In un discorso in California che suscita proteste, DeSantis si scaglia contro la pandemia

Commento

SIMI VALLEY, California – Mentre si avvicina alla corsa presidenziale del 2024, il governatore della Florida Ron DeSantis ha fatto un pellegrinaggio domenica alla Biblioteca presidenziale Ronald Reagan, dove i repubblicani hanno accusato i leader negli stati blu come la California di essere “politici di blocco”. E ha accusato la crisi del coronavirus del Paese di aver creato un “enorme test delle filosofie di governo”.

A un pubblico tutto esaurito di circa 1.300 biglietti venduti e quasi 1.100 presenti, secondo gli organizzatori, DeSantis ha descritto come la Florida guidasse la nazione nell’immigrazione netta, una tendenza molto prima che diventasse governatore.

“Abbiamo visto un enorme esodo americano da stati governati da politici di sinistra, imponendo ideologie di sinistra e ottenendo scarsi risultati. Vedrai enormi guadagni in stati come la Florida, che sono governati dai principi collaudati che il presidente Reagan amava”, ha detto DeSantis. Gli americani “hanno votato con i piedi” lasciando gli stati in gran numero, ha detto.

Ma molti esperti hanno sostenuto che il cambiamento nei modelli migratori, in particolare dagli stati della costa occidentale, deriva dalla mancanza di alloggi a prezzi accessibili e dalla maggiore flessibilità che la pandemia ha creato per il lavoro da casa o il lavoro ibrido. I commenti di DeSantis sono l’ultimo esempio dei suoi argomenti in difesa del suo record in Florida.

Il discorso di DeSantis – all’interno del cavernoso padiglione di vetro del museo dove si trovava sotto l’ex Air Force One che trasportava Reagan e altri sei presidenti – è stato tenuto per promuovere il suo nuovo libro.Osa essere libero: il progetto della Florida per il Rinascimento americano.” Ma è servito come audizione davanti agli elettori del GOP qui per un governatore ambizioso. La California potrebbe svolgere un ruolo chiave nella selezione di un candidato nelle elezioni presidenziali insolitamente anticipate dello stato il 5 marzo del prossimo anno.

Il governatore della Florida non ha trascorso del tempo con i membri della folla e non ha risposto alle domande dei giornalisti in California.

READ  Stagione 2 di "Squid Game": nuovi dettagli rivelati

Notando che le tasse tradizionalmente basse della Florida e la sua propensione per il piccolo governo sono servite anche da attrazione per il Sunshine State, DeSantis ha sostenuto che la pandemia “ha indotto le persone a rivalutare chi è responsabile del loro governo statale più di qualsiasi altro evento nella mia vita. ” “

“Quando il buon senso divenne improvvisamente una virtù straordinaria, la Florida si ergeva come un’oasi di sanità mentale, un bastione di libertà in tutta l’America e in effetti nel mondo”, ha detto. DeSantis, parlando con alcuni distretti scolastici chiusi più che altrove nel paese durante la pandemia, ha suscitato applausi quando ha affermato di essersi assicurato che ogni scuola nel suo stato fosse aperta per l’istruzione di persona nel 2020.

Si è anche vantato del fatto che la Florida abbia “autorizzato le persone a fare le proprie scelte” sui vaccini: “Nessuno nello stato della Florida sarà costretto a scegliere tra un lavoro che vuole e un’iniezione che non vuole fare”, per applaudire .

Sebbene DeSantis una volta abbia elogiato e promosso i vaccini contro il coronavirus, dal 2021 si è gradualmente spostato verso un tono più negativo sulla questione, suggerendo che i produttori di vaccini dovrebbero essere indagati per frode poiché rifiuta l’approccio dei funzionari che cercano di far rispettare i mandati sui vaccini. Ha inquadrato la propria posizione offrendo alle persone una scelta su ciò che vogliono fare, mentre corteggia gli elettori di destra di cui ha bisogno per vincere la nomination.

Sebbene la Simi Valley sia tradizionalmente repubblicana, circa 100 manifestanti hanno sventolato bandiere arcobaleno e Biden all’ingresso della biblioteca prima dell’arrivo del governatore della Florida. Alcuni cantavano che DeSantis fosse “un fascista”. Domenica scorsa, il dipartimento di polizia di Simi Valley disse Qualcuno ha deturpato un cartello vicino all’ingresso della Biblioteca Reagan con le parole “Ron Defacist” in vernice spray nera.

Un rappresentante di DeSantis non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento sulle critiche ricevute.

READ  La NASA ha rilasciato una nuova mappa delle imminenti eclissi solari

Ha firmato un libro limitato a 100 persone ed è stato chiuso ai media. Ha partecipato a un pranzo privato in biblioteca dove si è seduto accanto all’ex governatore della California Pete Wilson, un repubblicano. Ha salutato la folla mentre veniva rapidamente scortato sul palco con sua moglie e due figli.

Più tardi domenica, avrebbe dovuto parlare a una cena a cui hanno partecipato circa 900 persone per raccogliere fondi per il Partito Repubblicano di Orange County. L’evento è stato chiuso ai media, anche se negli anni precedenti era stato aperto ai giornalisti.

Molti visitatori della Biblioteca Reagan hanno affermato di essere venuti per dare un’occhiata più da vicino a DeSantis mentre attendono la sua decisione nel 2024, cercando di spodestare il candidato che secondo loro ha le migliori possibilità di sconfiggere il presidente Biden. I sondaggi mostrano che DeSantis è l’avversario più forte nelle primarie repubblicane per l’ex presidente Donald Trump, che sta cercando un terzo mandato. DeSantis non ha annunciato se si candiderà alla presidenza.

Amber Ellingson, un’insegnante di 46 anni, ha detto di aver guidato con la sua famiglia da Orange County per vedere DeSantis di persona – e ha detto di essere stata commossa dalla natura lungimirante dei suoi commenti, anche se la sua famiglia si considerava. Enormi sostenitori di Trump.

“Penso che abbiamo bisogno di qualcosa di nuovo. Penso che dobbiamo allontanarci da quello che è successo negli ultimi due, quattro anni”, ha detto, riferendosi all’ossessione di Trump per le elezioni del 2020 e alle divisioni che sono sorte dopo l’attacco a Campidoglio degli Stati Uniti da sostenitori pro-Trump. 6 gennaio 2021 Gang in quel giorno. “Vorrei [DeSantis’s] Coraggio. Mi piace come lo chiama. “

In qualità di insegnante, ha affermato di ammirare l’approccio di DeSantis alle questioni educative, in particolare il suo approccio nel mantenere le scuole aperte durante la pandemia. Ha indicato le difficoltà che molti studenti più giovani devono affrontare quando rimangono così indietro dopo un lungo periodo di apprendimento a distanza.

READ  Drew Barrymore risponde a Hugh Grant definendola "orribile"

“Bambini all’asilo, prima e seconda elementare… quei bambini sono così indietro, non so se riusciranno mai a recuperare il ritardo”, ha detto.

Il repubblicano Gary Ball, 56 anni, di Simi Valley, che indossava una maglietta “Ron DeSantis 2024”, ha affermato di ritenere che la differenza tra Trump e DeSantis sia la “competenza”.

“È stato descritto come Trump con il cervello – stesso stile politico, stessi principi – ma non si sparerà ai piedi ogni giorno come Trump”, ha detto Paul. Ha predetto che DeSantis dovrà camminare su una linea sottile nei prossimi mesi “tra non insultare Trump e i suoi elettori e non prendere l’esca dall’ex presidente”.

Lynn Bocomber, una repubblicana di 65 anni che ha guidato da Riverside per vedere DeSantis, sta ancora prendendo una decisione sui candidati del 2024 e spera di trovare qualcuno che possa colmare alcune delle divisioni. Negli ultimi anni. Trump, ha detto, “è un grande presidente… ma l’attrito che sta provocando ha diviso il Paese, purtroppo”.

“Il mondo perfetto sarebbe qualcun altro come Nikki Haley”, ha detto, riferendosi all’ex ambasciatore alle Nazioni Unite che si candida alla presidenza.

Fuori dall’arena, i manifestanti di diversi gruppi democratici hanno sostenuto la spinta di DeSantis a rimuovere alcuni libri dalle biblioteche scolastiche e la legislazione per limitare la discussione LGBTQ nelle scuole.

“Il tuo libro dovrebbe essere bandito”, diceva il cartello di un manifestante. “Torna a FL DeSatan.” Altre identità hanno rifiutato le politiche di DeSantis come razziste, sessiste e antiscientifiche.

“Il suo programma non è il benvenuto qui”, ha detto John Lauper, membro sia del Simi Valley Democratic Club che dell’Indivisible Simi Valley. “In tutti i miei anni, non ho mai visto un’agenda così dannatamente contraria a così tante delle cose che rappresentiamo”.

“Il paese non ha bisogno di quella divisione”, ha aggiunto Lauper. “Abbiamo bisogno di un Congresso funzionale. Le persone devono essere unite. DeSantis è giusto – è contrario a molte cose – ma non è la persona che ci unisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *