Thyssenkrupp

Post recenti

ThyssenKrupp cederà l’impianto Inoxum di Terni

Per l’Antitrust dell’Unione Europea senza la cessione dello stabilimento di Terni ci saranno “effetti negativi per i consumatori e le imprese europee”.  L’Antitrust ha dato un sostanziale via libera all’acquisizione di Inoxum da parte della finlandese Outokumpu, ma ha posto una codizione: il gruppo ThyssenKrupp dovrà cedere l’impianto di produzione di acciaio inossidabile Inoxum di Terni. Si tratta della […]

Continua a Leggere...

Thyssen in appello: “La colpa è anche degli operai”

Secondo i legali di uno dei dirigenti Thyssen, condannato in primo grado per il rogo che uccise 7 operai nel 2007, gli operai coinvolti nell’incidente sono colpevoli di “ripetute negligenze”. L’odissea giudiziaria dei familiari delle vittime continua. “Omicidio volontario con dolo eventuale”. Questo il reato per il quale nel 2011 sono stati condannati in primo grado […]

Continua a Leggere...

Thyssen: Confindustria applaude Espenhahn

Si sa, gli industriali non fanno della difesa dei diritti dei lavoratori il loro pane quotidiano, cosa diversa è, però, acclamare chi sulla pelle degli operai ha speculato per trarre maggiori profitti. È andata proprio così all’Assise di Confindustria sabato a Bergamo, quando la platea di imprenditori presenti ha applaudito e riservato una calorosa accoglienza […]

Continua a Leggere...

Thyssen: Sentenza storica per i lavoratori

16 anni e sei mesi ad Harald Espenhahan, amministratore delegato della ThyssenKrupp Italia; 13 anni e sei mesi per i dirigenti Gerald Priegnitz e Marco Pucci, e per Raffaele Salerno e Cosimo Cafueri, rispettivamente direttore dello stabilimento torinese e responsabile alla sicurezza; 10 anni e dieci mesi a Daniele Moroni, anch’egli dirigente. Queste sono le […]

Continua a Leggere...

Quando il lavoro uccide: 1080 lapidi nel 2010

Le chiamano morti bianche perché non fanno notizia. Sono circa 1080 le persone che hanno perso la vita nel 2010, quasi 3 al giorno. Le cifre agghiaccianti fornite dall’Osservatorio Indipendente di Bologna sono quelle di una guerra. Una guerra combattuta giorno per giorno da gente costretta a lavorare per pochi soldi, senza difese, senza tutele. Eppure […]

Continua a Leggere...