precariato

Post recenti

La guerra fra vecchi e giovani di cui non si parla più

Ieri mattina a Roma c’è stata la protesta dei giornalisti precari davanti la sede del sindacato Fnsi. Reo, quest’ultimo, di avere firmato l’accordo sull’equo compenso. 120 milioni di euro dal governo per i prepensionamenti a fronte di un compenso minimo di 20 euro a pezzo per i precari. Ma i fatti di ieri mattina sono […]

Continua a Leggere...

‘La mia storia di non-madre precaria’

Se una donna ha un figlio dopo i 35 anni, nella maggior parte dei casi è dovuto alla precarietà Ma c’è anche chi accusa questa generazione di egoismo e dice che la precarietà è solo una scusa Pubblichiamo la testimonianza di una lettrice del blog, Anna, una “non-madre” di 31 anni MENO MAMME PER COLPA […]

Continua a Leggere...

Meno mamme per colpa della precarietà

Non si ritarda la gravidanza per “fare carriera”, ma per “tirare a campare” Ogni anno di lavoro precario posticipa la scelta di avere un figlio Questo fenomeno non riguarda solo gli alti carichi ma tutti i livelli lavorativi PAPÀ FRANCESCO | MARINA, UNA VITA NEI CALL CENTER | STORIA DI UN CASSINTEGRATO Spesso il ritardo della maternità viene […]

Continua a Leggere...

Figli? No, grazie, siamo precari

“Lottiamo contro una precarietà che è economica e diventerà affettiva (ché a lungo andare non è facile) in un cerchio che non fa fatica a chiudersi”. La testimonianza di Francesco Raiola, trentunenne, precario, papà da tre anni. Ho 31 anni e una delle domande che mi fanno più spesso è: “Hai già un figlio?”. Mi […]

Continua a Leggere...

Collaboratori non pagati dell’Unità: ‘Pd pagaci gli stipendi’

C’è un giornale in Italia la cui crisi aziendale è tanto forte quanto taciuta. È un giornale che nel 2014 compirà 90 anni, la maggior parte dei quali li ha passati a difendere i diritti dei lavoratori nel pieno rispetto dello spirito del suo fondatore, Antonio Gramsci. Questo giornale è L’Unità. Novant’anni di storia che rischiano […]

Continua a Leggere...

Ricercatori italiani, il 22,4% è precario

Un ”contratto indeterminatamente a tempo determinato’: sembra un gioco di parole, ma non lo è. Tecnicamente chiamato “a tempo determinato sine die”, è molto comune negli istituti di ricerca italiani, dove il 22,4% dei lavoratori è precario. E i finanziamenti, solo nel 2013, sono diminuiti di 88 milioni. Michela Giachetta ha partecipato all’incontro dell’Usb a Roma e […]

Continua a Leggere...

Oncologa precaria: ‘La mia precarietà danneggia anche il paziente’

Vincenza è un medico oncologo, trentenne, precaria. “Quando c’è una patologia oncologica diventi tu il punto di riferimento per la persona malata e per tutta la sua famiglia. E nel momento in cui il contratto scade, il paziente perde un punto di riferimento fondamentale”. Michela Giachetta, autrice del libro ‘Assalto al cielo’, l’ha intervistata per L’isola […]

Continua a Leggere...

Stampa libera? Un’illusione se i giornalisti sono sfruttati e minacciati

Al Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia è stato assegnato il premio Walter Tobagi. La vincitrice per la sezione “carta stampata” è Chiara Baldi, autrice di un articolo sul precariato nel mondo del giornalismo che pubblichiamo oggi sul blog. Il pezzo tratta un tema di grande attualità, spesso censurato dagli stessi addetti ai lavori, ci […]

Continua a Leggere...

Equo compenso, serve un controllo stretto

È stata finalmente approvata la legge sull’equo compenso per i giornalisti freelance e collaboratori autonomi dei giornali. Un grande passo per la regolarizzazione di tanti giornalisti precari che lavorano spesso per cinque, dieci, quindici euro a pezzo, o a volte neanche retribuiti. Un fenomeno molto diffuso di cui abbiamo scritto più volte. Un grande passo, […]

Continua a Leggere...

Giornalista Maxim: “Un anno di articoli mai pagati”

PUNTATE PRECEDENTI… Due mesi fa abbiamo pubblicato la storia di Alberto Puliafito, giornalista freelance a cui la rivista Maxim Italia deve pagare un reportage da oltre un anno. Il caso mette in luce l’ambigua posizione della casa editrice, e il nuovo direttore di Maxim Italia dimostra in quell’occasione di non essere all’altezza di un dialogo trasparente. Menzogne, confusione e arroganza […]

Continua a Leggere...