Corman si dimetterà entro un anno

  • Il presidente di Morgan Stanley, James Gorman, ha detto venerdì che prevede di dimettersi dalla carica di amministratore delegato della banca entro la fine dell’anno, innescando una corsa alla successione in una delle migliori aziende di Wall Street.
  • Il consiglio di amministrazione della banca ha ristretto la ricerca di CEO a tre candidati interni “molto forti”, ha affermato Gorman.
  • Assumerà il ruolo di presidente ad interim “per un periodo limitato” dopo essersi dimesso da amministratore delegato.

Il presidente di Morgan Stanley, James Gorman, prevede di dimettersi dalla carica di amministratore delegato entro un anno, dando il via venerdì a una battaglia per la successione su una delle aziende più dominanti di Wall Street.

Il consiglio di amministrazione della banca ha ristretto la ricerca di CEO a tre candidati interni “molto forti”, ha detto Corman agli azionisti durante la riunione annuale della società con sede a New York.

Gorman, 64 anni, assumerà il ruolo di presidente ad interim “per un periodo di tempo” dopo essersi dimesso da amministratore delegato, ha affermato.

“La tempistica specifica della transizione del CEO non è stata determinata, ma è mia aspettativa e del consiglio di amministrazione che si verifichi a un certo punto nei prossimi 12 mesi”, ha affermato Gorman.

“Questa è l’attuale aspettativa in assenza di un cambiamento importante nell’ambiente”, ha aggiunto.

Da quando è subentrato 2010, Corman ha messo a segno uno dei turnaround di maggior successo a Wall Street. Attraverso acquisizioni accorte, Morgan Stanley ha quasi cambiato rotta durante la crisi finanziaria del 2008 per diventare un colosso della gestione patrimoniale ampiamente rispettato.

READ  Will Lewis, il Kentucky QB, è uscito dal primo round del draft NFL

Gli investitori della società l’hanno premiata con una delle migliori valutazioni tra le sue grandi banche pari. Questo perché gli azionisti preferiscono flussi di reddito stabili generati dalla gestione patrimoniale e patrimoniale piuttosto che commissioni volatili elevate da attività di negoziazione e consulenza.

Dai un’occhiata al grafico…

Morgan Stanley deteneva la quota durante il mandato del CEO James Corman.

L’annuncio segna ufficialmente il desiderio di Corman di cedere le redini a un altro amministratore. Gorman ha detto pubblicamente Non ha pianificato di durare a lungo come CEO negli ultimi anni, scherzando venerdì sul fatto che non morirà mentre detiene il titolo.

Corman “non ha intenzione di trasferirsi LoganRoy“, ha detto agli investitori l’amministratore delegato immaginario della serie successiva di HBO.

Questa storia si sta sviluppando. Ricontrolla per gli aggiornamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *