Yellen afferma che le regole bancarie statunitensi potrebbero essere troppo flessibili e devono essere riviste

WASHINGTON, 30 marzo (Reuters) – Il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen ha detto giovedì che la regolamentazione bancaria e le regole di supervisione dovrebbero essere riviste sulla scia dei fallimenti della Silicon Valley Bank (SIVB.O) e della Signature Bank (SBNY.O). Per garantire che i rischi del sistema bancario esistente siano affrontati.

Nelle osservazioni preparate per essere consegnate alla National Association for Business Economics, Yellen ha chiesto una regolamentazione più severa del crescente settore non bancario o “bancario ombra”, compresi i fondi del mercato monetario, gli hedge fund e le criptovalute.

Yellen ha affermato che i requisiti patrimoniali delle banche per il 2018 e una supervisione più forte per le banche di piccole e medie dimensioni con attività inferiori a 250 miliardi di dollari dovrebbero essere rivisti.

“Ogni volta che una banca fallisce, è motivo di grave preoccupazione. I requisiti normativi sono stati allentati negli ultimi anni. Credo sia opportuno valutare l’impatto di queste decisioni di deregolamentazione e adottare le misure necessarie in risposta”, ha affermato Yellen.

Ha aggiunto che le riforme normative introdotte dopo la crisi finanziaria del 2008 hanno aiutato il sistema finanziario statunitense a resistere agli shock, inclusa la pandemia di Covid-19.

“Ma i fallimenti di due banche regionali questo mese dimostrano che la nostra attività è tutt’altro che conclusa”, ha affermato Yellen. Il sistema finanziario è significativamente più forte rispetto a 15 anni fa.

“Ciò è meglio illustrato dal fatto che questo mese abbiamo visto una relativa stabilità nel settore bancario nel suo complesso, anche se sono aumentate le preoccupazioni per istituzioni specifiche”, ha affermato.

Ma Yellen ha affermato che è importante che le autorità di regolamentazione statunitensi esaminino se gli attuali regimi di vigilanza e regolamentazione sono “adeguati ai rischi che le banche devono affrontare oggi. Dobbiamo agire per affrontare questi rischi, se necessario”.

READ  Warner Bros. conferma la scoperta, il rebranding di HBO Max al massimo - Scadenza

I commenti di Yellen non includevano piani specifici e ha riconosciuto che normative più severe impongono costi e che occorre prestare attenzione per garantire la salute e la competitività delle banche comunitarie e regionali. Ma tali costi “impallidiscono rispetto ai tragici costi delle crisi finanziarie”, ha aggiunto.

Yellen ha ripetuto la scorsa settimana che il Tesoro, la Federal Reserve e la Federal Deposit Insurance Corporation sono disposti a riutilizzare gli stessi strumenti utilizzati per proteggere i depositanti nei fallimenti di SVB e Signature Bank.

“Saremo pronti a compiere ulteriori passi se giustificati”, ha aggiunto, senza specificare i passi che potrebbero essere compiuti.

Rischi non bancari

Yellen ha chiesto una maggiore regolamentazione per affrontare i rischi derivanti da attività non bancarie, compresi i rischi di liquidità, e tali regole non dovrebbero consentire lo spostamento del rischio altrove nel sistema finanziario per evitare la regolamentazione.

I fondi comuni di investimento del mercato monetario e i fondi aperti sono ancora soggetti a corse, che Yellen ha affermato che la Securities and Exchange Commission ha cercato di affrontare con nuove proposte normative.

Yellen ha affermato di essere preoccupata per l’uso della leva finanziaria da parte di alcuni fondi presso gli hedge fund, che avevano quasi $ 10 trilioni di attività totali nel 2021, il che potrebbe portarli a condurre “svendite forzate” di attività, compresi i titoli del Tesoro. Stress – vendita ad altri partecipanti al sistema finanziario.

Yellen ha affermato che la task force sugli hedge fund rinvigorita del Financial Stability Oversight Council multi-regolatore continuerà a monitorare i rischi e formulare raccomandazioni politiche.

Ha anche affermato che l’amministrazione Biden sta continuando a esaminare il potenziale di rischi sistemici derivanti dalle risorse digitali, uno sforzo iniziato prima del crollo dell’exchange di criptovalute FTX.

READ  I profitti di Huawei raddoppieranno entro il 2023 con l'aumento del business degli smartphone e delle automobili

Di particolare interesse sono le stablecoin che investono in attività di riserva per mantenere un valore stabile rispetto al dollaro. Come i fondi tradizionali, possono essere costretti a vendere attività durante i periodi di stress, ha affermato.

“Una corsa in una stablecoin può portare a corse in preda al panico in altre stablecoin e a un più ampio selloff”, ha affermato Yellen, aggiungendo che il Congresso dovrebbe approvare una legislazione per stabilire un quadro normativo prudenziale completo per i fornitori di stablecoin e altre risorse digitali.

Yellen ha affermato che il fallimento del Congresso nell’innalzare il tetto del debito potrebbe portare a un default sul debito degli Stati Uniti, “un altro rischio finanziario che potrebbe sconvolgere la vita di milioni di americani e di persone in tutto il mondo”.

Relazione di David Lauder; Montaggio di Chisu Nomiyama e Paul Shimao

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *