OMSA: Aspettando settembre…

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Come è solito verificarsi per le trattative condotte durante la canicola estiva è l’immobilismo, la lentezza dettata dal clima a prevalere. È purtroppo la situazione in cui si trovano le 240 dipendenti Omsa, ancora in attesa che qualcosa si muova. L’incontro che si è tenuto ieri con il ministero dello sviluppo economico, per verificare a che punto fosse l’attività dell’advisor incaricato, già da 3 mesi, di trovare soluzioni alternative per il ricollocamento dell’azienda, si è risolto con un nulla di fatto ancora una volta.

“Ci sono dei contatti”, questo è il mantra ossessivo ed ossessionante che si sentono ripetere le dipendenti Omsa da un anno a questa parte, a fronte di accordi disattesi, fantomatiche soluzioni alternative, fa ancor più male ora visto che vi è una società dedicata, la Wollo srl, per trovare soluzioni alternative. Samuela Meci (Filcem Cgil) ci conferma che ad oggi non c’è ancora nulla: “stanno continuando a prendere tempo. Ci parlano di questi contatti ma senza fare i nomi per una questione di riservatezza, dicono. Abbiamo già vissuto troppe volte questa siutazione nel corso di quest’ultimo anno, siamo già stati presi in giro troppe volte”.

Come fare a non comprendere le parole di Samuela, specialmente a fronte di un frangente, comune a molte altre imprese in cassa integrazione, che vede l’ennesimo fuoco di paglia fatto di promesse, rassicurazioni e larghi sorrisi che puntualmente si rivelano fasulli, un modo per tenere accesa una speranza che sta svanendo. Si è anche deciso di provare a vendere il capannone Omsa a diversi offerenti, per facilitare la ricollocazione Ma il momento è davvero critico, “assurdo e anomalo” lo definisce Samuela, anche a fronte del cambiamento alla guida del coordinamento regionale Cgil che ha visto il nuovo incarico affidato a Roberto Martelli, per ora non pervenuto, al posto di Idilio Galeotti che a tutt’oggi non ha ancora un’altro incarico, fatto assai inusuale e preoccupante all’interno della Cgil. Qualche speranza le operaie l’hanno espressa salutando con favore la nuova entrata nella segretaria nazionale Filcem Cgil Stefania Pomante, ma anche lei è chiaramente attesa al varco a settembre.

Sarà questo il mese della verità per l’Omsa; tutto rimandato ad allora quindi, che il mese di Agosto è sacro quasi come il natale, dedicato alle vacanze e a chi le può fare, per gli altri non resta che aspettare. Per citare un noto chitarrista romagnolo: “a settembre aspettando i massacri successivi, può darsi che il limite arrivi, può darsi”…

di Francesco Farinelli
(26 luglio 2011)

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Tags: , , , , , , ,

Top post

Post recenti