truffa

Post recenti

Inchiesta ‘Midal 2’, la bancarotta fraudolenta dei supermercati

La procura ha ampliato le indagini. E nella nuova inchiesta denominata “Midal 2” verranno analizzate tutte le operazioni seguite alla crisi della società e precedenti al fallimento: dai rapporti con una serie di professionisti, ai contratti fatti con Le Botteghe Srl. Il caso è tutto meno che chiuso. “Il caso è tutto meno che chiuso”, […]

Continua a Leggere...

Truffa Agile Eutelia: Stato ‘complice’ o incompetente?

Lo scorso 12 luglio il Tribunale di Roma ha condannato in primo grado i manager di Agile, Eutelia e Omega per bancarotta fraudolenta, ma anche l’immagine delle istituzioni ne esce compromessa. “È con l’avallo dello Stato che hanno distrutto un patrimonio informatico e rovinato circa 2000 famiglie”. “È stata perseguita una evidente finalità di spoliazione […]

Continua a Leggere...

Se la crisi è colpa del manager

Ilva, Eutelia, Alcoa, Phonemedia: società fallite o sull’orlo della bancarotta per la responsabilità di una dirigenza criminale. Le cui azioni ricadono poi sui dipendenti licenziati o in cassintegrazione. Che ora Confindustria vorrebbe ancora più ‘flessibili’ (cioè precari). L’inchiesta di Michele Azzu per l’Espresso. SEGUI TUTTE LE VERTENZE: AGILE-EUTELIA | FINCANTIERI | ILVA | ALCOA Confindustria non molla: per il presidente Giorgio Squinzi bisogna uscire dallo […]

Continua a Leggere...

Ex lavoratori Midal, quando la Giustizia arriva in Tribunale è sempre una sorpresa

Questo è un mese frenetico per gli ex lavoratori Midal, impegnati in tribunale con i ricorsi per il reintegro al lavoro in seguito al licenziamento senza giusta causa (quando ancora esisteva l’art. 18). La settimana scorsa è stato il turno di Marilisa Spirito, mentre oggi tocca a Monica Neri, cuoca a GUSTObar, e a tre colleghi […]

Continua a Leggere...

Crack Midal: in manette i vertici del colosso alimentare

Pochi giorni fa davamo la notizia della prima sentenza per i licenziamenti Midal vinta dai lavoratori (grazie all’applicazione del’Articolo 18, ormai cancellato dal Governo Monti). La giustizia segue il suo corso e l’indagine della Procura ha portato, nelle ultime ore, all’arresto di 5 persone accusate di essere responsabili del crack fraudolento dell’azienda. Gli imputati avrebbero provocato il […]

Continua a Leggere...

Come ti ‘derubo’ collaboratori e redattori

Qualche mese fa, in seguito alla segnalazione di un giornalista freelance non pagato, Arianna Ciccone aveva provato a ricostruire i passaggi di proprietà della rivista Maxim, per capire su chi ricadesse la responsabilità dei debiti contratti durante la vecchia gestione. Anche il blog L’isola dei cassintegrati ha seguito il caso (1, 2, 3) e da allora non abbiamo […]

Continua a Leggere...

Sequestro Vol2, “quei soldi sono nostri!”

La notizia del sequestro di beni per 3 milioni di euro ai fratelli Antonangelo e Sebastiano Liori e a Marcello Massa nell’indagine sul crack Vol2, tocca migliaia di lavoratori e non solo i 300 del call center cagliaritano fatto fallire nel dicembre 2010 (buco stimato 35 milioni). Sì, perché si può dire che quei soldi […]

Continua a Leggere...

Eutelia, Liori scrive dal carcere. I lavoratori: “Stai zitto!”

Pochi giorni fa il sito Cagliari Pad pubblicava una Lettera dal carcere firmata Antonangelo Liori, direttore dell’Unione Sarda dal ’94 al ’99, manager bancarottiere di professione. Arrestato assieme al fratello Sebastiano e al socio Claudio Marcello Massa per bancarotta fraudolenta del Gruppo Omega, che significava: Agile Eutelia, Phonemedia, il call center cagliaritano Vol2 (tutti casi seguiti […]

Continua a Leggere...

Giornalista Maxim: “Un anno di articoli mai pagati”

PUNTATE PRECEDENTI… Due mesi fa abbiamo pubblicato la storia di Alberto Puliafito, giornalista freelance a cui la rivista Maxim Italia deve pagare un reportage da oltre un anno. Il caso mette in luce l’ambigua posizione della casa editrice, e il nuovo direttore di Maxim Italia dimostra in quell’occasione di non essere all’altezza di un dialogo trasparente. Menzogne, confusione e arroganza […]

Continua a Leggere...

Sciopero #OccupyVirgilio e il mistero della truffa

In una Milano scossa dalle manifestazioni, come è successo ieri per lo sgombero di Macao, Piazza Einaudi si riempie di palloncini arancioni. Sono 150 dei 250 lavoratori Virgilio, che presidiano la sede della società Matrix S.p.a (qui il comunicato) del gruppo Telecom Italia, che si occupa di produrre il portale web Virgilio. Cos’è successo? Dopo […]

Continua a Leggere...