Noem conserva il passo del libro in cui si descrive l'uccisione di cani e capre



CNN

La contendente alla vicepresidenza, il governatore del South Dakota, Christy Nome, ha difeso le azioni descritte nel suo prossimo libro come l'uccisione di un cane e una capra nella fattoria di famiglia.

Secondo una parte sì Estratto da The GuardianNome uccide il suo cane Cricket perché il cane è “non addestrato”, “pericoloso per chiunque entri in contatto con” e “inutile come cane da caccia”.

“Odiavo quel cane”, scrive Noam, secondo il Guardian.

In alto, Noem scrive di aver trattato il cane “come un killer addestrato” con un collare elettronico, ma alla fine ha deciso di spararle in una cava di ghiaia dopo un incidente. Il cane ha attaccato le galline di una famiglia locale e l'ha morsa.

Secondo The Guardian, Noem scrive: “Non è stato un lavoro piacevole, ma doveva essere fatto. Dopo che fu finito, mi resi conto che doveva essere fatto un altro lavoro spiacevole.

Successivamente, il Guardian cita parti del libro in cui Noem spara a una capra nello stesso modo. Noem descrive la capra come “cattiva e disgustosa” e ha un odore “disgustoso, muschiato, esasperante”. La capra ha l'abitudine di inseguire i suoi figli, aggiunge Noam.

Volendo distinguersi dai politici tipici, Noem scrive: “Se fossi un grande politico non racconterei la storia qui”.

Noem, che ha pubblicato una foto dell'articolo del Guardian, ha detto che le sue azioni in una fattoria non erano insolite.

“Amiamo gli animali, ma decisioni difficili come questa accadono spesso nella fattoria. Purtroppo, 3 cavalli che fanno parte della nostra famiglia da 25 anni hanno dovuto essere soppressi qualche settimana fa. Se vuoi qualcosa di reale, onesto e politicamente scorretto notizie che sconvolgono i media, 'Non si torna indietro', da ordinare in anticipo. Qualcosa è stato pubblicato Su X, ha condiviso un collegamento al suo libro.

READ  Dichiarazione del presidente Joe Biden sugli attacchi dell'Iran contro lo Stato di Israele

Noem, un convinto sostenitore di Trump, è uno dei numerosi politici che Trump ha sostenuto.

All'inizio di aprile, nom Lo ha detto Dana Bash della CNN Ha detto che avrebbe sostenuto Trump anche se fosse stato giudicato colpevole nell’indagine sul silenzio di New York.

Noem non ha voluto dire se si sarebbe certificato per le elezioni del 2020 se fosse stato nella stessa posizione dell’ex vicepresidente Mike Pence, tra le continue speculazioni sul suo potenziale come vicepresidente di Trump.

Ha legato Per la prima scelta nel sondaggio di febbraio Alla Conservative Political Action Conference di febbraio, ai partecipanti è stato chiesto chi avrebbero voluto che Trump scegliesse come suo compagno di corsa. Noam e l'ex candidato presidenziale Vivek Ramasamy hanno ottenuto ciascuno il 15% dei voti nel sondaggio di paglia.

Durante la convention, il governatore del South Dakota ha preso di mira coloro che hanno partecipato alle primarie repubblicane del 2024 contro Trump, suggerendo che erano “per guadagno personale” e “per attirare l'attenzione per un certo periodo di tempo”.

“Donald J. Sono stata una delle prime persone a sostenere Trump come presidente. L’anno scorso, quando tutti mi chiedevano se mi sarei candidato alla presidenza, ho detto di no. Perché candidarsi alla presidenza se non puoi vincere? Qualcuno ha detto.

Shania Shelton della CNN ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *