Il rapporto sull’occupazione di aprile mostra assunzioni e un rallentamento della crescita salariale a causa dell’aumento inaspettato della disoccupazione

Il mercato del lavoro statunitense si è raffreddato lo scorso mese poiché sia ​​le assunzioni che la crescita dei salari hanno rallentato più di quanto gli economisti si aspettassero ad aprile.

L’economia statunitense ha creato 175.000 nuovi posti di lavoro e il tasso di disoccupazione è salito al 3,9% il mese scorso. I dati del Bureau of Labor Statistics hanno mostrato venerdì. Secondo i dati di Bloomberg, gli economisti di Wall Street si aspettavano che i dipendenti del settore non agricolo aumentassero di 240.000 unità e che il tasso di disoccupazione restasse al 3,8%.

La retribuzione oraria media è aumentata dello 0,2% rispetto al mese scorso e del 3,9% rispetto allo scorso anno, mentre i salari sono aumentati meno del previsto. Gli economisti si aspettavano un progresso mensile dello 0,3% ad aprile e un aumento del 4% rispetto allo scorso anno.

Il rapporto di venerdì ha mostrato una riduzione nella crescita dell’occupazione di febbraio – un aumento di 236.000 posti di lavoro non agricoli rispetto ai 270.000 precedentemente riportati – e il rapporto di marzo è stato inizialmente rivisto al rialzo a 315.000 posti di lavoro da 303.000.

In vista del rapporto di venerdì, gli economisti hanno segnalato le revisioni come importanti da tenere d’occhio, con gli aumenti salariali medi mensili lo scorso anno in calo di 13.000 posti di lavoro.

La durata media della settimana lavorativa è scesa a 34,3 rispetto a 34,4 del mese scorso. Il tasso di disoccupazione, compresi i disoccupati e quelli parzialmente attaccati alla forza lavoro, è salito al 7,4%.

Per quanto riguarda l’industria, quest’anno sono proseguiti gli scarsi guadagni nel mercato del lavoro, con un aumento dell’occupazione nel settore sanitario e dell’assistenza sociale di 87.000 unità in aprile, quasi la metà della crescita complessiva dell’occupazione non agricola.

READ  Una folla ha preso d'assalto il sito del Tbilisi Pride Fest, costringendo la cancellazione dell'evento

Il commercio al dettaglio è stato gli unici due settori, al di fuori della sanità e dell’assistenza sociale, a vedere una crescita dell’organico superiore a 20.000 unità il mese scorso, insieme ai trasporti e ai magazzinaggio.

“Sospettiamo che gli inverni più caldi degli ultimi quattro mesi spieghino in parte la forza”, ha scritto venerdì in una e-mail Paul Ashworth, economista di Capital Economics, aggiungendo che “il rinnovato rallentamento di aprile ha dato un po’ di protezione, insieme all’edilizia. Occupazione. sono aumentati di 8.000, e il tempo libero e l’ospitalità sono aumentati di 5.000.”

Sebbene i dati sull’inflazione siano stati superiori all’obiettivo del 2% della banca centrale e abbiano mostrato progressi “moderati”, il rallentamento della crescita salariale osservato il mese scorso potrebbe aiutare la Federal Reserve a tagliare i tassi di interesse ad un certo punto quest’anno. ultimi mesi.

Per saperne di più: Cosa significa la decisione sui tassi della Fed per conti bancari, CD, prestiti e carte di credito

WASHINGTON, DC - 1 MAGGIO: Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell annuncia che i tassi di interesse rimarranno invariati durante una conferenza stampa il 1 maggio 2024 presso il William McChesney Martin Building della banca a Washington.  Dopo la riunione regolare di due giorni del Federal Open Markets Committee, Powell ha affermato che l’economia americana continua a mostrare slancio e l’inflazione è stata più elevata negli ultimi mesi, spingendo la Fed a decidere di mantenere l’attuale tasso fissato al 5,33%.  (Foto di Chip Somodevilla/Getty Images)

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell annuncia che i tassi di interesse rimarranno invariati durante una conferenza stampa presso il William McKesney Martin Building della banca a Washington il 1 maggio 2024 (Chip Somodevilla/Getty Images) (Chip Somodevilla tramite Getty Images)

All’inizio di questa settimana, i dati del BLS suggerivano che le pressioni salariali si stavano accumulando dopo che l’indice del costo dell’occupazione (ECI) aveva raggiunto il suo livello più alto in un anno nel primo trimestre del 2024.

UN La conferenza stampa di mercoledìIl presidente della Federal Reserve Jerome Powell oggi ha minimizzato l’idea che le pressioni salariali stiano creando una significativa spinta inflazionistica, sottolineando che “sostanzialmente tutte le misure salariali hanno rallentato in modo significativo” rispetto ai picchi raggiunti dopo la pandemia.

READ  La sicurezza di Buffalo Bills Tamar Hamlin è stata dimessa dall'ospedale | Buffalo Bills

Ad esempio, la retribuzione oraria media è cresciuta di oltre il 5% annuo tra settembre 2021 e dicembre 2022.

“Come indicatori lungimiranti I JOLTS sono sproporzionati indica un ulteriore rallentamento della crescita salariale”, ha scritto Nancy Vanden Houten, economista statunitense di Oxford Economics, in una nota prima del rapporto sull’occupazione di venerdì.

Questa è una notizia dell’ultima ora. C’è altro in arrivo…

Clicca qui per le ultime notizie economiche e gli indicatori che ti aiuteranno a prendere decisioni informate sugli investimenti.

Leggi le ultime notizie finanziarie e commerciali da Yahoo Finanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *