Un incendio continua a bruciare giorni dopo che 2 vigili del fuoco sono morti a bordo di una nave da carico di Port Newark

Newark, New Jersey — mortale Incendio della nave da carico di Port Newark Stava ancora bruciando venerdì, due giorni dopo l’inizio, e i funzionari si aspettavano che durasse almeno altri due giorni.

Intorno alle 8 del mattino, forti rumori hanno segnalato le auto e altro fumo nero ha cominciato a riempire il cielo Grande Costa d’Avorio Ancora una volta erano in fiamme.

Diverse agenzie ed esperti ambientali sono sul posto per garantire che i primi soccorritori, i lavoratori portuali e i residenti nelle vicinanze siano al sicuro.

Vigile del fuoco Augusto Agabu e Wayne Brooks jr. Sono morti nell’inferno mercoledì dopo che l’incendio sulla nave è iniziato per la prima volta al decimo piano e ha bruciato diversi livelli. Altri cinque vigili del fuoco sono rimasti feriti e fonti hanno detto alla CBS di New York che altri primi soccorritori soffrivano di inalazione di fumo.

“I vigili del fuoco di Newark rimarranno per sempre impressi nella storia della città, nella storia della sicurezza pubblica e nella storia dei vigili del fuoco. Perduti ma non dimenticati”, ha affermato Fritz Frege, direttore della sicurezza pubblica di Newark.

I comandanti sulla scena hanno detto che l’incendio era ancora molto impegnativo.

“L’accesso è difficile. Il caldo è intenso. È una scatola d’acciaio, quindi è una situazione molto complessa e hai bisogno di un buon piano per mettere a bordo i vigili del fuoco per combattere questo incendio. Fa molto caldo, quindi i ponti in fiamme e le auto in fiamme in questo momento sono inaccessibili ai nostri vigili del fuoco, quindi lo scenario migliore è raffreddare la nave dalla periferia”, ha affermato Gordon Lorenson, project manager, Danjon Marine Co.

READ  Bud Light sta perdendo il titolo di birra più venduta d'America

“Il salvataggio, e in particolare la lotta antincendio a bordo, è un’operazione molto complessa e i soccorritori devono considerare gli sforzi antincendio a lungo termine, i danni e la discrezione della nave e gli impatti ambientali”, ha affermato il capitano della guardia costiera Jayda Merchant.

“Ci sono oltre 20 vigili del fuoco e un’ulteriore squadra di supporto al soccorso che hanno combattuto questo incendio 24 ore su 24 da quando è iniziato”, ha affermato Tom Wicker, presidente di Gallagher Marine Systems.

Vedi: Aggiornamento del venerdì della Guardia Costiera degli Stati Uniti


Avviso della Guardia Costiera degli Stati Uniti per l’incendio di una nave da carico a Port Newark

Il comando combinato, che comprende l’autorità portuale, i vigili del fuoco di Newark e il rappresentante della nave, Gallagher Marine Systems, sta affrontando congiuntamente il progetto per i prossimi giorni.

Stanno spruzzando acqua dalla nave alla barca. Ma i funzionari sono preoccupati che l’acqua in eccesso possa ribaltare la nave, quindi altri equipaggi stanno pompando l’acqua e praticando fori per consentire all’acqua di defluire.

“La questione dell’elenco delle navi è una preoccupazione crescente. Attualmente elenca tre gradi verso il molo. Un cambiamento da cinque a sei gradi è la zona di pericolo”, ha affermato il governatore Bill Murphy. “Non esiste una tempistica su quando la nave raggiungerà la zona di pericolo in quanto resta da vedere quanto successo avrà l’operazione”.

“La sicurezza dei nostri soccorritori è la nostra massima priorità quando si estingue ufficialmente un incendio, e ciò richiede un attento coordinamento dei nostri vigili del fuoco e l’uso di meccanismi antincendio”, ha affermato Merchant.

“Ci sono sempre problemi strutturali con un incendio all’interno di una nave, quindi lo stiamo monitorando tutto il tempo”, ha detto Lorenson.

Durante il monitoraggio regolare della qualità dell’acqua e dell’aria, i rappresentanti delle navi hanno affermato di aver trovato durante la notte letture di anidride solforosa al di sopra dei livelli utilizzabili.

“Sono stati trovati nella parte posteriore della nave. Abbiamo preso provvedimenti per spostare il personale secondo necessità, e poi quando quelle posizioni sono diventate sicure abbiamo riportato il personale nell’area”, ha detto Wicker.

Incendio della nave da carico di Port Newark

Una task force sta inoltre monitorando gli impatti ambientali.

“Non c’è ancora petrolio che esce dalla nave. Ci sono state alcune segnalazioni non confermate di una lucentezza nell’area ieri mattina, ma abbiamo verificato con il drone e la valutazione del livello dell’acqua che non è stata notata alcuna lucentezza”, ha detto Wicker.

I funzionari affermano che ci sono quattro dispositivi di monitoraggio dell’aria fissi vicino alla nave e un’unità mobile è stata dispiegata intorno al porto. Finora, nessuna preoccupazione importante.

I vigili del fuoco vengono addestrati più volte all’anno in tali situazioni, ha affermato l’autorità portuale. Newark ha due navi in ​​porto.

“Non abbiamo vigili del fuoco all’interno dell’Autorità portuale di New York e New Jersey”, ha dichiarato il direttore Bethan Roone. “Ma mentre questa indagine si svolge, tutto è sul tavolo per essere preso in considerazione.”

Diverse agenzie stanno indagando sulla causa, ma non possono iniziare finché non sarà sicuro salire a bordo. Non è possibile finché il fuoco non sarà spento e la nave non si sarà raffreddata.

Il Gruppo Grimaldi, l’operatore della nave, ha dichiarato che la Grande Costa d’Avorio ha preso fuoco mercoledì mentre venivano caricate auto, furgoni e camion. Nessuno dei veicoli è elettrico, hanno detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *