Giornalisti precari

LAVORATORI: 112.000 in tutta Italia (103.000 se si escludono gli iscritti all’ elenco speciale e gli stranieri): il triplo che in Francia, il doppio che in Uk.

SITUAZIONE ATTUALE: Solo il 45% sono attivi ufficialmente e solo 1 su 5 ha un contratto di lavoro dipendente, (guadagnando però 5 volte più di un freelance e 6,4 volte più di un Co.co.co). Intanto i rapporti di lavoro subordinato continuano inesorabilmente a calare (meno 5,1% dal 2008) e dal 2007 al 2011 i tre principali gruppi editoriali (Rcs, Gruppo Espresso, Mondadori) hanno tagliato 3.300 posti, il 21% del totale.

AZIONI DI PROTESTA:
• Convention di Firenze, stesura della “Carta di Firenze” (6-7 ottobre 2011).
• Manifestazione nazionale a Roma (26 gennaio 2012).

STIPENDIO: La media annua della retribuzione dei giornalisti dipendenti è di 62.288 euro lordi, il reddito medio degli autonomi 12.456 euro, il reddito medio dei parasubordinati (Co.co.co) 9.703 euro.

(Fonte dati: Pino Rea, rapporto 2012 di “Lsdi”, Libertà di stampa e diritto all’informazione)

Post recenti

Giornalisti precari, dimenticatevi Lilli Gruber8 ottobre 2011

Questo 7 e 8 ottobre a Firenze la due giorni di protesta al precariato dei giornalisti “Libera stampa, liberi tutti”, un fenomeno ben raccontato nell’ultima puntata di Presa Diretta, “Generazione Sfruttata” (sopra il video), e altrettanto ignorato dalla stampa.  Cinqueuronetti è una rete di giornalisti freelance abruzzesi, e il nome la dice tutta sulla loro […]

Continua a Leggere...