Uomo trovato morto nel relitto di un camion I-95 di Filadelfia identificato dalla famiglia

Un uomo trovato morto tra le macerie di un camion cisterna incendiato sotto un cavalcavia dell’Interstate 95 a Filadelfia è stato identificato dalla sua famiglia.

I membri della famiglia del 53enne Nathaniel “Nate” Moody hanno detto NBC Filadelfia Ha percorso lo stesso percorso su e intorno alla rampa I-95 per tutto il tempo.

Hanno detto che l’autista, un padre di tre figli e un veterano dell’esercito, aveva un record di guida senza macchia ed era responsabile della distribuzione della benzina alle stazioni di servizio di Wawa in tutta la regione.

I funzionari devono ancora identificare pubblicamente il corpo estratto dal relitto. La raccapricciante scoperta dei suoi resti è avvenuta mentre le squadre di demolizione si preparavano a ripulire una sezione delle corsie in direzione sud dopo l’esplosione dell’autocisterna di domenica.

Nathaniel Moody. WCAU

Alla domanda in una conferenza stampa se il corpo trovato fosse il conducente dell’esplosione dell’autocisterna, il segretario ai trasporti della Pennsylvania Mike Carroll ha dichiarato: “Rimanderò al medico legale per commentare in merito”.

Il cugino di Moody, Alex Moody, ha descritto il camionista come un padre di famiglia che lavorava sodo e guidava camion da dieci anni.

“Mio cugino è un gran lavoratore. Padre di famiglia”, ha detto Alex Moody a NBC Philadelphia. “Siamo sempre fighi e uniti. È molto gentile. Tranquillo. Una persona molto tranquilla. Va d’accordo con tutti”.

La polizia ha detto che l’esplosione di domenica è avvenuta dopo che il conducente di un camion cisterna da 8.500 galloni ha perso il controllo nel tentativo di affrontare una curva dopo che gli investigatori hanno scoperto che le travi di sostegno che sostenevano le corsie in direzione sud erano state indebolite. Si è schiantato contro un muro all’uscita e lungo l’autostrada. I funzionari chiamano il cavalcavia un ponte.

READ  Cittadino russo ucciso in un attacco di squalo in Egitto

“L’ingegneria e l’ispezione del ponte in direzione sud indicano che è stato compromesso a causa dell’incendio”, ha detto Carroll. “Le travi a I non sono in grado di sostenere il traffico, quindi quella struttura deve essere rimossa e inizieremo oggi”.

I lavoratori lunedì ispezionano e rimuovono i detriti da una sezione di un cavalcavia crollato sull’Interstate 95 dopo che una petroliera è esplosa a Filadelfia. Mark Makela/Getty Images

Gli appaltatori assunti dal Dipartimento dei trasporti di stato “lavoreranno 24 ore su 24 per cercare di accelerare una risoluzione”, ha affermato Carroll.

Il governatore della Pennsylvania Josh Shapiro ha già avvertito che potrebbero essere necessari mesi per riparare un tratto chiave dell’autostrada che collega New York e Filadelfia, due delle città più grandi della costa orientale, e trasporta circa 160.000 veicoli al giorno.

Carroll ha dichiarato: “Ci aspettiamo che la demolizione venga completata in quattro o cinque giorni”.

Il conducente del veicolo coinvolto nell’esplosione dell’autocisterna stava trasportando carburante a una stazione di servizio locale di Wawa e stava uscendo dalla rampa dalla I-95 North a Godman Avenue, che corre sotto l’autostrada, quando l’autocisterna è esplosa.

La polizia non ha detto se l’autista sia stato ucciso dall’esplosione o dalle 500 tonnellate di cemento, acciaio e detriti che sono cadute sul camion dopo l’esplosione.

Alla domanda se la parte distrutta dell’autostrada fosse stata ispezionata di recente, Carroll ha detto: “Il ponte andava bene prima dell’incidente”.

In effetti, il cavalcavia è stato ristrutturato circa sette anni fa, ha affermato un importante ingegnere civile del Paese.

“Questo ponte è stato valutato molto bene dal Pennsylvania DOT e recentemente ha ricevuto un’importante riabilitazione nel 2016”, ha affermato Andrew Herman. Società americana di ingegneri civili. “La causa più probabile del crollo qui è il caldo intenso. Questo è ciò su cui si stanno concentrando gli investigatori”.

READ  Jack Teixeira accetta un patteggiamento di 16 anni nel caso di fuga di documenti

Herman ha affermato che i cavalcavia autostradali in cemento e acciaio possono sembrare ignifughi ma sono “estremamente sensibili al calore”.

“La temperatura di questo tipo di incendio può raggiungere i 2.000 gradi”, ha detto Herman. “Le travi in ​​acciaio che sostengono un ponte possono perdere il 50% della loro forza a 1.100 gradi. Allo stesso modo, il calcestruzzo può perdere il 50% della sua forza a 950 gradi. Questa perdita di forza può causare il cedimento e il collasso della struttura”.

Alla domanda se questo tratto di autostrada sarebbe stato ricostruito allo stesso modo, Carroll ha detto in una conferenza stampa che i funzionari stavano “esaminando tutte le opzioni”.

Herman ha affermato che il cavalcavia soddisfa gli standard dell’American Association of Highway and Transportation Officials e il suo design è utilizzato sulle autostrade di tutto il paese.

Correzione (12 giugno 2023, 20:55 ET): una didascalia della foto in una versione precedente di questo articolo indicava erroneamente quando il cavalcavia è crollato. È caduto domenica, non lunedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *