Marco Nurra

Post recenti

Inoccupabili, choosy e bamboccioni: per i politici la colpa è sempre nostra

Renato Brunetta: “Italiani bamboccioni. A 18 anni tutti fuori di casa per legge” (2010) Elsa Fornero: “I giovani non devono essere troppo choosy” (2012) Enrico Giovannini: “I dati dimostrano quanto gli italiani siano poco occupabili” (ieri) L’INFERNO DEI TIROCINI | IL DRAMMA DEGLI AFFITTI | ME NE VADO A DUBAI! L‘indagine promossa dall’Ocse vede gli italiani in fondo alla […]

Continua a Leggere...

Telecom Italia, vivi e lascia morire

Franco Bernabè torna a casa con 6,6 milioni di euro in tasca, tra Tfr e contratto di non concorrenza Ospitiamo l’opinione di un ex lavoratore Telecom, licenziato in seguito all’accordo del 27 marzo 2013 “Non si tratta di salvaguardare l’italianità, ma il patrimonio sociale e i livelli occupazionali dei dipendenti” LA PROTESTA | L’ACCORDO DEL 27 MARZO | BERNABÈ […]

Continua a Leggere...

Strage sul lavoro: quei morti che le statistiche ufficiali non vedono

Dall’inizio dell’anno sono 446 le morti per infortuni sui luoghi di lavoro. Oltre 910 se si aggiungono i lavoratori che hanno perso la vita sulle strade e in itinere. Sono i dati dell’Osservatorio Indipendente di Bologna sulle morti sul lavoro, che denuncia l’incompletezza delle statistiche ufficiali.  Un’autentica carneficina, che smentisce i numeri delle statistiche ufficiali. L’Osservatorio […]

Continua a Leggere...

Finisce la protesta di Marghera: accordo per i lavori socialmente utili

Notizia in ESCLUSIVA sul blog L’isola dei cassintegrati. Dopo 8 giorni finisce la protesta Raggiunto un accordo con la Regione Veneto per 6 mesi di lavori socialmente utili Quattro lavoratori del petrolchimico hanno occupato per una settimana la torcia dello stabilimento I PERCHÉ DELLA PROTESTA | IL VIDEOAPPELLO AL PAPA | IL DIARIO | GLI OPERAI SU RAITRE […]

Continua a Leggere...

Senza stipendio da mesi, gli operai di Marghera occupano la torcia dello stabilimento

Notizia in ESCLUSIVA sul blog L’isola dei cassintegrati. Questa notte dormiranno sulla torcia. Alle 7:00 del mattino quattro lavoratori del petrolchimico sono saliti a 150 metri d’altezza per protestare. I lavoratori sono senza stipendio da gennaio e senza cassa integrazione da maggio. Intanto, in Sardegna, 90 lavoratori Vinyls di Porto Torres inizieranno i “lavori socialmente […]

Continua a Leggere...

Lavoratori Krene: dall’Inferno al Paradiso, andata e ritorno

La storia della Krene, società sarda per l’informatica fondata a Sassari nel 1986, e dei suoi dipendenti è una storia di crisi, grandi speranze e fallimento.  Un viaggio arrivato ormai a un punto di non ritorno, iniziato nel 2010, quando l’azienda sembrava essere stata riscattata da un triste destino. Inferno – Paradiso Soltanto tre anni […]

Continua a Leggere...

Inchiesta ‘Midal 2’, la bancarotta fraudolenta dei supermercati

La procura ha ampliato le indagini. E nella nuova inchiesta denominata “Midal 2” verranno analizzate tutte le operazioni seguite alla crisi della società e precedenti al fallimento: dai rapporti con una serie di professionisti, ai contratti fatti con Le Botteghe Srl. Il caso è tutto meno che chiuso. “Il caso è tutto meno che chiuso”, […]

Continua a Leggere...

Firem, accordo con i sindacati: lo stabilimento di Formigine non chiuderà

Dopo due settimane di tensione, finalmente una buona notizia. La famiglia Pedroni, titolare della Firem di Formigine (Modena), ha raggiunto un accordo con la Fiom. Lo stabilimento modenese non chiuderà, pur senza rinunciare all’avvio della produzione in Polonia. Tra 20 giorni verrà presentato il piano industriale. Nel frattempo, però, da lunedì verranno attivati gli ammortizzatori sociali necessari […]

Continua a Leggere...

Il titolare della Firem contro la Fiom: ‘L’azienda è casa mia’

Fabrizio Pedroni, titolare della Firem di Formigine (Modena), ha approfittato delle vacanze estive dei lavoratori per avviare il trasloco dei macchinari in Polonia a loro insaputa. I dipendenti lo hanno scoperto quasi per caso e adesso presidiano lo stabilimento giorno e notte. La Fiom: “Avviata la trattativa con l’azienda”. Ma il titolare non si è presentato al […]

Continua a Leggere...

Titolare della Firem: ‘In casa mia non devo chiedere permesso ad altri’

Fabrizio Pedroni, titolare della Firem di Modena, commenta la scelta di delocalizzare come “una decisione sofferta”, ma non risparmia attacchi all’amministrazione: “Il sindaco di Formigine l’ultima volta mi ha trattato coi piedi. Quando ho chiesto aiuto, non c’era nessuno”. Dura critica anche al sistema italiano: “Qui in Italia non è più possibile lavorare. Colpa della burocrazia, delle tasse […]

Continua a Leggere...