Starbucks afferma di averlo licenziato per “mancanza di leadership” Dice che è a causa della sua razza. Una giuria le ha assegnato un verdetto di 25,6 milioni di dollari

Kena Betancur/AFP/Getty Images/FILE


New York
Cnn

Lunedì una giuria si è pronunciata a favore dell’ex direttore regionale di Starbucks Shannon Phillips, che ha citato in giudizio la società per licenziamento illegittimo, sostenendo di essere stata licenziata perché era bianca.

Phillips, che ha lavorato per Starbucks per circa 13 anni, gestiva una parte dei negozi della zona. Nell’aprile 2018, due uomini di colore sono stati arrestati in uno Starbucks di Filadelfia.

Una giuria del New Jersey ha assegnato un verdetto di $ 25,6 milioni, inclusi $ 25 milioni di danni punitivi e $ 600.000 di danni compensativi, secondo Consol Mattiacci Law, che rappresenta Phillips. La giuria ha emesso un verdetto unanime dopo un processo di sei giorni, hanno detto i pubblici ministeri, osservando che Phillips riceverà anche una paga anticipata e anticipata.

Starbucks si è detto deluso dalla decisione e sta valutando i suoi prossimi passi, ha detto alla CNN la portavoce JC Anderson.

Il verdetto di questa settimana è l’ultimo sviluppo di un incidente che ha suscitato proteste e indignazione. Nel 2018, ai due è stato chiesto di lasciare un bar dopo essersi seduti a un tavolo senza ordinare nulla. Gli uomini, che si sono rifiutati di andarsene perché stavano aspettando un socio in affari, sono stati condotti fuori dal bar in manette dopo che il direttore del negozio ha chiamato la polizia. Successivamente hanno stipulato accordi transattivi con Starbucks e la città di Filadelfia.

In Una causa è stata originariamente intentata nel 2019Phillips ha detto che la compagnia l’ha discriminata a causa della sua razza quando è stata licenziata.

READ  L'indice di gradimento di Biden tocca un nuovo minimo

Kena Betancur/AFP/Getty Images/FILE

Una giuria si è pronunciata a favore di un ex direttore regionale che ha accusato l’azienda di discriminazione razziale.

Dopo gli arresti, Starbucks “ha preso provvedimenti per punire i dipendenti bianchi che non erano coinvolti negli arresti ma che lavoravano dentro e intorno al centro di Filadelfia nel tentativo di convincere la comunità che aveva risposto in modo appropriato”, si legge nella denuncia del 2019. Incidente.”

Phillips, che all’epoca sovrintendeva ad aree tra cui Filadelfia, ha affermato che Starbucks ha ordinato a un dipendente bianco di essere posto in congedo amministrativo come parte di questi sforzi, cosa che Phillips ha affermato di sapere che era sbagliato a causa del comportamento discriminatorio. Dopo che Phillips ha cercato di proteggere la dipendente, l’azienda l’ha lasciata andare, ha detto.

Secondo la denuncia, “‘la situazione non può essere ripristinata’”. La denuncia sosteneva che si trattava di “un pretesto per la discriminazione razziale” e che la “razza di Phillips era un fattore motivante e/o determinante. [Starbucks’] trattamento discriminatorio».

Starbucks, che all’epoca ha negato le affermazioni, ha affermato in una dichiarazione del tribunale del 2021 che dopo l’incidente, “i leader senior e i membri delle risorse degli azionisti hanno tutti dimostrato la completa mancanza di leadership della signora Phillips durante questa crisi”.

Phillips, ha affermato la società, “sembrava sopraffatto e privo di consapevolezza di quanto fosse complessa la situazione”. Secondo il documento, il manager di Phillips alla fine decise di licenziarlo “perché in quel momento era necessaria una forte leadership”.

L’incidente è avvenuto nel 2018 È stata una grave crisi di pubbliche relazioni per l’azienda. Dopo gli arresti, Starbucks ha adottato diverse misure per disinnescare la situazione.

READ  Virginia Beach inizia la pulizia dopo che una forte tempesta ha danneggiato dozzine di case

Il CEO Kevin Johnson in seguito si è scusato, dicendo che quanto accaduto era “riprovevole” e ha promesso di apportare le modifiche necessarie per garantire che qualcosa del genere non si ripetesse mai più.

Starbucks in arrivo Starbucks ha cambiato la sua politica per consentire alle persone di utilizzare i bagni Trascorri del tempo nei negozi, anche se non fanno acquisti. Anche una catena di caffè Ha chiuso circa 8.000 negozi di proprietà dell’azienda Un pomeriggio di formazione anti-bias obbligatoria per circa 175.000 dipendenti.

— Laura Lai e Genebo Sylla della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *