L’Ucraina difende la linea del fronte, Putin parla di armi nucleari nell’anniversario della guerra

  • Putin solleva la possibilità di aumentare il nucleare
  • La Russia dispiegherà i missili balistici intercontinentali Sarmat nel 2023
  • “Ritorno dall’orlo del baratro”, afferma l’ONU

KIEV, 23 febbraio (Reuters) – L’Ucraina ha dichiarato che le sue forze hanno respinto le offensive russe lungo tutta la linea del fronte giovedì in occasione dell’anniversario della guerra, mentre il presidente Vladimir Putin ha parlato a mani vuote dopo una sanguinosa offensiva invernale. Un arsenale nucleare.

Dopo una serie di toccanti discorsi in occasione dell’anniversario della sua invasione, Putin giovedì ha annunciato l’intenzione di schierare quest’anno i nuovi missili balistici intercontinentali a testata multipla Sarmat. All’inizio di questa settimana ha sospeso la partecipazione della Russia al trattato START sul controllo delle armi nucleari.

“Come prima, presteremo maggiore attenzione al rafforzamento del triangolo nucleare”, ha detto Putin a proposito dei missili nucleari terrestri, marittimi e aerei.

“Continueremo la produzione di massa di sistemi Kinzel ipersonici basati sull’aria e inizieremo la consegna di massa di missili ipersonici Zircon basati sul mare”, ha detto Putin nei commenti rilasciati dal Cremlino all’inizio di giovedì.

Un anno dopo che Putin ha lanciato la più grande guerra di terra in Europa dalla seconda guerra mondiale, l’Ucraina ei suoi alleati occidentali hanno abbandonato l’atteggiamento nucleare come distrazione dalla fallita campagna militare russa sul terreno.

Ultimi aggiornamenti

Guarda altre 2 storie

La Russia ha visto attacchi di fanteria su terreno ghiacciato nelle scorse settimane in battaglie descritte da entrambe le parti come le più sanguinose della guerra.

Funzionari occidentali hanno affermato di ritenere che la Russia stia pianificando un’offensiva per impadronirsi di un nuovo territorio prima dell’anniversario, utilizzando centinaia di migliaia di riservisti costretti negli ultimi mesi a dichiarare la vittoria a Putin.

READ  Biden ha celebrato il 2° anniversario il 6 gennaio assegnando 14 medaglie presidenziali

Le forze di Mosca fecero progressi nel tentativo di circondare la cittadina di Bagmut, ma non riuscirono a sfondare le linee ucraine a nord vicino a Kremmina ea sud a Wuhleder, dove caddero tra i denti dell’artiglieria ucraina in campo aperto e subirono pesanti perdite.

Le forze ucraine hanno respinto 90 attacchi russi nel nord-est e nell’est nelle ultime 24 ore, hanno detto giovedì i militari.

L’Ucraina ha chiuso alcune scuole per celebrare l’anniversario della guerra. Ma i funzionari di Kiev hanno affermato di ritenere che Mosca non avesse la capacità di dare una drammatica dimostrazione di forza.

“Non accadrà nulla di insolito. Un tipico sforzo (russo)… è pianificato un piccolo attacco missilistico”, ha dichiarato Kyrylo Budanov, capo dell’intelligence militare ucraina, al sito di notizie Ukrainska Pravda.

“23-24 (febbraio), hanno due date. Credetemi, l’abbiamo sperimentato più di 20 volte”, ha detto.

L’esercito britannico ha affermato in un aggiornamento quotidiano dell’intelligence che Mosca potrebbe pianificare un altro attacco su larga scala a Wuhledar, nonostante i costosi attacchi falliti all’inizio di questo mese. Due brigate complete di migliaia di marines russi d’élite hanno dichiarato la scorsa settimana che la battaglia era stata deragliata dopo aver subito enormi perdite lì.

Senza grandi vittorie sul campo di battaglia in tempo per l’anniversario, Putin si è invece rivolto alla retorica nucleare, annunciando martedì in un discorso programmatico che la Russia avrebbe posto fine alla sua partecipazione al trattato sul controllo degli armamenti New START.

Le implicazioni pratiche sono meno ovvie: le esplorazioni previste dal trattato erano già state interrotte in guerra. Un alto funzionario della difesa ha detto che Mosca rispetterà i limiti del trattato sui missili e informerà Washington quando saranno spostati.

READ  Il rover cinese Jurong Mars ha trovato tracce di acqua nelle dune di sabbia marziane

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, che questa settimana ha scaricato Putin e si è recato a Kiev e ha pronunciato il suo discorso davanti a una folla a Varsavia, ha definito la sospensione di START un “enorme errore” ma ha detto mercoledì: “Non lo faccio. Sta pensando di usare il nucleare armi o qualcosa del genere. Continua a leggere.”

I missili RS-28 Sarmat, soprannominati “Satan 2”, annunciati da Putin giovedì, sono stati svelati per la prima volta nel 2018 e si ritiene che siano stati schierati lo scorso anno.

La CNN riferisce che gli Stati Uniti ritengono che la Russia abbia condotto il test su Sarmat poco prima che Biden si recasse in Ucraina, ma il test è fallito. Il ministero della Difesa russo non ha commentato il rapporto.

Putin ha anche promesso di sviluppare missili ipersonici, che volano troppo velocemente per essere lanciati. La Russia inizierà le esercitazioni militari con la Cina in Sud Africa venerdì e ha inviato una nave da guerra equipaggiata con loro.

La Russia controlla quasi un quinto dell’Ucraina nonostante abbia perso territorio in gravi battute d’arresto sul campo di battaglia lo scorso anno dopo aver fallito nel catturare Kiev all’inizio della sua “operazione militare speciale”.

Si ritiene che decine di migliaia di civili e truppe ucraini di entrambe le parti siano morti nell’ultimo anno. L’artiglieria russa distrusse le città ucraine e fece volare milioni di profughi.

Le truppe ucraine sono rimaste bloccate principalmente sulla difensiva dalla loro ultima offensiva di novembre, sperando che le forze russe piene di riserve finiscano gli attacchi. Nel frattempo, Kiev si è assicurata impegni di armi occidentali per una controffensiva pianificata nel 2023.

READ  Un razzo SpaceX porta un equipaggio internazionale alla stazione spaziale

A New York, l’ONU L’Assemblea Generale dovrebbe approvare una risoluzione che chieda la fine dell’invasione, segnando il primo anniversario dell’invasione. L’Ucraina spera di approfondire l’isolamento diplomatico della Russia assicurandosi il sì da quasi tre quarti dei paesi.

Mosca, che afferma che la sua invasione è giustificata dalle sue preoccupazioni per la sicurezza, definisce il testo sbilanciato.

“La Russia ha violato la Carta delle Nazioni Unite diventando un aggressore”, ha detto alle Nazioni Unite il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba.Mercoledì il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha condannato l’invasione della Russia come una violazione della Carta delle Nazioni Unite e del diritto internazionale.

“Abbiamo sentito minacce implicite di usare armi nucleari. Il cosiddetto uso tattico di armi nucleari è assolutamente inaccettabile. È tempo di fare un passo indietro rispetto al baratro”, ha detto Guterres.

Rapporto dell’ufficio Reuters; Di Michael Perry e Peter Graf; Montaggio di Robert Birzel e Nick MacPhee

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *