Telecom

Post recenti

Telecom Italia, vivi e lascia morire8 ottobre 2013

Franco Bernabè torna a casa con 6,6 milioni di euro in tasca, tra Tfr e contratto di non concorrenza Ospitiamo l’opinione di un ex lavoratore Telecom, licenziato in seguito all’accordo del 27 marzo 2013 “Non si tratta di salvaguardare l’italianità, ma il patrimonio sociale e i livelli occupazionali dei dipendenti” LA PROTESTA | L’ACCORDO DEL 27 MARZO | BERNABÈ […]

Continua a Leggere...

Telecom agli spagnoli: a pagare saranno i lavoratori26 settembre 2013

Denuncia del Sindacato: “Totale incertezza sugli investimenti e ricadute occupazionali rilevantissime“ Dopo la cessione a Telefonica la minaccia della delocalizzazione dei Call Center si fa sempre più reale L’acquisizione comporterà la svendita delle società in Brasile e Argentina per problemi di Antitrust “Si susseguono commenti politici che individuano come opportunità l’acquisizione del controllo di Telecom da parte […]

Continua a Leggere...

‘Telecom paga gli azionisti ma licenzia i dipendenti’4 giugno 2013

Ieri parlavamo della protesta di un gruppo di lavoratori Telecom contro il Sindacato. Oggi pubblichiamo l’intervista a uno di loro, Eduardo Improta, premiato lo scorso Primo Maggio con la Stella al Merito del Lavoro… proprio 20 giorni dopo il suo licenziamento. “Per me doveva essere un giorno di festa: mi veniva conferita la Stella al Merito del Lavoro, l’onorificenza […]

Continua a Leggere...

Lavoratori Telecom: ‘I sindacati hanno tradito il nostro mandato’3 giugno 2013

‘A Banda Larga’ è un gruppo di lavoratori e lavoratrici Telecom che vorrebbe dare la spallata al Sindacato, in seguito all’ultimo accordo sottoscritto dai vertici nazionali dei sindacati di categoria. “Un accordo firmato nonostante il parere contrario manifestato più volte e in tutte le forme comunicative possibili dagli stessi lavoratori”.  La scintilla che ha dato […]

Continua a Leggere...

Sciopero Telecomunicazioni, il tempo del silenzio è finito17 settembre 2012

Il settore delle Telecomunicazioni, 200.000 lavoratori in tutta Italia, dopo anni di silenzio è sceso oggi in piazza per rivendicare i propri diritti con uno sciopero nazionale indetto dai sindacati. Il contratto collettivo di settore è scaduto il 31 dicembre 2011, ma ancora non è stato trovato un accordo, anzi, si teme un contratto separato […]

Continua a Leggere...