Australia PMI, Giappone Jibun Flash PMI, festività del capodanno lunare

Il numero di passeggeri dell’aeroporto neozelandese di Auckland ha raggiunto il 74% dei livelli pre-pandemia a novembre

L’aeroporto neozelandese di Auckland ha dichiarato che il numero totale di passeggeri per novembre ha raggiunto il 74% dei livelli osservati nell’anno finanziario fino a giugno 2019, o l’ultimo anno intero non influenzato dalla pandemia, secondo una dichiarazione dell’aeroporto. Aggiornamento mensile del traffico.

I viaggiatori internazionali rappresentavano il 67% dei livelli pre-pandemia, con la maggior parte dei viaggi all’estero recuperati costituiti da voli a corto raggio dall’Australia e dalle isole del Pacifico, afferma il comunicato.

La domanda di rotte tra la Nuova Zelanda e il Nord America è tornata all’86% dei livelli pre-pandemia, comprese due destinazioni aggiuntive in Texas (Dallas/Fort Worth) e New York.

– Jihye Lee

CNBC Pro: questi 6 titoli globali a basso credito andranno meglio, afferma Bernstein

L’aumento dei tassi di interesse ha importanti implicazioni per le società fortemente indebitate, poiché registrano costi più elevati a causa dell’aumento dei prestiti.

Poiché i tassi di interesse continuano a salire, gli analisti di Bernstein ritengono che i titoli con minore esposizione creditizia e debito di qualità superiore dovrebbero ottenere risultati migliori.

La banca d’investimento ha nominato una manciata di titoli globali a basso debito come Outperform con rating di credito investment grade.

Gli abbonati CNBC Pro possono leggere di più qui.

– Ganesh Rao

Le azioni Zip si invertono dopo la ripresa iniziale

Una società australiana “Compra ora, paga dopo”. Cerniera lampo Ciò è stato seguito da un breve rally seguito da un calo di oltre il 10% Risultati trimestrali.

Zipp è sceso del 15%, una netta inversione rispetto ai suoi precedenti guadagni di oltre il 10% dopo aver registrato una crescita dei ricavi del 12%.

“Il consumo di cassa mensile continua a rallentare e dovrebbe migliorare”, ha affermato la società. Ha affermato che l’attuale posizione di cassa e liquidità è “sufficiente per vedere la società generare un flusso di cassa positivo” e prevede di fornire un EBITDA di cassa positivo nella prima metà dell’anno fiscale 2024.

In vista della settimana: PMI, rapporti sull’inflazione in Australia e Singapore, PIL della Corea del Sud

Ecco alcuni degli eventi economici dell’Asia-Pacifico che gli investitori seguiranno da vicino questa settimana.

I mercati azionari in Cina e Taiwan rimangono chiusi fino a quando non riprenderanno le negoziazioni il 30 gennaio.

Martedì, l’attenzione si concentrerà sulle letture dell’indice dei responsabili degli acquisti regionali per Giappone e Australia, mentre la maggior parte dei mercati sarà chiusa per osservare il capodanno lunare. Ad eccezione di Australia, Giappone e Indonesia.

I rapporti sull’inflazione saranno al centro dell’attenzione mercoledì quando Australia e Nuova Zelanda pubblicheranno le letture dell’indice dei prezzi al consumo per l’ultimo trimestre del 2022. Singapore pubblicherà i suoi dati sull’inflazione a dicembre.

READ  Zelenskyy prende in giro le forze russe che combattono per il "credito" su Soledar | Messaggi di conflitto

Il mercato di Hong Kong riprenderà le contrattazioni giovedì.

Il PIL del quarto trimestre per la Corea del Sud e le Filippine sarà pubblicato giovedì, mentre la Banca del Giappone rilascerà una sintesi dei suoi commenti dall’ultima riunione di politica monetaria di gennaio. Giovedì anche il Giappone riporta l’indice dei prezzi alla produzione dei servizi.

Le letture chiave dell’IPC del Giappone per la capitale Tokyo saranno un barometro della direzione della politica monetaria.

L’indice dei prezzi alla produzione ei dati commerciali australiani saranno indicatori attentamente monitorati in vista della riunione della Reserve Bank of Australia nella prima settimana di febbraio.

– Jihye Lee

Le condizioni economiche in Australia sono peggiorate il mese scorso: sondaggio NAB

Il sondaggio mensile sulle imprese della National Australia Bank ha mostrato che le condizioni delle imprese sono peggiorate per dicembre, in calo di 12 punti, in calo di 20 punti rispetto alla stampa di novembre.

Il sondaggio lo riflette Deterioramento delle condizioni commercialiRedditività e occupazione, ha detto NAB.

“Il messaggio chiave del sondaggio di dicembre è che la crescita è rallentata in modo significativo alla fine del 2022, mentre le pressioni sui prezzi e sui costi di approvvigionamento hanno raggiunto il picco”, ha affermato Alan Astor, capo economista di NAB.

Nel frattempo, la fiducia delle imprese è salita di 3 punti a -1 a dicembre, una lettura migliore rispetto ai -4 punti visti a novembre.

– Jihye Lee

I principali dati di fabbrica del Giappone mostrano la contrazione del secondo mese

L’indice au Jibun Bank Flash Japan dei responsabili degli acquisti manifatturieri di gennaio è rimasto invariato per il secondo mese consecutivo a 48,9, al di sotto della soglia di 50 che separa contrazione e crescita dal mese precedente.

Lettura segnalata” Forte declino collaborativo nella salute [of] Settore manifatturiero giapponese da ottobre 2020″, ha affermato S&P Global.

au Jibun Bank Flash Composite Issue Index è salito a 50,8 a gennaio, leggermente superiore al 49,7 di dicembre.

L’attività commerciale dei servizi flash è aumentata ulteriormente con una lettura di 52,4, superiore al 51,1 di dicembre.

– Jihye Lee

CNBC Pro: Wall Street è entusiasta della tecnologia cinese e vuole un titolo a mega capitalizzazione

Il rapporto del Journal afferma che la Fed discuterà la prossima settimana quando porre fine agli aumenti

I funzionari della Federal Reserve dovrebbero approvare un altro taglio degli aumenti dei tassi di interesse la prossima settimana, mentre discutono quando interrompere del tutto gli aumenti. Lo riferisce il Wall Street Journal.

Il Federal Open Market Committee, che fissa le tariffe dal 31 gennaio al 22 febbraio. 1, con i mercati Prezzo di probabilità quasi del 100%. Un aumento di un quarto di punto nel tasso di riferimento della banca centrale. Ancora più importante, ha detto venerdì il governatore della Fed Christopher Waller Vede un aumento di 0,25 punti percentuali Come attività preferita per il prossimo incontro.

Waller, tuttavia, ha affermato di non ritenere che la Fed abbia ancora inasprito e diversi banchieri centrali hanno sostenuto tale opinione negli ultimi giorni.

Il rapporto del Journal cita le dichiarazioni pubbliche dei responsabili politici e può fornire l’opportunità di valutare l’impatto che gli aumenti finora stanno avendo sull’economia rallentando il ritmo degli aumenti. Una serie di aumenti tariffari a partire da marzo 2022 è aumentata di 4,25 punti percentuali.

Secondo i dati del CME Group, il mercato sta attualmente scontando un aumento di un quarto di punto nei prossimi due incontri, un periodo di inattività e quindi un taglio di mezzo punto alla fine del 2023.

Tuttavia, molte autorità Compreso il governatore Lael Brainard e il presidente della Fed di New York John Williams hanno usato la frase “stay tuned” per descrivere il futuro percorso politico.

-Jeff Cox

Il Nasdaq ha ripetutamente guadagnato con l’aumento dei titoli tecnologici

Il Nasdaq Composite è salito di oltre il 2,2% nelle negoziazioni di mezzogiorno di lunedì, sollevato dalle azioni di titoli tecnologici malconci.

La mossa ha messo in moto l’indice ad alto contenuto tecnologico per guadagni superiori al 2% per un giorno consecutivo. Il L’indice è salito del 2,66% venerdì.

Le scorte di semiconduttori sono aumentate e hanno contribuito a sollevare l’indice. Tesla E MelaNel frattempo, sono aumentati rispettivamente del 7,7% e del 3,2%, alimentando le speranze che la riapertura della Cina possa dare impulso alle loro attività. Digitale occidentale e Microdispositivi avanzati Ciascuno è aumentato di circa l’8% Qualcomm E NVIDIA In aumento di circa il 7%.

Il settore delle tecnologie dell’informazione, il settore S&P 500 con le migliori performance, ha guadagnato il 2,7%. Ciò è dovuto ai guadagni nel settore dei chip. I servizi di comunicazione hanno aggiunto l’1,9%, sostenuti da Netflix, Metapiattaforme, lettere E Squadra da competizione.

READ  Triple Handoff: in che modo i Wildcats finiranno la stagione regolare con il Kentucky che ha lottato finora?

– Samantha Subin

El-Erian afferma che la Fed dovrebbe aumentare di 50 punti base, definendo il piccolo aumento “fuorviante”

L’aumento dell’inflazione può sembrare molto in passato, ma passare a un aumento di 25 punti base alla prossima riunione politica della Federal Reserve è un “errore”, afferma Mohamed El-Erian, il principale consigliere economico dell’Alleanza.

Lunedì ha detto a “Squawk Box” della CNBC: “‘Sono in un campo molto piccolo, non pensano che dovrebbero scendere sotto i 25 punti base, dovrebbero farne 50”. E dovrebbero provare a inasprire le condizioni fiscali perché Penso che abbiamo ancora un problema inflazionistico”.

L’inflazione si è spostata dai beni al settore dei servizi, ma potrebbe aumentare se i prezzi dell’energia dovessero aumentare con la riapertura della Cina, ha affermato.

El-Erian prevede che l’inflazione si stabilizzerà al 4%. Questo, ha detto, metterebbe la banca centrale in una posizione difficile se continuare a spremere l’economia per raggiungere il 2% o impegnarsi a quel livello in futuro.

“Probabilmente è stata la decisione migliore”, ha detto di quest’ultimo.

– Samantha Subin

Secondo Morgan Stanley, un rallentamento degli utili è imminente

Secondo lo stratega azionario di Morgan Stanley Michael Wilson, il rallentamento degli utili di quest’anno è imminente.

“La nostra opinione rimane invariata poiché prevediamo che la traiettoria degli utili negli Stati Uniti deluderà sia le aspettative di consenso che le stime attuali”, ha affermato domenica in una nota ai clienti.

Nelle ultime settimane sono emersi alcuni sviluppi positivi, come la continua apertura della Cina e il calo dei prezzi del gas naturale in Europa, che hanno aiutato alcuni investitori a guardare con maggiore ottimismo alle prospettive del mercato.

Tuttavia, Wilson consiglia agli investitori di rimanere al passo con la volatilità dei mercati azionari, osservando che l’azione dei prezzi ha una grande influenza sul rally di quest’anno.

“Il rally di quest’anno è stato guidato da azioni di bassa qualità e volumi elevati”, ha affermato. “Ha visto un forte movimento nei titoli ciclici difensivi”.

Wilson basa le sue previsioni su un inganno marginale e crede che le ragioni per questo stiano crescendo. Molte industrie stanno già affrontando la stagnazione delle entrate, così come l’aumento delle scorte, input meno produttivi.

“È semplicemente una questione di tempo e scala”, ha detto Wilson. “Consigliamo agli investitori di concentrarsi sui fondamentali e di ignorare i falsi segnali e le false riflessioni in questo specchio del mercato ribassista”.

– Hakyung Kim

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *