scontri

Post recenti

La rabbia di Maurizio Landini e degli operai Ast l’ho vissuta anche io

Io la rabbia di Maurizio Landini la conosco bene. Ci sono passato anche io, l’ho vista in tante storie simili fra loro, l’hanno vissuta i miei amici e familiari. La conoscono bene anche gli operai dell’Ast di Terni. A una loro manifestazione nel giugno 2013, un anno e mezzo fa, le forze dell’ordine respinsero i […]

Continua a Leggere...

Alcoa, l’ultima operaia del Sulcis

Torniamo all’Alcoa, la fabbrica di alluminio nel Sulcis sardo che ha spento le ultime celle dello stabilimento il 3 novembre. Ieri gli operai hanno contestato Bersani a Cagliari, con uno striscione: “Alcoa chiude, Bersani traditore”, ma lo scontento verso il Pd gli operai l’avevano già manifestato il 10 settembre a Roma, quando avevano strattonato Stefano Fassina […]

Continua a Leggere...

VIDEOdiario Rockwool: il Sulcis, la miniera e la rabbia

Solo due giorni fa – prima dei pesanti scontri delle manifestazioni a Roma, Torino e Milano – nel Sulcis i ministri Barca e Passera erano costretti a lasciare l’incontro sulla crisi del territorio a bordo di un elicottero (guarda il VIDEO della loro fuga), per via della tensione di operai e minatori che manifestavano contro un incontro deludente. […]

Continua a Leggere...

Da Alcoa ai minatori, la violenza paga

Ricordate perché gli operai della Vinyls avevano occupato il carcere abbandonato dell’Asinara? Per il lavoro, certo. Ma anche per un altro motivo, che ripetevano sempre nelle interviste: “Abbiamo voluto rivolgere il disagio verso noi stessi anziché sui nostri simili”, con occupazioni e proteste dure. Che avevano fatto in precedenza, causando parecchi disordini nel nord Sardegna. […]

Continua a Leggere...

Jabil occupata: “Ci hanno assediato coi camion all’alba”

Venerdì mattina le forze dell’ordine sono penetrate alla Jabil di Cassina Dè Pecchi (Milano) – occupata da oltre un anno dagli operai – per permettere all’azienda di riprendersi i macchinari. Sono stati momenti di forte tensione, ecco il racconto di Anna Lisa, che lì vive da un anno: È ancora buio quando arrivano i manovali […]

Continua a Leggere...

Natale in india, FERRAGOSTO nel baratro

Celebriamo Ferragosto con una delle nostre vignette più vecchie, di Manuel de Carli. Gli eventi di questi giorni sembrano avere chiuso un cerchio: 17 mesi fa, poco dopo gli operai sui tetti, iniziava la protesta dell’Asinara.  Noi parlavamo di crisi – vedi con Tremonti su Annozero – e il governo ci rispondeva che non era vero. […]

Continua a Leggere...

LONDRA in fiamme, non dite che la crisi non c’entra

Gli scontri iniziati 4 giorni fa nel quartiere londinese di Tottenham – qui un ottimo riassunto de Il Post – si sono diffusi a macchia d’olio agli altri quartieri e ora anche a Liverpool, Manchester, Birmigham e Bristol. Mentre all’inizio era facile fare il paragone con Le Banlieu parigine, nel dire che si tratta di quartieri […]

Continua a Leggere...

FINCANTIERI, tutti in piazza. E il Ministero prende i soldi

Da due giorni è esplosa la rabbia dei lavoratori Fincantieri, a Sestri Ponente (Genova) come a Castellammare di Stabbia (Napoli), i due stabilimenti che, a quanto detto dai vertici Fincantieri, dovranno chiudere. Ma non basta: i tagli al personale saranno così duri nei rimanenti stabilimenti – Palermo, Muggiano, Marghera, Ancona, Monfalcone –  che si arriverà a […]

Continua a Leggere...

Pastore sardo cieco dagli scontri: archiviato

Cosa volete che sia un pastore sardo che, a causa di un lacrimogeno sparato ad altezza d’uomo dalle forze dell’ordine, ha perso un occhio, avendo come sola colpa quella di essere nel posto sbagliato al momento sbagliato? Per il nostro Stato un simile losco individuo non conta nulla, tanto da non meritare un accertamento delle […]

Continua a Leggere...

Pastori picchiati dai poliziotti… perché sardi

Ecco le immagini del violento attacco ai pastori sardi a Civitavecchia da parte delle forze dell’ordine. Incaricate di non farli arrivare a Roma. Nessun diritto per i pastori sardi, insultati e malmenati dai poliziotti per la loro provenienza, come afferma il leader MPS, Felice Floris.

Continua a Leggere...