Il College Board sta eliminando il suo curriculum AP per gli studi afroamericani

Ma ha anche detto di essere deluso perché sperava che avrebbe attinto alla fame dei giovani studenti per conoscere “modi di pensare a cose come la brutalità della polizia, l’incarcerazione di massa e le continue disuguaglianze”.

Invece, ha detto, “le stesse circostanze che hanno determinato la necessità dell’argomento hanno creato un contraccolpo contro i contenuti che alla gente non piacevano”.

David Blight, professore di storia americana alla Yale University che ha approvato il nuovo corso su richiesta del College Board, ha dichiarato mercoledì di ritenere che offra molto non solo sulla storia ma anche sulla poesia nera. L’arte e le origini del blues, del jazz e dell’hip-hop. Ma mercoledì ha ritirato la sua approvazione dopo aver appreso che alcune sezioni erano state tagliate.

“L’ho ritirato perché voglio sapere quando e come hanno preso queste decisioni perché è un attacco alla loro libertà accademica”, ha detto il dottor Blight.

L’organizzazione per la libertà di parola PEN America ha fatto eco a questa preoccupazione. Sebbene il College Board abbia affermato che i cambiamenti non sono politici, “c’è il rischio di inviare il messaggio che le minacce politiche contro l’insegnamento di determinati tipi di contenuti riusciranno a mettere a tacere quel contenuto”, ha affermato Jeremy C. disse Young. PEN Educazione in America.

Le modifiche sono state approvate dalla National Parents Association e dalla CFT, l’affiliata californiana della Federazione americana degli insegnanti, che rappresenta i lavoratori dell’istruzione dalla prima infanzia fino all’istruzione superiore.

Il dottor Gates, che era il consulente del corso, ha dichiarato: “Mi dispiace che la politica del College Board non richieda fonti secondarie nel suo curriculum”. Ha definito l’introduzione di Harvard agli studi afroamericani “materie accademiche come ‘Intersezionalità’ e teoria della razza critica, il progetto 1619, la schiavitù, l’omofobia dei neri e l’antisemitismo, tutto un gioco leale, ovviamente, per una classe del genere”. In una e-mail. Il Progetto 1619 è un’iniziativa del New York Times.

READ  Trapelano documenti segreti che sospettano che Jack Teixeira sia stato arrestato da un giudice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *