LaSalle è stato respinto da una commissione del Senato di New York con un voto di 10-9

ALBANY, NY – La nomina del governatore Kathy Hochul a diventare il massimo giudice dello stato di New York è stata respinta, un rifiuto senza precedenti che sottolinea una profonda divisione tra i democratici sulla direzione del sistema giudiziario dello stato.

Dopo una lunga udienza, la commissione giudiziaria del Senato ha votato 10-9 a favore del giudice Hector D. Ha votato contro la nomina di LaSalle, la cui nomina è stata aspramente osteggiata dai progressisti che lo consideravano troppo moderato.

Il rifiuto del comitato – la prima volta che i legislatori di New York hanno votato contro la scelta di un governatore per il capo della giustizia – ha rivelato quanto la signora Hochul, una democratica dell’area di Buffalo, possa essere vulnerabile a una sfida del suo stesso partito. Tutti i 10 senatori che hanno votato contro il giudice erano democratici; Due democratici hanno votato a favore del giudice LaSalle, mentre un democratico e sei repubblicani hanno votato “senza raccomandazione”.

Il rifiuto non significa che la storia di LaSalle sia finita. Il governatore non ha escluso un’azione legale per imporre un voto sulla nomina del giudice LaSalle all’intero Senato, sollevando timori di un conflitto costituzionale.

La lotta per la nomina del capo della giustizia, normalmente una prova controversa, è diventata la sfida politica più importante del primo mandato completo della sig.ra Hochul da quando è stata eletta a novembre. La lotta la contrappone ai democratici più progressisti al Senato dello stato, mettendo alla prova il suo rapporto con i legislatori. Recentemente pubblicato l’agenda politica ad Albany.

Correndo per diventare il primo giudice capo latino, il giudice LaSalle ha sempre affrontato una scalata verso l’alto. La sua nomina a dicembre è stata immediatamente osteggiata da diversi sindacati, gruppi per i diritti riproduttivi e organizzazioni comunitarie, che hanno indicato cause legali che hanno rivelato che era antisindacale e antiabortista.

Un gran numero di democratici al Senato dello stato ha già affermato di opporsi a lui – molti hanno sollevato le loro obiezioni in privato – e molti hanno sostenuto che l’elevazione del giudice aiuterebbe a sostenere l’inclinazione conservatrice della corte.

Nei suoi primi commenti pubblici da quando è emerso come un punto critico politico, il giudice LaSalle mercoledì ha cercato di rimuovere quelle che ha detto essere caratterizzazioni ingiuste del suo record giudiziario, giurando di “mettere le cose in chiaro”.

Il giudice LaSalle, interrogato dai legislatori sulla sua filosofia giudiziaria, ha sostenuto che molti dei casi isolati riguardavano questioni procedurali e non riflettevano necessariamente le sue convinzioni fondamentali sulle questioni più ampie dei diritti sindacali e dell’aborto.

In effetti, citando la sua educazione in un sindacato e in una famiglia della classe operaia, il giudice LaSalle si appoggia ripetutamente alla sua storia di vita personale, incentrando la sua carriera giudiziaria sull’abbattimento delle barriere che colpiscono le comunità emarginate.

“Quando parli di lavoro, sono loro che mi hanno cresciuto”, ha detto il giudice LaSalle, descrivendo come ha camminato “sul picchetto con la mia abuela”.

Ha ribadito la sua convinzione nel diritto di una donna ai servizi di aborto, dicendo: “Non voglio che mia figlia abbia meno diritti di sua madre”.

Il giudice LaSalle è giudice capo della divisione d’appello del secondo dipartimento giudiziario della Corte suprema dello Stato di New York, che gestisce i ricorsi civili e penali di Brooklyn, Queens, Staten Island, Westchester County e una mezza dozzina di altri distretti.

Era considerata una delle candidate più moderate da una lista di sette candidate per sostituire Janet DiFiore, che si era dimessa lo scorso anno. Il Presidente della Corte Suprema guida la Corte d’Appello e sovrintende al vasto e complesso sistema giudiziario dello stato.

Anche se la giuria respinge il giudice LaSalle, è probabile che il conflitto sulla sua nomina finisca in tribunale. Il governatore ha sostenuto che un voto in commissione era inappropriato e che la sua lettura della costituzione dello stato richiedeva che il suo candidato fosse soggetto a un voto pieno in aula al Senato.

Mercoledì il governatore ha criticato l’indagine come ingiusta, dicendo che il Senato dello stato ha improvvisamente ampliato il pannello questo mese per includere più democratici e ha detto che la “decisione era scontata” dopo che tutti e tre hanno votato contro il giudice LaSalle.

Mentre la signora Hochul non ha detto se avrebbe portato avanti il ​​caso, ha affermato di ritenere che “la Costituzione richieda un’azione da parte del Senato al completo”.

Poco dopo, Andrea Stewart-Cousins, il leader della maggioranza democratica al Senato dello stato, sembrò respingere tale scenario, e la sua conferenza era interessata a un capo della giustizia che potesse “cambiare rotta” per le tendenze conservatrici della corte d’appello. Sentenze degli ultimi anni.

READ  Scandalo di corruzione in Ucraina: gli Stati Uniti giurano di "monitoraggio rigoroso" degli aiuti

“È chiaro che la nomina è stata respinta, tutto qui”, ha detto. “Dobbiamo trovare un candidato che sia sostenuto dalla maggioranza del Senato e poi procedere”.

La costituzione dello stato afferma che un governatore deve nominare i giudici “con il consiglio e il consenso del Senato”. La signora Hochul e alcuni legislatori e repubblicani del Senato affermano che ciò significa che l’intero Senato, non solo una giuria, dovrebbe votare per il suo candidato.

I democratici e persino alcuni repubblicani in minoranza potrebbero favorire un voto di base per la signora Hochul, che ha maggiore flessibilità per mettere insieme abbastanza voti per confermare il giudice LaSalle.

I Democratici al Senato hanno difeso il voto in commissione – il processo solitamente utilizzato per portare la legislazione in aula – sostenendo che il Senato può determinare le proprie regole di procedura, soprattutto perché la Costituzione non richiede espressamente che un candidato sia votato dall’intero stato Senato. .

Nello spiegare il suo voto contro il giudice LaSalle, il senatore Andrew Gounardes, un democratico di Brooklyn, ha usato un’analogia con il baseball, dicendo: “Non è solo se un giudice può chiamare palle e colpi, ma soprattutto come vede la zona dello strike”.

“Dopo aver esaminato il record del giudice LaSalle dopo il caso, credo che abbia una visione prudente di cosa sia una zona di sciopero”, ha detto.

Diversi legislatori democratici hanno espresso preoccupazione per il caso per diffamazione del 2015, in cui il giudice LaSalle e la maggioranza della corte d’appello hanno stabilito che la legge statale vieta alle aziende di citare in giudizio i sindacati e i loro rappresentanti per azioni legate al lavoro. Hanno agito in privato.

“Qualsiasi suggerimento che io sia anti-sindacale o anti-operaio è assolutamente falso”, ha detto il giudice LaSalle, aggiungendo che “sono pienamente d’accordo che le grandi imprese non dovrebbero usare il contenzioso per mettere a tacere le voci del lavoro organizzato”.

Nella sua linea di interrogatorio, il senatore Brad Hoylman-Sigel, un democratico di Manhattan che presiede il comitato giudiziario, ha indicato la sig. Con DiFiore, il giudice ha cercato di legare LaSalle. Giudice LaSalle.

Anche il giudice LaSalle, un ex pubblico ministero, ha messo in discussione i casi in cui si è schierato con l’accusa, dicendo: “Mi sembra che si possa dire che ti appoggi contro l’accusa e contro le libertà civili”.

READ  Giovedì l'S&P 500 è salito al massimo di cinque mesi mentre il meta ha guidato un ritorno tecnico.

Il giudice LaSalle ha detto che alcuni dei suoi oppositori “non lo conoscono”, dicendo che capisce “quello con cui le persone hanno a che fare ogni giorno in America, il coinvolgimento della polizia, con la legge”.

Altri legislatori hanno chiesto al giudice LaSalle un’opinione di consenso del 2017 a cui ha aderito che ordinava al procuratore generale di New York di ritirare un mandato di comparizione emesso all’operatore dei “centri di gravidanza di crisi” anti-aborto. Il caso ha portato ad accuse secondo cui il giudice LaSalle era contro i diritti all’aborto.

“Sulla base del tuo record, penso che sia ingiusto per le persone prevedere quali saranno alcune delle tue decisioni”, ha detto il senatore John Liu, democratico del Queens, sollevando preoccupazioni sulla causa.

Il giudice LaSalle ha ribadito di credere fermamente nel “diritto di una donna di prendere le proprie decisioni riproduttive”.

In una svolta insolita, sono stati i repubblicani a dare al giudice LaSalle il più caloroso benvenuto, con molti che hanno affermato che la sua conferma era diventata un processo intensamente politico.

Il senatore Anthony H., un repubblicano di Long Island. Palumbo ha detto al giudice che il giudice LaSalle rappresentava “a mio parere, l’epitome del sogno americano”.

Nonostante le pressioni su di lui per ritirare la sua nomina, il governatore ha difeso con forza il giudice LaSalle. Durante il fine settimana ha raccolto il sostegno di altri importanti democratici, tra cui il rappresentante Hakeem Jeffries, il leader della minoranza della Camera degli Stati Uniti, che ha sottolineato l’importanza simbolica di elevare un giudice di origine portoricana al più alto livello del governo statale.

In effetti, la nomina del giudice LaSalle ha diviso i funzionari eletti latini, con alcuni che affermano che è stato sottoposto a doppi standard a causa della sua razza.

Il senatore Luis Sepúlveda, portoricano e democratico del Bronx che ha votato per il giudice LaSalle, ha detto che il giudice è stato l’obiettivo di un “assassinio di carattere” perché era latino.

Dopo le indagini, il presidente della commissione, sig. Hoylman-Sigel ha avvertito di una possibile “crisi costituzionale” e ha esortato il governatore ad astenersi da azioni legali.

“È ovviamente una decisione del governatore, ma abbiamo molto lavoro da fare ad Albany”, ha detto. “Essere distratti da una causa legale sarebbe una parodia per i newyorkesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *