Sale il bilancio degli incidenti ferroviari in Grecia, il governo promette risposte

  • Almeno 46 morti nel peggior incidente ferroviario della Grecia
  • Il governo promette di riparare la linea ferroviaria fatiscente
  • I dipendenti delle ferrovie hanno lasciato il lavoro per protestare contro gli standard di sicurezza

LARISA, Grecia, 2 marzo (Reuters) – Il bilancio delle vittime del peggior incidente ferroviario in Grecia potrebbe aumentare ulteriormente, con 46 morti confermati ma dieci dispersi, hanno detto giovedì funzionari.

C’era indignazione in tutto il paese per come due treni potessero scontrarsi frontalmente sullo stesso binario, e il governo ha detto che stava facendo tutto il possibile per evitare che un simile incidente si ripetesse.

Martedì scorso un treno passeggeri ad alta velocità che trasportava più di 350 persone si è scontrato con un treno merci vicino alla città di Larissa, facendo cadere le carrozze dai binari.

“Siamo tutti devastati da questo tragico incidente”, ha detto il portavoce del governo Giannis Oikonomo in una conferenza stampa.

“La perdita e il trauma che ciò ha causato, il trauma fisico e mentale dei sopravvissuti e l’ansia di questo Paese è enorme e difficile da gestire, soprattutto ora”.

Poiché molti in Grecia chiedevano risposte, i soccorritori hanno continuato a setacciare vagoni carbonizzati e piegati per trovare altre vittime.

Ultimi aggiornamenti

Guarda altre 2 storie

“È un momento molto difficile, salvare corpi invece di salvare vite umane”, ha detto a Reuters il soccorritore Konstantinos Imanimidis, 40 anni, sul luogo dell’incidente a circa 140 miglia (230 km) a nord di Atene.

“Temperature di 1.200 gradi e oltre nelle carrozze non permetterebbero a nessuno di sopravvivere”.

Nelle vicinanze, due fratelli piangevano e il 33enne Sokratis Bozos ha detto di essere venuto sul luogo dell’incidente sperando in notizie sul padre perché l’ospedale non poteva dire se il corpo di suo padre fosse stato recuperato.

READ  Will Lewis, il Kentucky QB, è uscito dal primo round del draft NFL

I parenti, compresi i fratelli Bozos, hanno dovuto fornire campioni di DNA in un ospedale di Larissa per identificare alcune delle vittime, dove l’incredulità si è trasformata in rabbia per alcuni.

“Qualche bastardo deve pagare per questo”, ha gridato un parente fuori dall’ospedale.

Molte delle vittime erano studenti universitari che tornavano a casa dopo una lunga vacanza. I punteggi sono stati feriti.

obiezioni

Mercoledì sera, i manifestanti hanno lanciato pietre contro gli uffici della compagnia ferroviaria ad Atene prima che la polizia antisommossa sparasse gas lacrimogeni. Le proteste sono scoppiate anche a Salonicco.

Giovedì, i treni sono stati fermati in un giorno di sciopero contro le richieste dei sindacati. I governi successivi si sono rifiutati di dare ascolto alle ripetute richieste di migliorare gli standard di sicurezza.

Il governo ha promesso un’indagine completa. Oikonomo ha affermato che le autorità indagheranno sulle cause dell’incidente e sui “ritardi cronici” nell’attuazione dei progetti ferroviari.

“Questi ritardi sono radicati nei mali di lunga data del popolo greco (settore), distorsioni che risalgono a decenni fa”, ha detto, aggiungendo che gli sforzi del governo per affrontarlo “non sono riusciti a sradicarlo”.

Il ministro dei Trasporti Kostas Karamanlis si è dimesso a causa dell’incidente. Il suo successore, Giorgos Gerapetridis, ha dichiarato di essere subentrato giovedì con il mandato di indagare sull’incidente e modernizzare il sistema ferroviario in difficoltà.

Indagine

Il capostazione della stazione ferroviaria di Larissa è stato arrestato mercoledì e presentato giovedì davanti a un magistrato locale. Oikonomo ha detto che l’uomo, che non ha parlato pubblicamente, si è dichiarato colpevole di negligenza.

READ  Tesla batte le stime sugli utili. Il titolo non si muove.

Nikos Tsouridis, un istruttore macchinista in pensione, ha affermato che l’errore umano non spiega completamente cosa sia successo.

“Il capostazione ha commesso un errore e lo ammette, ma ovviamente dovrebbe esserci un meccanismo di sicurezza per fare marcia indietro”, ha detto.

La Grecia ha venduto l’operatore ferroviario TRAINOSE alle Ferrovie dello Stato Italiane italiane nel 2017 nell’ambito del suo programma di salvataggio internazionale.

L’operazione italiana è responsabile per il trasporto di passeggeri e merci, e l’OSE controllata dallo Stato greco per le infrastrutture.

Relazione di Lefteris Papatimas, Alexandros Avramidis, Renee Maltezou, Carolina Tagaris, Michele Kambas; Di Renée Maltezou; Montaggio di John Stonestreet e Frank Jack Daniel

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *