Elon Musk si ritira dall’eliminazione del “segno di spunta legacy”, ricontrolla le più grandi celebrità del sito

Dopo quasi due giorni di eliminazione dei “marchi di verifica del patrimonio”, il CEO di Twitter Elon Musk sembra sventolare bandiera bianca.

Sabato su Twitter, alcuni dei più grandi nomi del sito, da Stephen King a Chrissy Teigen, hanno espresso sorpresa quando i loro segni di spunta instabili sono riapparsi improvvisamente.

“Gli amici mi hanno detto che il mio assegno blu verificato è stato recuperato. Non so perché. Non ho pagato niente. Non ho dato alcun numero”, ha twittato Seinfeld Con Jason Alexander.

A parte un problema che ha afflitto il sito da quando Musk ha deciso di introdurre il suo sistema Twitter Blue Check da 8 dollari al mese, Blue Checks sembrava essere ripristinato solo per gli utenti con un numero elevato di follower.

Giovedì, la decisione di Musk di mantenere finalmente la sua promessa di verificare solo coloro che hanno pagato ha mandato la piattaforma nel caos, aprendo la porta a popolari account falsi con de-verifica di massa.

In un modo più classico di Musk, Chief Swit inizialmente cerca di far apparire la sua capitolazione come un troll epico.

“Pagherò per il tuo assegno blu – il mio regalo per te”, ha twittato Musk, in cui l’ex segretario del lavoro Robert Reich ha rifiutato il suo assegno blu e ha denunciato “gli oligarchi che hanno troppo potere su Internet”.

Musk in seguito ha twittato: “Scacco matto”.

Tuttavia, la mossa sembrava più di vasta portata di un semplice scherzo ai critici del sistema di verifica.

Da Papa Francesco all’ex presidente Donald Trump, molti notabili che non sono annegati nella debacle degli assegni blu hanno visto i loro assegni recuperati dopo averli persi brevemente.

READ  Ecco cosa significa per la stagione degli uragani

Molte celebrità che hanno espresso la loro decisione di non pagare gli 8 dollari da quando gli assegni sono rimbalzati hanno fatto sapere ai loro sostenitori di non aver effettuato la restituzione.

“Buon Dio, sono stato Lebron, sciolto e nominato re senza il mio consenso. No significa no, ragazzi”, ha twittato la giornalista tecnologica Kara Swisher.

Tiegen ha anche offerto consigli ai suoi seguaci su come sbarazzarsi del fastidioso badge, consigliando il conduttore di Pod Save America Jon Favreau: “Cambia il tuo nome e rimuoverà il segno di verifica. Ma non parlarne più o otterrai un altro. Sono serio. “lol.”

Da Malala Yousafazi a Charlie Sheen, molti erano entusiasti di vedere il loro ritorno di convalida.

“Non so cosa sia successo, ma sono contenta di aver riavuto il mio segno di spunta blu, così tutti sanno che sono ancora Malala”, ha twittato l’attivista per l’istruzione femminile.

Nessuno sa cosa verrà dopo nella saga di Elon-Twitter, ma è chiaro che Musk non è nemmeno vicino a gestire tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *