Fernando Tadis Jr torna sul grande palco: “Non sarà facile”

SAN DIEGO — Può sembrare passata un’eternità, ma il ricordo è vivido per Philip Wellman. Il 10 settembre 2017, l’allenatore di lunga data Double-A e la sua squadra di San Antonio hanno ottenuto due successi in una sconfitta ai playoff che ha posto fine alla loro stagione. Quella partita fu ancora più memorabile. Uno di quei due successi è stato un fuoricampo di un battitore adolescente di nome Fernando Tadis Jr.

L’allora interbase potenziale è stato promosso in modo aggressivo da Low A poche settimane fa. La stagione successiva, Tadis iniziò con San Antonio e colpì .286 con 16 fuoricampo e 16 basi rubate. La primavera successiva, è entrato a far parte del roster del giorno di apertura dei Padres e della star della major league. È apparso impassibile sotto i riflettori, proprio mentre giocava nella postseason della Texas League a 18 anni.

“Più grande è la situazione, più forte qualcuno lancia”, ha detto Wellman, “maggiori sono le possibilità che avanzerà”.

Sulla base degli eventi degli ultimi 18 mesi, questa settimana porterà la fase più importante della vita di Tattis. L’ex interno e esterno in erba una volta è stato consacrato come il nuovo volto del gioco. Seguì una precipitosa caduta in disgrazia: un incidente in moto fuori stagione e, tre mesi dopo, un polso fratturato. Un breve periodo di riabilitazione con San Antonio e l’annuncio bomba di una sospensione di 80 partite di steroidi. La corsa post-stagione stimolata si è svolta mentre Daddies, a cui era stato impedito di godersi gli stadi esauriti, guardava da lontano.

Eppure la sua assenza dalla line-up non ha diminuito la sua popolarità. Ultimamente, è stata fonte di intense aspettative. Mercoledì pomeriggio, Tadis servirà l’ultima partita della sua squalifica mentre la squadra di Padres più costosa della storia cerca di evitare di essere spazzata via in casa. Successivamente, volerà a Phoenix con il club. Giovedì sera, partirà al Chase Field nella sua prima partita di major league in 564 giorni.

Nonostante il licenziamento, una base di fan in attesa vede Tatis come un potenziale salvatore. I suoi compagni di squadra stanno discutendo con entusiasmo della sua capacità di alimentare un attacco carico ma frustrante. Nella sconfitta per 8-1 di martedì contro i Braves, i Padres sono scesi di tre partite sotto quota 0,500. Hanno segnato solo una volta nelle ultime tre partite.

READ  I piloti Delta approvano un aumento del salario contrattuale del 34%.

Tatis, quindi, rappresenta l’energia istantanea. Nelle sue ultime tre partite, ha segnato sei fuoricampo demolendo i lanci delle leghe minori. Ha terminato un periodo di riabilitazione con Triple-A El Paso lo scorso fine settimana con 17 successi in 33 battute.

“Spero che questo passi ai grandi campionati e vada con lui perché penso che sia molto speciale”, ha detto Wellman, l’allenatore del primo anno di El Paso. “Sai, non è davvero una sorpresa. È incredibile, considerando che aveva 18 anni.

Tatis ora ha 24 anni e durante il suo periodo con El Paso era ancora il secondo giocatore più giovane del roster. Era anche la più grande forza che il Southwestern University Park avesse mai visto. Quando ha lanciato contro il lancio tripla A, ha ispirato il tipo di superlativi che un tempo definivano la sua ascensione.

“È fantastico, specialmente per quei fan”, ha detto il catcher Brett Sullivan dopo essere stato richiamato da El Paso lunedì. “Vai giù per la strada e vedi il miglior giocatore di baseball, sai?”

Per molti, Tatis deve affrontare una lunga strada per rivendicare la sua reputazione e ristabilirsi come una legittima superstar. Ma le ultime settimane hanno creato un vantaggio convincente. Con El Paso, Tatis ha mostrato il suo formidabile potere e l’apparente salute di una spalla riparata chirurgicamente e di un polso riparato chirurgicamente. Ha mostrato miglioramenti nel campo destro, dove il suo braccio destro e l’atletismo sono minacce costanti. Ha camminato sei volte e ha colpito due volte. È passato dal primo al terzo con un colpo diretto al difensore centrale.

Secondo un allenatore di lega minore che lo conosceva bene, Tadis ha portato un’energia simile ai suoi allenamenti quotidiani.

READ  La Corea del Sud chiede "misure appropriate" dopo la fuga di documenti del Pentagono

“Ha fatto i suoi affari come farebbe qualsiasi altro giocatore di tripla A”, ha detto Wellman. “Non lo considererei assolutamente un giocatore di tripla A, ma l’ha preso sul serio. era pronto.

Fernando Tadis Jr. ha segnato .515 con sette fuoricampo durante un periodo di riabilitazione di otto partite con Triple-A El Paso. (Mark J. Repilas/USA Today)

Un ricevimento travolgente lo attende al Chase Field e in ogni altro campo da baseball lungo la strada. Tadis ha lanciato in quattro partite al Sutter Health Park, la struttura Triple-A dei Giants. Dopo aver fatto un homer nella seconda partita, è stato il lanciatore a lanciare l’esplosione Chiamandolo un “imbroglione”. Le persone vicine a Tatis dicono che sembra maneggiare bene la punta, descrivendola come qualcosa che non può controllare. (Tadis, che non ha concesso un’intervista dalla fine dell’allenamento primaverile, dovrebbe parlare con i giornalisti giovedì.)

Ma c’è di più in arrivo. Il Sutter Health Park può contenere solo circa 10.000 persone. I compagni di squadra di Tatis hanno promesso il loro sostegno dopo averlo sentito scusarsi pubblicamente e privatamente per le sue trasgressioni lo scorso agosto.

“Sappiamo che non sarà facile per lui in trasferta”, ha detto Joe Musgrove, che farà il suo debutto stagionale in casa sabato a Phoenix. “Lo sentirà dai fan, ma facciamo il tifo per lui. Penso che ci siamo passati tutti in questa stanza, lo abbiamo accettato per quello che sta andando avanti e abbiamo accettato quello che ha fatto tornare indietro.

Naturalmente, ci sono ulteriori motivi per la positività che circonda il ritorno di Tattis.

“A parte quello che fa sul campo, è una persona contagiosa con il suo atteggiamento, la sua mentalità e il modo in cui si avvicina al gioco”, ha detto Musgrove. “È in qualche modo un sollievo avere un ragazzo con quel tipo di sicurezza e quel tipo di talento nella tua formazione ogni sera”.

I Padres dovranno aspettare ancora un po’ per provare un vero sollievo. Martedì pomeriggio, Tadis si è esercitato in battuta dal vivo al Petco Park. Quindi, secondo i termini della sua sospensione, ha lasciato l’edificio prima che le porte fossero aperte ai tifosi. Ha guardato da un punto di vista privilegiato mentre l’attacco di San Diego ha eseguito la sua serie senza reti per 25 inning prima di segnare un punto.

READ  Russia e Cina firmano accordi economici nonostante le critiche occidentali

Dopodiché, la sua assenza riguardava un’altra decisione sbagliata. Tuttavia, i Padres possono realisticamente aspettarsi che un giocatore cambi tutto? Ancora una volta, Daddies non è apparso in una partita di major league in 563 giorni.

“È difficile adattarsi a un ragazzo, ma penso che la combinazione di lui e Joe ci dia un po’ di fiducia”, ha detto il manager Bob Melvin. “È così che va il gioco a volte.”

“A volte qualcuno può alimentare l’offesa”, ha detto Matt Carpenter. «Sarà bello portare Dotty qui tra due giorni. Forse accende un fuoco anche sotto di noi.

«Solo il suo nome, amico. Il suo nome, la sua presenza, fanno molta strada “, ha detto Xander Bogaerts.” Può fare molte cose diverse. È dinamico. È davvero impressionante. “

Bogaerts, l’ultima acquisizione di successo dei Padres, non ha giocato una partita di stagione regolare con Tatis, anche se l’ex stella dei Red Sox ha ammirato a lungo le abilità a cinque attrezzi del giovane. All’inizio di questa settimana, Bogaerts ha paragonato il dominio di Tattis sulla Tripla A a quello che si potrebbe vedere in un videogioco.

Presto i Padres scopriranno se Tatis può cambiarlo. La posta in gioco, per tutti i soggetti coinvolti, non è mai stata così alta. La scarsa prestazione della squadra ha acuito l’attenzione. È presto, ma sembra che ci sia una certa mancanza di allentamento, a differenza di quando i Padres si sono svegliati a ottobre senza il loro giocatore più elettrico.

Tuttavia, una possibile soluzione è ora evidente. Per otto partite produttive in Triple A, Tadis sembrava avere di nuovo 18 anni.

“Sai una cosa? Era felice,” disse Wellman. “Era felice. Era così felice di essere fuori, era come guardare di nuovo un bambino giocare. Era così felice di essere là fuori e competere, correre le basi ed essere libero.

(Foto: Brandon Vallance/Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *