Le azioni Morgan Stanley scendono del 12% dopo maggiori guadagni

Il rallentamento delle trattative ha colpito Morgan Stanley
S

Utili del secondo trimestre, ma la banca d’investimento è comunque riuscita a soddisfare aspettative più elevate.

Il titolo è salito dello 0,3% nel trading pre-mercato.

L’utile di Morgan Stanley (ticker: MS) è sceso del 12% su base annua a $ 2,2 miliardi, o $ 1,24 per azione, su un fatturato di $ 13,5 miliardi. Gli analisti intervistati da FactSet si aspettavano un utile per azione di 1,20 dollari su un fatturato di 13 miliardi di dollari.

“La società ha ottenuto solidi risultati in un contesto di mercato difficile. Il trimestre includeva incertezze macroeconomiche e attività dei clienti, ma si è concluso con una nota molto costruttiva”, ha dichiarato martedì l’amministratore delegato James Corman.

Nonostante le previsioni difficili, quest’anno Morgan Stanley si è comportata abbastanza bene. Le azioni sono aumentate di un modesto 2%, poco meno di un balzo del 18%.


S&P 500

Ma gli investitori hanno altri motivi per essere entusiasti delle azioni di Morgan Stanley. Dopo aver superato lo stress test annuale della Federal Reserve il mese scorso, la banca ha aumentato il dividendo trimestrale del 9,7% a 85 centesimi per azione. Ha anche affermato che autorizzerà nuovamente il suo piano di riacquisto di azioni da 20 miliardi di dollari.

Pubblicità – Scorri per continuare

Wall Street sa di non aspettarsi molto dal ramo dell’investment banking di Morgan Stanley. L’attività di negoziazione in tutto il settore è crollata poiché i costi di finanziamento sono diventati più costosi con tassi di interesse più elevati e un regime normativo più impegnativo sotto il presidente Biden è diventato più ostile alle fusioni. I ricavi da consulenza di Morgan Stanley sono diminuiti del 24% a 455 milioni di dollari, riflettendo un minor numero di operazioni completate. Ciò è stato compensato da un aumento delle sottoscrizioni di azioni e reddito fisso.

READ  Luminose sfere di luce nel cielo della California settentrionale

È un problema che ha pesato anche sui risultati di JPMorgan Chase ( JPM ) e Citigroup ( C ), che venerdì hanno riportato i risultati del secondo trimestre. Invece, gli investitori si concentreranno su come Morgan Stanley gestisce il lato più prevedibile della sua attività nella gestione patrimoniale e patrimoniale. La gestione patrimoniale ha registrato un utile netto record, salendo a 6,7 ​​miliardi di dollari dai 5,7 miliardi di dollari del trimestre di un anno fa.

Al di fuori dei guadagni, Wall Street cercherà segni di pianificazione della successione. A maggio, l’amministratore delegato James Gorman ha annunciato che si sarebbe dimesso dal primo posto entro il prossimo anno. Ci sono tre candidati interni accanto a Corman, che ha dichiarato di voler rimanere come presidente ad interim dopo aver rinunciato al ruolo di amministratore delegato.

Anche Bank of America (PAC) ha pubblicato i risultati martedì. Goldman Sachs

Pubblicità – Scorri per continuare

(GS) riferirà mercoledì.

Scrivi a Carleton English all’indirizzo [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *