Ultime informazioni sulla guerra della Russia in Ucraina: aggiornamenti in tempo reale

1:03 ET, 23 maggio 2023

Questo gruppo di volontari russi sta combattendo la propria gente

Analisi di Sam Kiley della CNN sull’Ucraina orientale

“Caesar” è uno delle dozzine di cittadini russi che combattono per proteggere l’Ucraina dalle forze di Putin.

Vasco Sousa Godovio/CNN

Freedom of Russia Legion — un gruppo che apparentemente si è assunto la responsabilità Penetrazione nel territorio russo – Avere un’ambizione. Come dice “Cesare” in una dichiarazione video che ha registrato con i suoi compagni prima di unirsi all’attacco transfrontaliero alla sua patria: “La Russia sarà libera”.

Il gruppo conta poche centinaia di volontari russi incalliti e agguerriti che combattono a fianco del proprio popolo come parte delle forze armate ucraine. Caesar è un ex insegnante, padre e moglie che vivono a Kiev. Ha detto alla CNN l’anno scorso Ha dedicato la sua vita a far cadere il presidente russo Vladimir Putin e a marciare sulla Piazza Rossa e sul Cremlino.

Cesare è un membro devoto della Chiesa ortodossa e nostalgico dell’era zarista prima dell’Unione Sovietica. La sua unità è ben equipaggiata con moderni veicoli corazzati, mirini e armi automatiche di ultima generazione.

La Legione della Libertà della Russia, precedentemente impegnata in aspri combattimenti a sud di Pakmut, afferma di essere ora entrata in Russia e da lunedì pomeriggio ha continuato le operazioni di combattimento contro le forze russe nelle aree vicino al confine.

In un post su Telegram, il gruppo ha affermato di aver “liberato” un insediamento nella regione russa di Belgorod.

I funzionari ucraini hanno riconosciuto che l’unità è entrata in Russia, ma insistono sul fatto che i membri della brigata agissero in modo indipendente come “cittadini russi”.

Gli stessi legionari ammettono di essere spesso trattati con sospetto dai soldati ucraini, ma sono fiduciosi che li supereranno con coraggio sul campo di battaglia.

La loro apparente penetrazione del confine, spesso utilizzata dai gruppi di mortai e dall’artiglieria russi per lanciare attacchi in Ucraina, contribuirà a consolidare ulteriormente la loro reputazione.

Serve anche come parte di un’operazione psicologica in corso volta a minare il sostegno alla guerra in Russia e lo spirito combattivo dei soldati russi, il che implica che potrebbero essere attaccati in qualsiasi momento dai loro stessi connazionali.

READ  Guarda SpaceX lanciare 56 satelliti Starlink il 23 giugno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *