Le interruzioni del servizio di emergenza sanitaria colpiscono milioni di persone in Texas, Nevada, Nebraska e South Dakota

Milioni di persone non sono state in grado di contattare le autorità mercoledì scorso, a seguito delle segnalazioni di gravi interruzioni dei servizi di emergenza da parte delle forze dell'ordine in quattro stati.

Diverse interruzioni nel Nebraska, Nevada, South Dakota e Texas sono state ripristinate entro sera, ma giovedì la Federal Communications Commission ha dichiarato che stava avviando un'indagine.

“Quando chiami i servizi di emergenza sanitaria, è fondamentale. La FCC ha già avviato un'indagine per andare a fondo della causa e dell'impatto dell'interruzione multistato dei servizi di emergenza sanitaria della scorsa notte”, ha affermato il presidente della FCC Jessica Rosenworcel. .

Finora, non vi è alcuna indicazione che le interruzioni siano state causate da un attacco informatico o da altre attività dannose, hanno riferito giovedì a NBC News le forze dell’ordine.

Le interruzioni sembrano essere legate a Lumen Technologies, ha detto un portavoce della società di comunicazioni e telecomunicazioni.

Mercoledì, alcuni clienti in Nevada, South Dakota e Nebraska “hanno subito un'interruzione” quando una società terza, non affiliata a Lumen, “ha tagliato fisicamente la nostra fibra” durante l'installazione di un palo della luce, ha detto il portavoce dell'azienda Mark Molson.

“Abbiamo ripristinato tutti i servizi in circa due ore e mezza”, ha detto. Lumen non fornisce servizi di emergenza in Texas, ha aggiunto Molzen.

“I nostri tecnici hanno individuato il problema e hanno lavorato duramente per risolverlo il più rapidamente possibile”, ha affermato. “Siamo spiacenti per l'inconveniente e apprezziamo la pazienza e la comprensione dei nostri clienti.”

L'interruzione di mercoledì arriva sulla scia di una diffusa interruzione di AT&T a febbraio che ha lasciato migliaia di persone senza servizio in diversi stati e ha influenzato alcune chiamate ai servizi di emergenza per diverse ore, che secondo il vettore sono state probabilmente causate da un errore di processo, non da un attacco informatico.

Locale Forze dell'ordine Mercoledì un'interruzione di corrente in tutto lo stato ha colpito il South Dakota poco prima delle 19:00 ora locale (21:00 ET). La polizia di Rapid City ha fornito numeri di telefono alternativi affinché la gente del posto potesse chiamare i primi soccorritori e il servizio è rimasto Restaurato Circa due ore dopo.

READ  Aurora boreale visibile in 17 stati giovedì - NBC 5 Dallas-Fort Worth

Dipartimento di Pubblica Sicurezza del South Dakota ha detto mercoledì La sera “gli SMS al 9-1-1 funzionano nella maggior parte dei luoghi” come opzione per contattare le autorità.

Il vice capo dei vigili del fuoco di Sioux Falls, Mike Kramlick, ha dichiarato giovedì in una conferenza stampa che l'interruzione è stata confermata alle 19:59 ora locale e ripristinata alla piena capacità alle 22:38.

“Durante l'interruzione, Metro Communications ha ricevuto 112 chiamate di servizio” che sono arrivate tramite numeri di linea aperta e SMS al 911, ha detto.

Kramlik ha aggiunto: “Per riferimento, di solito alla stessa ora del giorno e della settimana, Metro Communications riceve chiamate al 114. Per quanto ne sappiamo, non abbiamo mai sperimentato un intervallo di questa portata e durata.

La città ha anche emesso un avviso di emergenza wireless per avvisare il pubblico di un'interruzione del sistema di emergenza.

Nella contea di Douglas, nel Nebraska, le autorità hanno fatto eco al rapporto di Luman sul filo tagliato.

Lumen Technologies ha detto al 911 della contea di Douglas “c'è stato un taglio di fibra, ma non hanno rilasciato la posizione del danno”, ha detto Cathy Allen, direttore del 911 della contea di Douglas. Il servizio all'agenzia è stato “completamente ripristinato” entro le 4 del mattino di giovedì, ha detto Allen.

Kyle Kramer, un tecnico tecnico del 911 della contea di Douglas, ha affermato che gli operatori wireless non hanno coerenza nell'invio.

“Abbiamo scoperto che, a seconda dello stato in cui ti trovi, varia la capacità degli operatori wireless di raggiungere i servizi di emergenza”, ha affermato Kramer.

READ  La nave, che era sbarcata nel Canale di Suez, ora è tornata a galla

Le società di telecomunicazioni hanno le proprie opzioni su come instradare le chiamate di emergenza ai centri di controllo dei servizi di emergenza sanitaria, ma questo va oltre il controllo del centro di comando, ha osservato Kramer. Lumen ha anche detto alla contea di Douglas che le interruzioni che hanno colpito il Nevada, il South Dakota e il Nebraska non sono gli stessi problemi che hanno causato problemi in Texas.

“Quindi, quando più stati sono colpiti da qualcosa di simile, specialmente se ci sono due interruzioni distinte e separate allo stesso tempo, è logico che qualcuno a un livello più alto dello stato indaghi”, ha osservato Kramer. Indagine della FCC.

Nel Nevada, Polizia metropolitana di Las Vegas Alle 19:00 ora locale (22:00 ET) “si è verificata un'interruzione di corrente del 911 e sta attualmente influenzando la tua capacità di contattarci.” I residenti locali sono stati invitati a chiamare il 911 sui dispositivi mobili, che potrebbero essere visualizzati e richiamati se inviati, e le chiamate da rete fissa “non funzionano in questo momento”, ha detto.

Alle 21:00 (mezzanotte ET) le chiamate funzionavano di nuovo. “Tutte le persone che hanno chiamato durante il divieto sono state richiamate e hanno offerto assistenza”, ha detto il dipartimento.

Alcune agenzie hanno segnalato problemi con gli operatori wireless.

Contea di Surby, Nebraska 911 Condiviso su X Mercoledì sera “alcuni operatori wireless non sono riusciti a raggiungere i servizi di emergenza”. Dopo circa tre ore il problema è stato risolto.

Polizia di Del Rio Mercoledì sera Del Rio ha scritto sui social media che il problema era “con il vettore, non con il sistema”.

Sembra che ci sia un problema con il servizio di T-Mobile, ha detto giovedì mattina il supervisore delle comunicazioni del dipartimento, Juan Hernandez.

“Chiunque fosse cliente T-Mobile ha avuto problemi con l'utilizzo del proprio telefono”, ha detto Hernandez. “Non c'è stato nulla da parte nostra, nessuna interruzione dei servizi di emergenza sanitaria, è stata un'interruzione della copertura di T-Mobile.”

READ  Hoda Kotb torna a "Today" e rivela il ricovero della figlia Hope

Ha detto che T-Mobile è stata avvisata dai clienti dei problemi mercoledì sera, e alla fine il problema è stato risolto. Non si sono registrati feriti o problemi gravi a causa dell'interruzione del servizio.

Tuttavia, l'ufficio dello sceriffo della contea di Chase ha dichiarato che “i servizi di emergenza sanitaria sono inattivi in ​​tutto lo stato del Nebraska” per tutti gli operatori di telefonia mobile tranne T-Mobile, e le linee fisse sono ancora in grado di raggiungere i servizi di emergenza.

Un portavoce di AT&T ha detto giovedì: “La nostra rete funziona normalmente. Sembra che ci sia un problema con la rete di un altro operatore che potrebbe influenzare le chiamate al 9-1-1.

Il vettore ha affermato che l'interruzione “non è un problema di FirstNet”, che si riferisce alla rete nazionale a banda larga per la pubblica sicurezza commissionata dal governo e costruita da AT&T. La rete è supervisionata dalla First Responder Network Commission, un'agenzia indipendente del Dipartimento del Commercio.

Il servizio di emergenza di oggi non è un sistema nazionale, ha affermato il contrammiraglio in pensione David Simpson, che è stato capo dell'Ufficio di pubblica sicurezza e sicurezza nazionale della FCC dal 2013 al 2017.

“Ci sono 6.000 giurisdizioni per i servizi di emergenza”, ha detto, “e le decisioni relative alle attrezzature e ai budget variano da stato a stato”.

Da più cavi per la diversità del percorso a più operatori di telecomunicazioni e più router fino ad apparecchiature aggiornate, Simpson ha affermato che il sistema attuale “manca di nuovo dei backup”, il che potrebbe prevenire interruzioni su più livelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *