Il giudice Eileen Cannon sta supervisionando il caso dei documenti riservati di Trump con un ordine sui nulla osta di sicurezza



Cnn

Il giudice distrettuale degli Stati Uniti Eileen Cannon ha emesso il suo primo ordine dall’ex presidente Donald Trump Si è dichiarato non colpevole Il consigliere speciale Jack Smith ha consigliato alle parti di far girare la palla per ottenere autorizzazioni di difesa per gli avvocati che sono tenuti a sporgere denuncia per cattiva gestione di informazioni riservate.

In un ordine di giovedì, Cannon ha dato una scadenza di venerdì a “tutti gli avvocati registrati e potenziali avvocati registrati” per contattare il team di difesa del contenzioso del Dipartimento di Giustizia in modo che possano accelerare il “necessario processo di autorizzazione”. Entro il 20 giugno vuole che gli avvocati depositino una dichiarazione che confermi il rispetto delle sue istruzioni.

Entrambi gli avvocati di Trump – Todd Blanche e Chris Kiss – hanno già contattato il Dipartimento di Giustizia per ottenere le necessarie autorizzazioni di sicurezza per indagare sul caso, ha detto alla CNN giovedì sera una fonte che ha familiarità con il raggio d’azione.

L’ordine di Cannon riflette il modo in cui il caso coinvolge materiale altamente sensibile e riservato, aggiungendo un altro livello di complessità al primo procedimento giudiziario federale di un ex presidente nel suo genere.

Quanto durerà il procedimento e se il processo si svolgerà prima o dopo le elezioni del 2024 dipenderà da quanto bene Cannon gestirà il suo registro. La mossa di Giove di Cannon suggerisce un interesse a spostare le cose senza indugio, almeno per ora.

Il nuovo ordine esercita ulteriore pressione sugli sforzi di Trump per espandere il team legale che lo rappresenta nel caso. Le regole locali per il tribunale della Florida in cui è stata intentata la causa richiedono a Trump di radiare dall’albo un avvocato nello stato.

READ  Oscar 2023: Academy consente ad Andrea Riseborough di continuare la sua nomination

Ad unirsi a Trump al tavolo della difesa all’udienza iniziale di martedì c’era l’ex procuratore generale della Florida Kiss, che è stato in grado di rinunciare a un’apparizione per Blanche, che non è esclusa dalla Florida ma è stato il secondo avvocato che rappresentava Trump nel processo.

Blanche era stata precedentemente scagionata e un membro dello studio legale di Kise che la sta assistendo nel caso ora ha il nulla osta di sicurezza, ha detto la fonte alla CNN.

Trump vuole ancora aggiungere un altro avvocato alla sua squadra e deve ottenere l’approvazione.

Walt Nauta, bodyman di Trump e co-imputato nel caso, non ha ottenuto un avvocato locale per sponsorizzare l’apparizione del suo avvocato con sede a Washington all’udienza di martedì, e quindi non è stato in grado di presentare la sua dichiarazione.

Il procedimento per Nauta per presentare la sua petizione è previsto per il 27 giugno.

Questa storia è stata aggiornata con rapporti aggiuntivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *