Video messaggio dall’occupazione ad alta quota Meridiana

332 Flares Facebook 300 Twitter 26 Google+ 5 LinkedIn 1 332 Flares ×

Le trattative sono ferme in Meridiana, la compagnia aerea non vuole tornare indietro sui 1634 esuberi annunciati e le recenti indiscrezioni su un presunto fondo cinese che vorrebbe rilevare la compagnia si sono rivelate infondate. “Il più grande licenziamento di massa degli ultimi anni”, commentano i cassintegrati che da mesi protestano. Due di loro, Alessandro Santocchini e Andrea Mascia, da 17 giorni occupano la torre del parcheggio dell’aeroporto di Olbia, a 40 metri di altezza. Mascia, inoltre, da 4 giorni è in sciopero della fame. L’amministratore delegato dell’azienda ha chiamato i due, e la prossima settimana ci sarà un incontro. Ma loro non scendono finché non verranno accolte le loro richieste: una lista unica del personale e la fusione fra Meridiana e la controllata Air Italy, cui sono passate alcune tratte aeree. Nel video sotto i due cassintegrati sulla torre – a parlare è Mascia – spiegano le ragioni dell’occupazione e dello sciopero della fame, su richiesta de “L’isola dei cassintegrati” (ma pubblicato prima sul loro canale). Voglio ricordare a tutti, inoltre, che i due corrono un grave rischio personale stando sulla torre da tutti questi giorni. Sarebbe ora che le istituzioni si muovessero.

332 Flares Facebook 300 Twitter 26 Google+ 5 LinkedIn 1 332 Flares ×

Tags: , , , , ,

  • Fabio

    fratelli,io vi sono vicino,vi comprendo e vi ammiro….ma da un’esperienza simile ci sono passato prima di voi.Io e i miei ormai ex colleghi abbiamo fatto quello che potevamo,ma non è servito a nulla….
    Dite bene,ci sono interessi che non si possono toccare,e a nessuno dei potenti,alla fine,interessa del destino di brave persone come noi.
    Ad un certo punto si decide di fare strage di posti di lavoro,ovviamente dopo aver fatto bene i conti,dopo aver organizzato tutto nei minimi particolari,con l’aiuto di leggi sciagurate e di sindacati corrotti…e “loro”,badate bene,non lasciano niente al caso….almeno questa è la mia esperienza.
    Ovviamente le persone perbene e pacifiche come noi lottano con sistemi da persone perbene e pacifiche….ma ormai credo che con personaggi del genere le buone maniere non servano più.
    Se io potessi tornare indietro sceglierei altre forme di lotta,magari senza ottenere comunque nessun buon risultato,ma almeno mi toglierei qualche piccola soddisfazione!
    Vi auguro ogni bene,e cercate di non mettere a repentaglio la vostra salute,è il bene più prezioso che abbiamo.

Top post

Post recenti