Il consigliere speciale sta cercando un ordine del tribunale per garantire che Trump e il suo partito non condividano il materiale scoperto



Cnn

Gruppo del consigliere speciale Jack Smith Lui chiede Giudice in documenti segreti Caso Vs Donald Trump All’ex presidente e alla sua squadra di difesa deve essere impedito di divulgare pubblicamente alcuni materiali condivisi nel procedimento penale come parte del processo di scoperta.

In un nuovo deposito di venerdì, il team di Smith ha affermato che i materiali non classificati che i pubblici ministeri stanno consegnando alla difesa includono “informazioni relative alle indagini in corso che potrebbero compromettere tali indagini e identificare individui non incriminati”.

Il deposito, che include l’ordine di protezione proposto, è il passo pratico che Trump ha ora anticipato ha presentato la sua dichiarazione di non colpevolezza E il procedimento va avanti. Gli avvocati di Trump e del suo co-imputato, Walt Nauta, non si sono opposti all’ordine di protezione richiesto, afferma il deposito.

Il giudice distrettuale degli Stati Uniti Eileen Cannon è un incaricato di Trump incaricato di proseguire il caso, citando le regole del tribunale locale, ha deferito la questione al magistrato giudice degli Stati Uniti Bruce Reinhart. Reinhardt ha autorizzato un mandato di perquisizione eseguito dall’FBI a Mar-a-Lago l’anno scorso.

Il team di Smith ha affermato nel deposito che “il governo è pronto a fornire alla difesa scoperte non classificate”.

“I materiali di scoperta includono informazioni sensibili e riservate, inclusi dati personali e finanziari, tecniche investigative “sensibili” e informazioni che rivelano informazioni su potenziali testimoni. Alcune di queste informazioni potrebbero essere nelle trascrizioni del gran giurì o nelle registrazioni delle interviste ai testimoni.

“Include anche informazioni relative alle indagini in corso, la cui divulgazione potrebbe compromettere tali indagini e identificare le persone che non sono state incriminate”, si legge nel documento.

READ  Trump non può versare una cauzione da 464 milioni di dollari in un caso di frode civile, hanno detto i suoi avvocati alla corte

L’ordine di protezione proposto dall’avvocato speciale ha impedito agli imputati e ai loro avvocati di divulgare materiali di scoperta a “persone impiegate direttamente o indirettamente da o per assistere la difesa, persone interrogate come potenziali testimoni, avvocati per potenziali testimoni e altre persone che il tribunale può autorizzare la divulgazione .”

L’ordine richiederebbe inoltre a coloro che fanno parte delle squadre di difesa che hanno accesso al materiale di scoperta di firmare un accordo che accetti restrizioni sulla condivisione e richiederebbe agli imputati di visualizzare il materiale solo sotto la supervisione del proprio avvocato. Inoltre, gli imputati non sono autorizzati a conservare copie dei materiali.

“I materiali di scoperta e qualsiasi informazione da essi derivata non possono essere divulgati al pubblico o ai mezzi di informazione, o su qualsiasi piattaforma di notizie o social media, senza il preavviso e l’approvazione degli Stati Uniti o l’approvazione di un tribunale”, il stati dell’ordine proposto.

Su un altro fronte, venerdì il Dipartimento di Giustizia ha ribadito al presidente della magistratura della Camera Jim Jordan che non avrebbe fornito a Smith informazioni che potrebbero compromettere le sue indagini su Trump, secondo una serie di lettere inviate dai funzionari del DOJ al repubblicano dell’Ohio.

La Giordania ha continuato a fare pressioni sui funzionari del Dipartimento di Giustizia per i dettagli sulle indagini di Trump e sta valutando la possibilità di citare in giudizio Smith, ha riferito la CNN. La risposta del DOJ ha segnato l’ultimo di un botta e risposta tra il dipartimento e i più feroci alleati di Trump a Capitol Hill, che hanno promesso di usare la loro autorità per proteggere l’ex presidente.

Sottolineando il motivo per cui il dipartimento è stato meno in grado di condividere le informazioni sulle indagini in corso, compresi i documenti relativi alla ricerca di Mar-a-Lago, il Dipartimento di Giustizia ha ripresentato alla Giordania i documenti che delineano l’ambito generale delle indagini di Smith e del consulente speciale. L’indagine di Robert Hurr sulla gestione dei documenti riservati da parte del presidente Joe Biden.

READ  Soyuz MS-23: la Russia lancia un veicolo spaziale sostitutivo per gli astronauti dopo una perdita di refrigerante

“La tua lettera richiede informazioni non pubbliche su un’indagine penale in corso e un procedimento giudiziario da parte di un procuratore speciale. Le protezioni di lunga data del dipartimento per la riservatezza di tali informazioni riflettono il nostro impegno a proteggere l’integrità del nostro lavoro”, hanno scritto i funzionari del Dipartimento di Giustizia in una risposta a Jordan.

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori aggiornamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *