SpaceX batte il record dello Space Shuttle con la missione Starlink Falcon 9 – Spaceflight Now

SpaceX lancerà il suo 74esimo razzo Falcon 9 dal Launch Complex 39A mercoledì 8 maggio 2024. Questa missione, combinata con i precedenti lanci del Falcon 9 e i nove voli del Falcon Heavy, ha superato il numero totale di lanci dello Space Shuttle da questa piattaforma. . Foto: Adam Bernstein/Spaceflight Now

Aggiornamento 15:14 EDT: SpaceX fa atterrare il booster del primo stadio B1083 sulla nave drone, “A Shortfall of Gravitas”.

Con il lancio di mercoledì pomeriggio, la famiglia di razzi Falcon di SpaceX ha superato il numero totale di missioni dello Space Shuttle dallo storico Launch Complex 39A presso il Kennedy Space Center della NASA. Una combinazione di lanci di razzi Falcon 9 e Falcon Heavy ha superato il numero totale di voli shuttle visti sulla piattaforma.

Hanno raggiunto il traguardo con la missione Starlink 6-56, lanciata a bordo di un razzo Falcon 9 alle 14:42 EDT (1842 UTC), segnando 83 lanci orbitali dalla piattaforma KSC di SpaceX. Si tratta di uno in più degli 82 lanci nei 30 anni di storia del programma.

I voli di SpaceX sono una combinazione di 74 lanci Falcon 9 e nove lanci Falcon Heavy.

Il booster di primo stadio a supporto della missione, numero di coda B1083 nella flotta SpaceX, è stato lanciato per la terza volta. In precedenza ha lanciato la missione Crew-8 e la missione Starlink 6-48 verso la Stazione Spaziale Internazionale.

Otto minuti dopo il decollo, il booster è atterrato con la nave drone SpaceX, “una carenza di gravità”. Ciò ha segnato il 68esimo atterraggio del booster per ASOG e il 305esimo atterraggio del primo stadio per SpaceX.

Dopo l’atterraggio del booster, Jared Isaacman, comandante della prossima missione Polaris Dawn, ha postato due volte su X (precedentemente noto come Twitter) in risposta ai suggerimenti sulla missione. I commenti hanno alimentato la speculazione secondo cui B1083 sarebbe stato il booster che avrebbe supportato il lancio di Isaacman e dei suoi tre membri dell’equipaggio all’interno della navicella spaziale Crew Dragon Resilience.

Durante l’evento Spaces at X per parlare della missione Polaris Dawn, Stu Keech, vicepresidente del programma Dragon, ha notato che Crew Dragon Resilience è già nel Sunshine State e si sta preparando per il lancio. La missione sarà caratterizzata dall’esecuzione della prima passeggiata spaziale civile della storia.

READ  Pozzanghere e condizioni ridicole rovinano (e aiutano) la selvaggia vittoria dell'USWNT sul Canada

“Sta entrando nella fase di implementazione pre-lancio e l’hardware sta andando avanti e sulla buona strada per il rilascio di inizio estate”, ha affermato Keach.

Una galassia in crescita

La missione di mercoledì pomeriggio ha aggiunto altri 23 satelliti Starlink alla costellazione in crescita. Prima di questo lancio, SpaceX ha inviato 702 satelliti Starlink nell’orbita terrestre bassa in 31 lanci entro il 2024.

Al 6 maggio, 5.935 satelliti Starlink sono in orbita, su un totale di 6.350 lanciati fino ad oggi, secondo Jonathan McDowell, esperto osservatore orbitale e astronomo.

Mezza giornata dopo il lancio della missione Starlink 6-56, SpaceX punta ad aggiungere altri 20 satelliti a Leo con la missione Starlink 8-2 dalla base spaziale di Vandenberg in California. Quella missione, prevista per il lancio alle 19:48 PDT (22:48 EDT, 0248 UTC), è composta da 13 satelliti Starlink che hanno capacità cellulare diretta.

Un razzo Falcon 9 decolla dietro la bandiera americana l’8 maggio 2024 presso la base stampa del Kennedy Space Center della NASA. Immagine: Adam Bernstein/Space Travel Now

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *