Aquile che corrono indietro De’Andre Swift dai Lions

Gli Eagles hanno acquisito il running back De’Andre Swift dai Detroit Lions in cambio di una scelta del quarto round del 2025. Le due squadre si sono scambiate le scelte del settimo round del 2023.

Swift, ex star del St. Joseph’s Prep che ha frequentato l’Università della Georgia, fornirà agli Eagles un talento dinamico nel backfield. Precipitato per 1.680 yard, con una media di 4,6 yard per riporto, con 18 touchdown veloci in 40 partite in carriera (16 partenze) a Detroit. È un comprovato ricevitore di passaggi; Swift ha 156 ricezioni per 1.198 yard in ricezione e sette touchdown. Ha armeggiato sei volte nella sua carriera, solo una la scorsa stagione.

Swift, 24 anni, sta entrando nel quarto e ultimo anno del suo nuovo contratto. Si unisce a una stanza di running back che include Kenneth Cainwell del terzo anno, l’aggiunta di free agent Rashad Penny, il veterano Boston Scott, Trey Sherman e Kennedy Brooks.

Il mandato di Swift a Detroit termina poco dopo che i Lions hanno sconfitto il running back Jahmir Gibbs al primo turno. I Lions hanno ingaggiato l’ex tailback dei Chicago Bears David Montgomery in free agency.

» Per saperne di più: De’Andre Swift dei Detroit Lions, nativo di Philadelphia, sulla buona strada per la celebrità

Prima che Swift fosse selezionato nel secondo round (n. 35) del Draft NFL 2020, ha detto a The Inquirer: “[Philadelphia] È da lì che prendo il mio umore e non posso farci niente. Umore duro, sono un cattivo ragazzo. Competo, voglio competere e non mi tirerò indietro davanti a una sfida. È tutto Philly, è in me. Ecco perché gioco come gioco”.

READ  UFC 300: "Probabilmente faremo causa" dopo che Arman Sarukyan sembra aver dato un pugno a un fan mentre usciva

Ascolta l’ultimo episodio

Capitolo 6: Tutti i vantaggi sono importanti. Ma ogni buona squadra di calcio ha bisogno di un paio di personaggi pittoreschi. Questi sono giocatori che sanno quando e come creare l’atmosfera giusta e mantenere le cose leggere nello spogliatoio. Per i Philadelphia Eagles del 2017 che hanno vinto il Super Bowl 52, Beau Allen è stato uno di loro. Dalle storie di Debomania ai bagni improvvisati lungo il percorso della parata, The Philadelphia Inquirer ha incontrato il giornalista degli Eagles Jeff McClain per alcuni dei suoi ricordi preferiti (e famigerati) di aver suonato a Philadelphia. Chiedi qui.

Nuovi episodi vengono rilasciati ogni venerdì. Ascolta tutti gli episodi qui o i tuoi podcast ovunque tu sia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *