indignati

Post recenti

Studenti in piazza: la precarietà ci unisce ai lavoratori

Intervista a Mariano Di Palma, leader dell’Unione degli studenti, tra i promotori della manifestazione nazionale degli studenti del 7 ottobre, hanno partecipato anche alla giornata del 15 a Roma.  Chi siete e cosa fate voi dell’Unione degli studenti?Siamo un’associazione studentesca nata nel 1994. Abbiamo un’ispirazione sindacale. Ciò significa che costruiamo nelle scuole e fuori da […]

Continua a Leggere...

Come ribellarci, in rete e fuori. Intervista a Alessandro Gilioli

In uno dei tuoi ultimi post su Piovono Rane hai parlato di disobbedienza civile, mentre Luca De Biase lancia un dibattito transnazionale sulla ribellione degli italiani. A cosa dobbiamo ribellarci esattamente? A tante cose, ma ne cito per ora solo due: la condizione culturale e sociale in cui l’establishment italiano ha rinchiuso da oltre quindici […]

Continua a Leggere...

Oltre Vasco e Spider Truman: riprendiamoci la notizia

Pochi giorni fa abbiamo rilanciato dalle pagine di questo blog sociale uno spunto di dibattito, a nostra volta ripreso da Luca De Biase: Perché gli italiani non si ribellano? Contro il “tappo” di un sistema politico arroccato sulle poltrone, incapace di rinnovarsi per contrastare la crisi, all’estero si chiedono cosa aspettiamo a ribellarci. Ribellarsi non significa […]

Continua a Leggere...

ITALIAN REVOLUTION, una riflessione dalla blogosfera

Ho seguito con interesse uno spunto di dibattito (internazionale) lanciato da Luca de Biase: “The case for an italian rebellion. Why it doesn’t happen“. E’ importante cercare di capire cosa accade in casa nostra secondo gli osservatori di altri paesi, e in relazioni a ciò che accade all’estero. Ci chiedono: ma perché voi italiani non […]

Continua a Leggere...

Indignados, qualche critica verso il 15

Il 10 settembre a Roma abbiamo avuto occasione di confrontarci con gli indignati italiani, durante la manifestazione del Popolo Viola di Piazza San Giovanni, quella in cui si sono piantate le tende per due giorni sul modello spagnolo. Noi dell’Isola abbiamo organizzato un bellissimo tavolo lavoro con lavoratori da tutta Italia: Omsa, Agile-Eutelia, Precari, Vinyls, […]

Continua a Leggere...

Una ‘Asinara Revolution’ è possibile

Sabato 10 e domenica 11 settembre siamo scesi in piazza, a Roma (da domani gli update), e per la prima volta questa isola nata dal basso, dalla rete, questo reality amaro si è ritrovato nel reale. Quando gli operai della Vinyls, nel febbraio 2010, occuparono le celle abbandonate del carcere dell’Asinara la nostra idea era […]

Continua a Leggere...

Il Tg3 a Roma con L’isola dei cassintegrati – VIDEO

Servizio di Ines Uva sul Tavolo Lavoro de L’isola dei cassintegrati, organizzato il 10 settembre a Roma, al quale hanno preso parte lavoratori e delegazioni di vertenze da tutta Italia (Vinyls, Agile-Eutelia, Aiazzone, Fiat, Omsa, Tacconi, Teatro Valle Occupato, Teleperformance, Basell, Precari della scuola…). L’evento, organizzato dal nostro blog, ha permesso ai lavoratori che hanno […]

Continua a Leggere...

Asinara Revolution al Tg3 Linea Notte – VIDEO

Michele Azzu è ospite di Tg3 Linea Notte per presentare il libro Asinara Revolution, scritto a quattro mani con Marco Nurra. Michele approfitta del tempo per raccontare brevemente le due giornate del Tavolo Lavoro organizzato in Piazza S. Giovanni, al quale hanno preso parte lavoratori e delegazioni di vertenze da tutta Italia. Qual è stata […]

Continua a Leggere...

TAVOLO LAVORO. L’isola dei cassintegrati a Roma 10/11 settembre

Il 10 e 11 settembre a Roma ci sarà la manifestazione del Popolo Viola. Prima il corteo alle 14.00 da Piazza della Repubblica a Piazza S. Giovanni, dove una volta arrivati piazzeremo le tende come gli indignados in Spagna. Per protestare pacificamente contro la manovra economica. L’isola dei cassintegrati partecipa organizzando il Tavolo sul Lavoro […]

Continua a Leggere...

Natale in india, FERRAGOSTO nel baratro

Celebriamo Ferragosto con una delle nostre vignette più vecchie, di Manuel de Carli. Gli eventi di questi giorni sembrano avere chiuso un cerchio: 17 mesi fa, poco dopo gli operai sui tetti, iniziava la protesta dell’Asinara.  Noi parlavamo di crisi – vedi con Tremonti su Annozero – e il governo ci rispondeva che non era vero. […]

Continua a Leggere...