

C’è un giornale in Italia la cui crisi aziendale è tanto forte quanto taciuta. È un giornale che nel 2014 compirà 90 anni, la maggior parte dei quali li ha passati a difendere i diritti dei lavoratori nel pieno rispetto dello spirito del suo fondatore, Antonio Gramsci. Questo giornale è L’Unità. Novant’anni di storia che rischiano […]

Continua a Leggere...

Stampa libera? Un’illusione se i giornalisti sono sfruttati e minacciati26 aprile 2013

Al Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia è stato assegnato il premio Walter Tobagi. La vincitrice per la sezione “carta stampata” è Chiara Baldi, autrice di un articolo sul precariato nel mondo del giornalismo che pubblichiamo oggi sul blog. Il pezzo tratta un tema di grande attualità, spesso censurato dagli stessi addetti ai lavori, ci […]

Continua a Leggere...

Cara Silvia, ti andrebbe di lavorare gratis?12 marzo 2013

Torna su L’isola dei cassintegrati Silvia Bencivelli, dopo il discusso post “Non sono una signora, il piùcheprefetto e il prete“. Questa volta Silvia racconta la dura routine del giornalista freelance: lavori, consulenze, conferenze pagate con senso civico, visibilità, divertimento e stima. Nel video da lei realizzato assieme a Gnoma Production due precari pagano le bollette […]

Continua a Leggere...

Equo compenso, serve un controllo stretto7 dicembre 2012

È stata finalmente approvata la legge sull’equo compenso per i giornalisti freelance e collaboratori autonomi dei giornali. Un grande passo per la regolarizzazione di tanti giornalisti precari che lavorano spesso per cinque, dieci, quindici euro a pezzo, o a volte neanche retribuiti. Un fenomeno molto diffuso di cui abbiamo scritto più volte. Un grande passo, […]

Continua a Leggere...

Come ti ‘derubo’ collaboratori e redattori19 settembre 2012

Qualche mese fa, in seguito alla segnalazione di un giornalista freelance non pagato, Arianna Ciccone aveva provato a ricostruire i passaggi di proprietà della rivista Maxim, per capire su chi ricadesse la responsabilità dei debiti contratti durante la vecchia gestione. Anche il blog L’isola dei cassintegrati ha seguito il caso (1, 2, 3) e da allora non abbiamo […]

Continua a Leggere...

Giornalista Maxim: “Un anno di articoli mai pagati”25 giugno 2012

PUNTATE PRECEDENTI… Due mesi fa abbiamo pubblicato la storia di Alberto Puliafito, giornalista freelance a cui la rivista Maxim Italia deve pagare un reportage da oltre un anno. Il caso mette in luce l’ambigua posizione della casa editrice, e il nuovo direttore di Maxim Italia dimostra in quell’occasione di non essere all’altezza di un dialogo trasparente. Menzogne, confusione e arroganza […]

Continua a Leggere...

Maxim: come fallire e fottere i giornalisti freelance4 aprile 2012

Post del 4 aprile in continuo aggiornamento – Ultimo aggiornamento: 5 aprile, 12:35 Arianna Ciccone ci ha segnalato un post intitolato “Come vengono fottuti i giornalisti free lance in Italia #1“, testimonianza di Alberto Puliafito, giornalista freelance che collabora con diverse testate italiane e a cui la rivista Maxim Italia deve ancora pagare un reportage su L’Aquila pubblicato un anno fa. […]

Continua a Leggere...