La “masterclass” di Holiday aiuta C a ottenere la coraggiosa vittoria in Gara 3 sui Cavs

La “masterclass” di Holiday aiuta C a ottenere la coraggiosa vittoria in Gara 3 sui Cavs è apparso per primo Sport NBC Boston

Jrue Holiday ha scelto il momento perfetto per giocare una delle sue migliori partite contro i Boston Celtics.

La guardia del Senior C era ovunque Vittoria di Boston per 106-93 in Gara 3 Sabato sera contro i Cleveland Cavaliers. Oltre a fornire le sue solite capacità difensive, ha anche goduto della sua migliore prestazione offensiva da mesi.

Holiday ha segnato 18 punti al tiro 7 su 10 (3-4 3-PT), di cui 15 nel primo tempo. È stato il suo punteggio più alto da quando ha perso 20 punti contro i Washington Wizards il 9 febbraio.

Inoltre, Holiday ha completato una prestazione stellare a tutto tondo con otto rimbalzi e cinque assist. Ha dato il tono alla vittoria di ripresa dei Celtics, e il suo sforzo non è passato inosservato.

“Da entrambe le parti, penso che abbia giocato bene, molto solido”, ha detto ai giornalisti l’allenatore del C, Joe Mazzulla. “Quando ha un così grande impatto per noi, siamo una squadra diversa. … Stasera ha dato il tono con la sua fisicità e difesa.”

Jayson Tatum e Jaylen Brown sono stati i protagonisti di Gara 3 rispettivamente con 33 e 28 punti, ma hanno voluto riconoscere l’impatto di Holiday.

“Juru è stato fantastico stasera”, ha detto Tatum. “Juru è un po’ il collante che ci tiene tutti insieme. Fa davvero tutto quello che abbiamo bisogno che faccia. A volte fa sacrifici, realizzando tiri a una cifra per due partite di fila.

“Ma in una serata in cui può colpire mismatch, può mandare in vantaggio i ragazzi, può ovviamente tirare da 3. Quando è aggressivo e con quel ritmo fantastico, ci rende molto migliori.”

Brown ha definito la performance di Holliday un “masterclass”.

READ  L'USWNT batte la Colombia 3-0 e accede alle semifinali della Gold Cup

“Jrue è un cane”, ha aggiunto Brown. “Non si parlerà mai abbastanza di Jrue: di come è entrato e ha dominato su entrambi i lati della palla, ma ha fatto canestro al momento giusto”.

Il più grande contributo di Holliday è stato il suo lavoro su Donovan Mitchell. La stella dei Cavs ha perso 33 punti tirando 7 su 12 dalla profondità, ma è rimasta senza benzina nel quarto quarto. Ciò potrebbe essere attribuito al fatto che Holiday attaccava costantemente Mitchell a canestro e si comportava fisicamente con lui nella fase difensiva.

“Ho pensato di essere aggressivo”, ha detto Holiday del suo incontro con Mitchell. “Sapete che Donovan sarà aggressivo da un lato della palla, ma lo farà lavorare dall’altro lato perché mi sta proteggendo. Molte volte ho pensato che avrei potuto mollare o fare qualcosa (diverso) in attacco. Forse logorarlo ancora di più nel terzo o quarto quarto.”

“Penso che fin dall’inizio ho cercato di essere aggressivo con lui in difesa e di non dargli spazio. Segnerà e farà tutto questo. Quindi per quanto mi riguarda, penso che devo essere aggressivo e guidare. dipingilo e lavoralo un po’ di più, e non sono io. Se è così, è D-White (Derrick White).”

Se Holiday riesce a duplicare la sua prestazione in Gara 4, aiuterà molto i Celtics a tornare al TD Garden e ad avere la possibilità di aggiudicarsi la serie davanti al pubblico di casa.

Boston guida la serie 3-1 con il calcio d’inizio fissato per lunedì sera alle 19:00 ET. La copertura inizia alle 18:00 Pre-partita dei Celtics in diretta su NBC Sports Boston.

READ  Classifica Masters: Victor Hovland, Joe Rahm e Brooks Koepka in testa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *