Joel Embiid di Sixers vince il premio NBA MVP 2023

BOSTON — Joel Embiid ha raggiunto l’apice della sua carriera in questa stagione ed è stato nominato giocatore più prezioso della NBA martedì.

La star dei 76ers è diventata il primo giocatore di Philly a vincere il premio dai tempi dell’Hall of Famer Allen Iverson nel 2001 e solo il quinto MVP nella storia della franchigia. Embiid ha vinto facilmente con 915 punti e 73 primi voti dai media. Il due volte MVP difensivo e centro dei Denver Nuggets Nikola Jokic è arrivato secondo con 674 punti e 15 voti per il primo posto. Giannis Antetokounmpo, l’attaccante dei Milwaukee Bucks, è arrivato terzo con 606 punti e 12 voti per il primo posto.

» LEGGI ANCHE: Joel Embiid nominato giocatore dell’anno della Eastern Conference per la stagione 2022-23

“Non so nemmeno da dove cominciare”, ha detto Embiid al conduttore di TNT Ernie Johnson Jr. dopo essere stato annunciato come vincitore. Consiglio dell’NBA programma. “Sai, è passato molto tempo. Sai, un sacco di duro lavoro. Ne ho passate tante.

“Non parlo solo di basket. Parlo di tutto nella vita, tu conosci la mia storia. Sai da dove vengo, come sono arrivato qui e di cosa avevo bisogno per arrivare qui. Quindi è fantastico. Non so cosa dire. È fantastico.”

Originario del Camerun, Embiid è arrivato in America all’età di 16 anni per giocare a basket.

Quando è arrivato in NBA, Embiid ha saltato le sue prime due stagioni a causa di due interventi chirurgici ai piedi. Ha poi subito un intervento chirurgico fuori stagione per riparare un menisco lacerato al ginocchio sinistro durante la stagione 2016-17. Embiid ha subito vari infortuni. Ed è stato messo da parte all’inizio della serie di semifinali della Eastern Conference contro i Boston Celtics con una distorsione al ginocchio destro.

READ  Campionato NFC: gli Eagles battono i 49ers, 31-7, conquistando un posto nel Super Bowl

Ma Embiid è stato in grado di superare gli infortuni e migliorare ulteriormente la sua stagione 2022-23.

Ha vinto il suo secondo titolo consecutivo con una media di 33,1 punti ed è stato ottavo nei rimbalzi (10,2) e settimo nei muri (1,7). È stato anche nominato tre volte giocatore dell’anno della Eastern Conference.

“È il miglior giocatore del campionato!” PJ Tucker ha detto, prima di ripeterlo per enfasi. “Penso che sia sempre un dibattito [on who should have won]Ma non credo che ci sia stato un dibattito tutto l’anno.

“Dominazione assoluta tutto l’anno.”

L’onore arriva dopo che Embiid si è classificato secondo MVP nel 2021 e nel 2022.

I Sixers credevano che avrebbe dovuto vincere la scorsa stagione. Fu allora che Embiid (30,6 punti nel 2021-22) non solo divenne il primo centro dopo l’Hall of Famer Shaquille O’Neal (29,7 nel 1999-2000) a vincere il titolo di punteggio, ma anche il primo centro a raggiungere una media di oltre 30 punti. Da Moses Malone (31.1 nel 1981-82).

Ma Jokic è diventato il primo giocatore nella storia del campionato a registrare 2.000 punti (2.004), 1.000 rimbalzi (1.019) e 500 assist (584) in una sola stagione.

Il centro dei Sixers Joel Embiid reagisce alla tripla di Tobias Harris in Gara 2 di una serie di playoff al primo turno contro i Brooklyn Nets..Per saperne di piùYong Kim / Fotografo dello staff

È stato difficile discutere contro i Nuggets che ottenevano l’approvazione del centro su Embiid nel 2021 a causa delle partite giocate. Jokic è stato ridotto a 72 gare in ogni partita della stagione a causa della pandemia di Covid-19. Embiid ha mancato 21.

Ma ora, Embiid ha superato la gobba, unendosi agli Hall of Famers Wilt Chamberlain, Julius Erving, Malone e Iverson come gli unici Sixers a vincere il premio. È una testimonianza di quanta strada abbia fatto Doc Rivers da quando i Sixers lo hanno assunto come allenatore il 3 ottobre 2020.

READ  I giocatori della NFL tornano in campo dopo il crollo di Damar Hamlin di Bills

Prima di allora, Embiid era un giocatore d’élite che spesso perdeva forma. Ma avendo allenato diversi Hall of Famers, tra cui Kevin Garnett, Ray Allen, Paul Pierce e Tracy McGrady, Rivers sa che raggiungere la grandezza richiede etica del lavoro e capacità di leadership.

Quindi l’embite inverso era sfuggente, insistendo sui cambiamenti nell’approccio alla solitudine. Ha chiesto a Embiid di diventare un giocatore e un compagno di squadra migliore. L’allenatore ha trovato il modo di far sì che Embiid abbia un impatto maggiore in campo, posizionandolo sulla linea di tiro libero e di fronte al canestro, dove è difficile per le squadre raddoppiarlo.

» Per saperne di più: Joel Embiid di Sixers, dominante su entrambe le estremità del campo, dovrebbe detronizzare Nikola Jokic come MVP

“Penso che sia iniziato l’anno scorso con il suo condizionamento e la comprensione di quanto devi essere serio in questo gioco”, ha detto Rivers. “Che serietà, le piccole cose che fai che influenzano non solo come giocatore, ma tutta la tua squadra.

“Quest’anno, penso che stia lavorando meglio con i suoi compagni di squadra e prendendo il comando. È ancora giovane, sta ancora crescendo sotto i nostri occhi. È davvero una cosa fantastica”.

Nel processo, il 29enne è diventato il sesto giocatore straniero a vincere il premio, unendosi a Jokic (Serbia), Antetokounmpo (Grecia), Dirk Nowitzki (Germania), Steve Nash (Canada) e Hakeem Olajuwon (Nigeria). È il terzo vincitore consecutivo di MVP all’estero. Antetokounmpo ha vinto il premio nelle stagioni 2018-19 e 2019-20.

Non sorprende che Embiid abbia impedito a Jokic di diventare il quarto giocatore a vincere tre premi MVP consecutivi.

“Nessuno può proteggerlo tutto l’anno”, ha detto Tucker di Embiid. “Distrugge i doppi e i tripli delle squadre, non importa quello che gli lanciano. Nessuno può fermarlo, e avendo ancora una stagione di successo e finendo terzo in Oriente, non so cos’altro dire”.

READ  Il deep 3 di Caitlin Clark ha seppellito gli Sparks e ha guadagnato la prima vittoria dei Fever

“Ottenere quelle squadre doppie e triple e segnare 50, 30 e 40 ogni notte è davvero incredibile”.

Il centro dei Sixers Joel Embiid blocca un tentativo di layup dell’attaccante dei Brooklyn Nets Mikal Bridges durante la prima partita della serie del primo turno..Per saperne di piùYong Kim / Fotografo dello staff

Embiid ha chiuso con 59 punti e sette stoppate contro gli Utah Jazz a novembre. Aggiungerebbe partite da 53 e 52 punti nella stagione. Embiid ha colpito 31 volte negli anni ’30 e 10 volte negli anni ’40.

“Non si tratta del punteggio per me”, ha detto Paul Reed. “Riguarda la parte difensiva. L’ho visto fare alcune grandi giocate difensive che non erano normali. Come Jayson Tatum e DeMar DeRozan che vanno al limite e gareggiano, quei ragazzi sono aggressivi. [while] Attacca i compagni.

“Un ragazzo come me, sono grande. Rispetto quel genere di cose.”

» Per saperne di più: I Sixers superano l’assenza di Joel Embiid, 119-115 in Gara 1, dietro i 45 punti di James Harden

Ma la gente apprezzerà il premio MVP di Embiid quando sarà messo da parte durante i playoff?

Il veterano del settimo anno, che ha una lunga storia di infortuni, si è slogato il legamento collaterale laterale del ginocchio destro il 20 aprile in Gara 3 della serie del primo turno dei Sixers contro i Brooklyn Nets.

“Non c’è modo di vincere l’MVP”, ha detto Rivers, annunciando il premio mentre Embiid era infortunato. “[It is] Un’impresa incredibile. Ovviamente lo vedrai farlo e giocare, ma loro hanno scelto la data per dargli il premio e noi no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *