PGA Tour e LIV annunciano una fusione scioccante per porre fine all’amara spaccatura

  • Il PGA Tour definisce l’accordo un “giorno storico” per il golf
  • L’accordo pone fine al contenzioso tra le parti
  • I giocatori del PGA Tour sono rimasti scioccati dall’annuncio a sorpresa
  • La fusione è stata colpita duramente dalle famiglie delle vittime dell’11 settembre

6 giugno (Reuters) – Martedì il mondo del golf ha annunciato un accordo scioccante mentre il PGA Tour, il TP World Tour e il rivale LIV Circuit, sostenuto dai sauditi, sono coinvolti in un’aspra faida che ha diviso lo sport. Fusione per formare un’entità aziendale integrata.

Inoltre, dopo la stagione 2023, le società hanno dichiarato in un comunicato stampa congiunto che stanno lavorando insieme per consentire ai golfisti LIV di richiedere nuovamente l’adesione al PGA Tour e al DP World Tour, precedentemente noto come European Tour.

L’annuncio bomba è stato accolto con indignazione da molti giocatori del PGA Tour che sono rimasti all’oscuro della fusione e arriva dopo una pubblica guerra di parole, crescenti tensioni e un’aspra battaglia legale tra tutte le parti.

Come siamo passati dall’essere un conflitto all’essere ora partner?

Il commissario del PGA Tour Jay Monahan

“Dopo due anni di interruzioni e distrazioni, questo è un giorno storico per lo sport che tutti conosciamo e amiamo”, ha dichiarato il commissario del PGA Tour Jay Monahan, critico di lunga data del golf LIV.

“Come siamo passati dall’essere in disaccordo a essere ora partner? Ci siamo resi conto che stavamo insieme piuttosto che litigare o cadere a pezzi”, ha detto ai giornalisti dopo un incontro “intenso” con i golfisti del Tour per discutere i dettagli dell’accordo.

Non sono stati forniti dettagli su come l’accordo influenzerà l’attuale panorama competitivo del golf, inclusa l’idoneità per la Ryder Cup di quest’anno.

La LIV Golf Series è gestita dal Fondo per gli investimenti pubblici dell’Arabia Saudita e i critici l’hanno accusata di essere un veicolo per cercare di migliorare la sua reputazione di fronte alle critiche al suo record di diritti umani.

Il contraccolpo si è concentrato sul presunto coinvolgimento del governo dell’Arabia Saudita in numerose violazioni dei diritti umani, tra cui l’uccisione nel 2018 del giornalista del Washington Post Jamal Khashoggi.

L’accordo annunciato martedì è un accordo quadro vincolante, ma i termini finanziari non sono ancora stati resi noti, ha detto una fonte vicina alla questione.

READ  Pixel Watch 2 potrebbe abbandonare i chip Samsung per migliorare la durata della batteria

Michael Klein & Co svolgerà un lavoro di valutazione sulle attività di LIV e Allen & Co eseguirà un lavoro di valutazione sulle attività del PGA Tour prima di valutare la fusione, ha aggiunto la fonte.

Nell’accordo è incluso un meccanismo per risolvere eventuali controversie di valutazione, ha detto la fonte, senza approfondire.

Investitore esclusivo

L’avviso di fusione contiene un accordo per porre fine a tutte le controversie pendenti tra i partecipanti.

Inoltre, il Fondo per gli investimenti pubblici (PIF) effettuerà un investimento di capitale nella nuova società per facilitarne la crescita e il successo.

PIF, che possiede oltre il 90% di LIV, prevede di investire miliardi di dollari per acquisire una quota di minoranza significativa nella società combinata, ha detto una persona vicina alla questione.

“Questo è un giorno molto emozionante per questo sport speciale e per le persone di tutto il mondo”, ha dichiarato il Governatore del PIF Yasir Al-Rumaian.

“Siamo orgogliosi di lavorare con il PGA Tour per sfruttare il successo senza precedenti di BIF, sbloccando valore e portando innovazione e best practice globali ad aziende e industrie di tutto il mondo”.

Monahan ha detto che l’accordo era nel migliore interesse dei membri del PGA Tour, anche se ha descritto un incontro a porte chiuse con i giocatori, dove alcuni hanno chiesto le sue dimissioni, come “intenso” e “acceso”. [nL1N37Y3B0]

“Ci mette in una posizione di controllo e ci consente di collaborare con PIF in modo costruttivo e produttivo”, ha affermato Monahan.

“So che la gente mi chiamerà ipocrita.

“Ogni volta che ho detto qualcosa, l’ho detto con le informazioni che avevo in quel momento. Accetto quelle critiche. Ma le circostanze cambiano”.

LIV Golf, con eventi a 54 buche senza tagli invece del tradizionale formato a 72 buche, è stato lanciato nel 2022 e ha attirato grandi nomi del circuito dei tornei con incredibili premi in denaro per ogni golfista.

READ  Aggiornamenti live del Kentucky Derby: Forte preferito graffiato dalla gara

PIF sarà inizialmente l’investitore esclusivo nella nuova società e il consiglio di amministrazione includerà Al-Rumaian come presidente e Monahan del PGA Tour come CEO.

Dopo anni di duro lavoro, l’accordo sembra essersi concluso rapidamente con poche storie e senza fughe di notizie, nonostante sia una delle più grandi storie di affari nella storia dello sport.

Al-Rumaian ha detto alla CNBC che lui e Monahan si sono incontrati a Londra.

“Abbiamo pranzato, seguito da una partita di golf il giorno successivo e poi da un altro pranzo. Abbiamo discusso e discusso di tutto. Penso che ci vorranno settimane (per concludere un accordo definitivo).”

Monahan ha aggiunto: “Do molto merito a Yasir per essere venuto al tavolo e venire alle discussioni con una mente aperta e una mente aperta. Questo è quello che abbiamo fatto e il gioco del golf è migliore per quello che abbiamo fatto qui oggi”.

Il PGA Tour, un’organizzazione senza scopo di lucro, ha confermato nel luglio 2022 che il Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti stava indagando sulla violazione delle leggi antitrust nella lotta alla LIV. Per saperne di più

Il PGA ha cercato di soffocare la concorrenza impedendo ai suoi giocatori di partecipare a turni separatisti.

Detto questo, un esperto pessimista ha affermato che l’accordo PGA/LIV sarebbe stato approvato e due erano troppo vicini per chiamare.

“È intrattenimento. Penso che sia una priorità bassa per gli attivisti antitrust”, ha affermato Seth Bloom di Bloom Strategic Advisors.

reazione mista

Il golfista della Hall of Fame Phil Mickelson, l’ex numero uno al mondo Dustin Johnson, l’attuale vincitore del campionato PGA Brooks Koepka e il vincitore del British Open 2022 Cameron Smith sono tra i giocatori di spicco che si sono trasferiti al LIV Golf.

“Oggi è un giorno meraviglioso”, ha twittato Michelson, la sua immagine pubblica ha colpito nel febbraio 2022, quando un suo biografo non autorizzato ha pubblicato estratti da un libro in cui ha definito i sauditi “terribili” ma ha detto che era pronto ad affrontarli. I documenti sui diritti umani guadagnano influenza attraverso il PGA Tour.

Alcuni giocatori del PGA Tour hanno espresso sorpresa di non essere stati informati dell’accordo prima che fosse annunciato.

READ  Daniel Penny è accusato di omicidio dopo aver strangolato il pilota della metropolitana Jordan Neely

“Adoro aggiornarmi sulle notizie del mattino su Twitter”, ha scritto il due volte campione maggiore Colin Morikawa.

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, proprietario di tre campi che faranno parte del programma di 14 eventi di LIV Golf fino al 2023, ha celebrato l’accordo in un post True Social in maiuscolo.

“Grandi novità da LIV Golf. Un grande, bellissimo ed entusiasmante affare per il meraviglioso mondo del golf. Congratulazioni a tutti!!!”

Fin dall’inizio, i giocatori di LIV hanno gareggiato contro i loro ex colleghi solo nelle major perché quei quattro eventi del nastro blu sul calendario del golf sono gestiti da organizzazioni indipendenti e non dal PGA Tour o DP World Tour.

Molti di coloro che hanno accettato il lucroso bonus alla firma per entrare a far parte di LIV Golf citano il fatto di aver giocato meno eventi e trascorso più tempo con le loro famiglie come motivo per cui hanno fatto il salto.

9/11 Families United e Democracy for the Arab World Now, gruppi di difesa fondati da Khashoggi, sono stati tra le organizzazioni che hanno condannato l’accordo.

Delle 19 persone rapite l’11 settembre 2001, 15 provenivano dall’Arabia Saudita. Tuttavia, il regno ha a lungo negato qualsiasi ruolo negli attacchi alle Twin Towers che hanno ucciso quasi 3.000 persone.

“Jay Monahan ha coinvolto la comunità dell’11 settembre l’anno scorso in un accordo inequivocabile con il PGA (Tours) secondo cui il programma LIV dell’Arabia Saudita non è altro che una diffamazione sulla reputazione dell’Arabia Saudita come sport”, ha dichiarato 9/11 Families United in una dichiarazione. .

“Ora sembra che PGA e Monahan siano diventati scellini sauditi ben pagati, prendendo miliardi di dollari per ripulire la reputazione saudita in modo che gli americani e il mondo dimentichino come hanno speso i loro miliardi di dollari per finanziare il terrorismo prima dell’11 settembre. profondo odio, e il finanziamento di Al Qaeda e l’uccisione dei nostri cari.”

Segnalato da Frank Bingu a Toronto; Segnalazioni aggiuntive di Diane Bartz, Greg Roumeliotis, Jonathan Landay, Mitch Phillips e Rory Carroll; Montaggio di Alex Richardson, Christian Ratnedge, Toby Davies e Peter Rutherford

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *