Schultz: Mentre il licenziamento di Nate McMillan è giustificato, i problemi di Hawks vanno oltre l’allenamento

Due anni e tre mesi fa, Nate McMillan è subentrato a Lloyd Pearce, che è stato licenziato come allenatore ad interim degli Hawks, e ha chiarito ai suoi giocatori che erano parte del problema.

“Tutti devono puntare il dito contro se stessi su cosa possono fare meglio”, ha detto McMillan dopo il suo colloquio con la squadra. “I Lloyd hanno vinto per tutti noi. So che va con il territorio. Ma devi guardarti e vedere cosa ne farai.

Ciò che non è vecchio è di nuovo nuovo. McMillan è stato licenziato martedì sera. L’allenatore vince per giocatore e fallimento organizzativo. Ma benvenuto nella vita negli sport professionistici, dove è più facile recedere da un contratto che da molti.

L’uscita di McMillan non è stata uno shock. Il proprietario Tony Ressler ci sta pensando da un po’. Le conversazioni tra Ressler e il direttore generale Landry Fields dopo che gli Hawks sono entrati nella pausa All-Star e le sconfitte consecutive contro Hornets e Knicks hanno lasciato la squadra 29-30 e danneggiato in modo significativo le sue speranze di evitare un altro round di play-in. McMillan potrebbe essere stato licenziato qualche giorno fa, ma le leghe sportive professionistiche in genere disapprovano le celebrazioni tipiche come gli All-Star Games alimentate da cose brutte come le sparatorie, con il lunedì libero. Quindi l’ascia è caduta quando i giocatori sono tornati ad allenarsi martedì sera.

“Mi ha fatto sentire come se dovessi accendere un fuoco sotto di loro”, ha detto Fields Atletico. “I nostri obiettivi non sono cambiati in questa stagione”.

Ovviamente, quale modo migliore per garantire la responsabilità personale dei giocatori che licenziare un allenatore? Ma torniamo a quello.

READ  WGA dice no ai Tony Awards 2023 - The Hollywood Reporter

Per essere chiari, ci sono ragioni legittime per sostenere la cacciata di McMillan. Dopo essere andato 27-11 e aver guidato gli Hawks alle finali della Eastern Conference nel 2020-21, dopo aver ottenuto il lavoro “a tempo indeterminato”, il suo record nelle due stagioni successive è stato un pessimo 72-69. Atlanta è relativamente poco servita per il suo talento e, sebbene il talento sia sopravvalutato, di certo non corrisponde.

Il messaggio di McMillan è solido e coerente. Non è il terribile capo allenatore che gli Einstein dei social media lo fanno sembrare. Un uomo non allena mai 1.428 partite in NBA e ne vince 760. È intelligente, ha classe e soprattutto è professionale. Il suo lavoro di due anni fa è stato degno di nota per aver calmato un giocatore sconcertato e un po’ piagnucoloso e averlo portato a sconvolgere i playoff di Knicks e Sixers. Ma McMillan è della vecchia scuola e gli mancano in aree chiave, in particolare la creatività offensiva e lo sviluppo dei giovani giocatori. Gli Hawks sono 16 in classifica offensiva a 113,7, prendono troppi saltatori di fascia media, sono terribili nel tiro da 3 e terribili in difesa.

Salvo miglioramenti significativi e una corsa miracolosa ai playoff, McMillan sarà probabilmente licenziato comunque dopo la stagione, con un anno e un’opzione rimasta sul suo contratto. Ressler aveva già privato l’ex leader della squadra Travis Schleng della sua autorità, cacciandolo di fatto dall’organizzazione. Altri tre membri della squadra di basket sono stati eliminati. Non vedeva alcun motivo per fermare l’espulsione di McMillan. L’ascesa orchestrata e l’acquisizione organizzativa dell’esuberante lottatore continueranno sicuramente.

Fields è il nome più importante nei giochi di basket, ma Ressler gestisce lo spettacolo. Quando gli è stato chiesto per quanto tempo è stato discusso il licenziamento di McMillan, Fields ha detto: Atletica, “È qualcosa che ho osservato. Per mostrare quello che abbiamo fatto (in questa stagione)… non voglio giocare troppo nelle ultime due partite con Charlotte e New York, ma sono state decisamente significative e noi non ho visto abbastanza miglioramenti.

READ  5 cose che sappiamo sulla campagna di Ron DeSantis dopo la debacle di Twitter

Fields ha detto dell’imminente ricerca di coach: “Stiamo cercando una nuova voce per il resto del percorso e stiamo iniziando la nostra ricerca immediatamente e in modo aggressivo. Quindi, con 23 partite rimaste (nella ricerca), stiamo vedendo se riusciamo a trovare qualcuno che abbia senso per noi. Il miglioramento è in cima alla nostra lista di priorità, così come il carattere dell’allenatore e la responsabilità con i giocatori, e dobbiamo portare il nostro attacco e la nostra difesa tra i primi 10. Questo è l’unico modo in cui ci vedo progredire sul campo da basket.

I problemi sono un quadro molto più ampio di quello e potrebbero o meno essere affrontati alla conferenza stampa di mercoledì. Ressler ha iniziato come proprietario che ha detto che avrebbe lasciato i risultati del basket alle operazioni di basket, ma lo ha cambiato dopo un’inaspettata e fuorviante corsa alle finali della conferenza.

Ha portato a un’impasse del front office che includeva la benedizione del figlio di Ressler con una voce alta nella stanza, uno scambio di John Collins rifiutato dal franchise, tre scelte al primo turno date a Dejounte Murray per le obiezioni di Schleng e uno stipendio autoimposto. -I problemi di protezione hanno effettivamente costretto la squadra a occuparsi di Kevin Huerter.

Altrettanto importante è il rapporto spesso fratturato tra McMillan e la guardia Trae Young. La mancanza di capacità di leadership del giocatore e la consapevolezza della situazione è un problema. McMillan si è recato a Oklahoma City in bassa stagione per parlare con Young del miglioramento della comunicazione dei due in questa stagione. Ma se ha aiutato, è stato minimo.

Possibili candidati per sostituire McMillan includono tre ex assistenti degli Hawks – Charles Lee dei Bucks, l’assistente dei Warriors Kenny Atkinson e l’ex capo allenatore dei Jazz Quin Snyder – così come l’assistente dei Kings Jordy Fernandez, l’assistente degli Spurs Mitch Johnson e Myles Simon della G League South Bay . Ressler spara molto. Ma con problemi di limite e alcune future scelte al draft, non è una casella di posta attraente per i candidati.

READ  La Russia sta attaccando l'Ucraina su un fronte nord-sud

È giusto presumere che McMillan non risolverà questo problema. È altrettanto ragionevole supporre che i problemi vadano oltre la formazione.

(Foto: Kevin C. Cox / Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *