L’obiettivo dei ricavi del quarto trimestre supera le stime, il CEO esercita cautela mentre la spesa dei consumatori cambia

Obiettivo (TGT) pubblicato Risultati degli utili del quarto trimestre fiscale Martedì, prima dell’apertura del mercato, la spesa dei consumatori ha battuto le stime allontanandosi dalle categorie discrezionali.

Il rivenditore con sede a Minneapolis ha riportato che le vendite nello stesso negozio sono aumentate dello 0,7%, superando la stima di Wall Street del -1,74%. Analogamente ai recenti risultati trimestrali di Walmart ( WMT ), la spesa dei consumatori di Target si è spostata verso beni essenziali come il cibo e lontano da categorie come l’elettronica, la casa e l’abbigliamento.

Le azioni target sono aumentate di oltre il 3,5% nel trading pre-mercato dopo la pubblicazione del rapporto.

Il CEO di Target, Brian Cornell, ha affermato che il gruppo è soddisfatto della continua crescita delle vendite in un “ambiente molto impegnativo”.

Ecco cosa ha riportato Target, rispetto alle stime di Wall Street, sulla base dei dati di consenso di Bloomberg:

  • Reddito: $ 31,40 miliardi e $ 30,46 miliardi previsti

  • Utile per azione rettificato: $ 1,89 e $ 1,48 previsti

  • Sportello unico: 0,7% contro -1,74% previsto

Cornell, Alimenti e bevande (n Ha iniziato a offrire nel 2010 dopo la Grande Recessione), a parte la bellezza e gli articoli per la casa, ha servito bene il rivenditore nell’ultimo trimestre, ha affermato Cornell.

“I punti di forza in Food & Beverage, Beauty e Homeware compensano la debolezza in corso nelle categorie discrezionali. Questa performance evidenzia il vantaggio del nostro assortimento di merci diversificato, che risuona con i nostri ospiti in qualsiasi contesto ed è un fattore chiave del traffico quotidiano crescita. Trimestre dello scorso anno “.

Le vendite nello stesso negozio hanno superato le stime, aumentando dello 0,7%, rispetto alle aspettative di un calo dell’1,74%. Mentre le vendite in negozio sono aumentate dell’1,9%, le vendite digitali sono diminuite del 3,6% nel quarto trimestre.

READ  Il proprietario di Go First non ha intenzione di lasciare la compagnia aerea: CEO

Alla fine del quarto trimestre, le scorte erano inferiori del 3% rispetto al 2021. Nel frattempo, nelle categorie discrezionali come l’elettronica, la casa e l’abbigliamento, l’inventario è stato inferiore di quasi il 13% rispetto al 2021, “parzialmente compensato da un inventario più elevato in più categorie”.

Per i risultati dell’anno fiscale 2022, le entrate sono aumentate di $ 3 miliardi a $ 109 miliardi. Rispetto al 2019, le entrate sono superiori di $ 30 miliardi. Per l’intero anno, le vendite nello stesso negozio sono aumentate del 2,2%, mentre il traffico è aumentato del 2,1%.

Stiamo assumendo Banner, paga iniziale $ 17 all’ora, Target Store, Boston, Massachusetts. (Foto: Getty Images di Lindsey Nicholson/UCG/Universal Images Group)

‘Attenta pianificazione della nostra attività’

Guardando avanti all’anno fiscale 2023, Cornell ha affermato che il rivenditore si concentrerà sulla sua strategia a lungo termine e “continuerà a differenziarsi attraverso convenienza, assortimento, semplicità e convenienza”.

“Allo stesso tempo, stiamo pianificando attentamente la nostra attività per assicurarci di rimanere agili e reattivi all’attuale contesto operativo. Nel prossimo anno, continueremo a effettuare forti investimenti di capitale e opportunità di performance per sostenere la nostra crescita a lungo termine”.

Per il primo trimestre del 2023, la società prevede che le vendite nello stesso negozio saranno sostanzialmente piatte, con un calo a una sola cifra fino a un aumento a una sola cifra e un rapporto del margine di reddito operativo del 4-5%. L’EPS rettificato dovrebbe essere compreso tra $ 1,50 e $ 1,90. Nell’anno fiscale 2023, la società prevede che le vendite nello stesso negozio aumenteranno da una sola cifra a una cifra bassa, un reddito operativo di oltre 1 miliardo di dollari e un utile per azione compreso tra 7,75 e 8,75 dollari.

READ  Il commissario dell'ACC Jim Phillips sulle voci di riallineamento: "Siamo tutti insieme"

Nei prossimi 3 anni, la società mira a superare il suo tasso di margine di reddito operativo pre-pandemia del 6% e afferma che potrebbe raggiungere tale obiettivo nell’anno fiscale 2024 “a seconda del ritmo della ripresa dell’economia e della domanda dei consumatori”.

Brooke DePalma è una giornalista di Yahoo Finance. Seguila su Twitter all’indirizzo @Brooke De Palma Oppure invia una mail a [email protected].

Per gli ultimi rapporti e analisi sugli utili, i pettegolezzi e le aspettative sugli utili e le notizie sugli utili aziendali, fare clic qui

Leggi le ultime notizie finanziarie e commerciali da Yahoo Finance

Scarica l’app Yahoo Finanza Mela O Androide

Segui Yahoo Finanza Cinguettio, Facebook, Instagram, Lavagna a fogli mobili, LinkedinE Luce di rete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *