McDonald’s chiude temporaneamente gli uffici statunitensi, prepara annunci di licenziamento: rapporto

McDonald’s ha chiesto ai dipendenti aziendali di lavorare da casa fino a mercoledì.

Nuova Delhi:

McDonald’s, una delle più grandi catene di fast food del mondo, ha chiuso temporaneamente tutti i suoi uffici negli Stati Uniti questa settimana mentre si prepara a informare i suoi dipendenti di un nuovo giro di licenziamenti. giornale di Wall Street Denunciato oggi.

La scorsa settimana la società ha inviato un’e-mail ai suoi dipendenti statunitensi chiedendo loro di iniziare a lavorare da casa dal lunedì al mercoledì. McDonald’s ha preso la decisione in modo da poter quasi fornire notizie sui licenziamenti, afferma il rapporto. Non è chiaro quanti dipendenti saranno licenziati.

“Durante la settimana del 3 aprile, annunceremo le decisioni chiave relative ai ruoli e alle posizioni del personale all’interno dell’azienda”, ha riferito McDonald’s in una e-mail.

Ai dipendenti è stato chiesto di annullare tutte le riunioni di persona programmate questa settimana.

La catena di fast food ha dichiarato a gennaio che avrebbe rivisto i livelli della forza lavoro aziendale come parte di una rinnovata strategia aziendale che porterebbe a licenziamenti in alcune aree e all’espansione in altre.

I licenziamenti dovrebbero essere annunciati entro mercoledì.

I tagli di posti di lavoro sono in aumento mentre le aziende cercano di resistere al rallentamento dell’economia globale e all’aumento dell’inflazione. Diversi giganti della tecnologia, tra cui Google, Amazon e Facebook, hanno recentemente ridotto drasticamente le loro operazioni.

Gli indiani sono tra i più colpiti dai licenziamenti di massa nelle aziende tecnologiche statunitensi. Centinaia di lavoratori che vivono negli Stati Uniti con visti temporanei si ritrovano disoccupati con poco tempo per trovare nuovi visti.

READ  Il caso di Stephen Smith è ora indagato come omicidio, ha detto una fonte vicina alle indagini.

I titolari di visto H-1B che diventano disoccupati possono rimanere legalmente negli Stati Uniti solo per 60 giorni senza trovare nuovi datori di lavoro che li sponsorizzino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *