Perché il caldo di questa estate è stato così eccezionale negli Stati Uniti meridionali

Il caldo eccezionale è ricordato per la sua intensità e durata

L’estate del 2023 è stata in media la più calda mai registrata nei tempi moderni per il pianeta. Giugno è il mese più caldo mai registrato sulla Terra e gli oceani stanno vivendo un calore senza precedenti. Eventi meteorologici remoti e già eccezionali vengono spinti nel territorio registrato dagli effetti del cambiamento climatico causato dall’uomo.

Nei 48 stati inferiori, il riscaldamento globale si è manifestato in un’ondata di calore storicamente intensa e prolungata che si estende dall’interno della California al sud della Florida. La zona dall’Arizona al Texas si trova al centro con calore rappresaglia, che dura almeno tre settimane e mostra pochi segni di cedimento.

Una sfera di calore concentrata, nota colloquialmente come “cupola di calore”, guida temperature estremamente elevate. Durante la prossima settimana, la cupola di calore raggiungerà da costa a costa, si sposterà verso nord e si fermerà nel bel mezzo del paese. Nei prossimi 8-14 giorniIl National Weather Service chiede temperature sopra la norma quasi ovunque nel continente americano


Temperatura massima, 18-21 luglio

Una cupola di calore implacabile e punitiva ha stabilito record di temperatura negli Stati Uniti meridionali dall’inizio di luglio.

Allo stesso tempo, cupole di calore storicamente gravi si sono diffuse su parti dell’Europa meridionale e dell’Asia.

Temperatura massima, 18-21 luglio

Una cupola di calore implacabile e punitiva ha stabilito record di temperatura negli Stati Uniti meridionali dall’inizio di luglio.

Allo stesso tempo, cupole di calore storicamente gravi si sono diffuse su parti dell’Europa meridionale e dell’Asia.

L’enorme cupola di calore è una delle tante che colpiscono il pianeta, portando record di tutti i tempi in Europa e Cina e temperature della superficie del mare pericolosamente calde nell’Oceano Atlantico. Mentre le cupole di calore si formano ogni estate, gli ultimi anni sono stati caratterizzati da una serie di ondate di calore particolarmente irregolari.

“L’influenza umana potrebbe aver aumentato la probabilità di eventi estremi collettivi dagli anni ’50”, afferma l’ultima valutazione del Gruppo intergovernativo delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. “Ciò include un aumento della frequenza di ondate di calore e siccità simultanee a livello globale”.

In altre parole, ciò che stiamo vedendo in questo momento – diverse cupole di calore da record in tutto il mondo – gli scienziati si aspettano che le concentrazioni di gas serra dovute all’attività umana riscaldino il pianeta.

Una cupola termica con resistenza e durata eccezionali

Sotto la cupola del caldo che infuoca gli Stati Uniti meridionali, diverse città stanno stabilendo record. Reno, Nev., e Grand Junction, Colo., hanno raggiunto i massimi storici di 108 e 107 gradi rispettivamente domenica e lunedì. Altre città si sono avvicinate molto. Salt Lake City era appena al di sotto del suo record di tutti i tempi a 106 gradi, proprio come Las Vegas era a 116.

Le temperature più estreme della nazione si sono verificate in Arizona e nel sud della California. Valle della Morte, California. Domenica ha raggiunto i 128 gradi, due gradi in meno rispetto alla temperatura più alta a livello globale degli ultimi 90 anni. Nel frattempo, Phoenix ha pareggiato o battuto il record del giorno di calendario sette volte in otto giorni; Ha raggiunto i 119 gradi mercoledì e giovedì. Temperatura più alta dal 2017.

READ  Cittadino russo ucciso in un attacco di squalo in Egitto

Phoenix ha registrato la sua temperatura minima più calda di tutti i tempi mercoledì, scendendo a soli 97 gradi, portando la temperatura media giornaliera a 108,0 gradi, la più alta mai registrata.

Le 10 migliori notti più calde mai registrate a Phoenix si sono verificate tutte negli ultimi 20 anni. Quasi 130 anni di contabilità continua. Questo potrebbe essere un segno di riscaldamento, sia per le emissioni di gas serra che per l’effetto isola di calore urbano, o per l’espansione di edifici e superfici pavimentate che aumentano la temperatura della città.

A testimonianza della longevità dell’ondata di caldo, Phoenix ha avuto un massimo di 110 gradi in 21 giorni, mentre 11 dei suoi minimi erano di 90 gradi o più. I modelli meteorologici indicano che Phoenix continuerà a raggiungere massimi di 110 gradi almeno fino alla fine del mese.

Fenice è Anche in velocità È la prima città degli Stati Uniti a temperature medie di 100 gradi o superiori per qualsiasi mese di calendario.

Phoenix non è l’unico che non riesce a scrollarsi di dosso il caldo. El Paso ha raggiunto un minimo di 100 gradi; Il record precedente della città era di 23 giorni in piena estate nel 1994.

New Orleans, che non sta ricevendo la stessa attenzione dei posti in Occidente, è diretta verso la sua estate più calda mai registrata. Il caldo brutale combinato con l’umidità opprimente per spingere gli indici di calore nella gamma da 100 a 108 gradi.

E in Florida, Miami ha avuto 40 giorni consecutivi con un indice di calore superiore a 100, durante i quali i valori dell’indice di calore hanno superato 105 per 16 giorni. I record precedenti per entrambi erano rispettivamente di 32 e otto giorni.

READ  La decisione di politica monetaria delle banche centrali è diversa

In poche parole, non ci sono analoghi o ondate di calore comparabili nei dati per rivaleggiare con la straordinaria sinergia tra intensità e durata che sta vivendo il Sud America.

Il Sudamerica non è solo. Altre tre cupole termiche stanno battendo record mondiali:

  • UN europeo Una cupola di calore ha aiutato Roma a raggiungere i 109 gradi martedì; Il record precedente della città era di 105. I record di calore di tutti i tempi sono stati stabiliti in Spagna.
  • In Asia, Il cinese Sanbao ha toccato 126 gradi domenica, un record nazionale. Questo segna la temperatura più alta mai osservata a nord di 40 gradi di latitudine nord.
  • Una cupola termica in cima atlantico L’acqua calda ha contribuito a registrare le temperature. Anche la differenza nei risultati è sbalorditiva. Le temperature medie nel Nord Atlantico sono di poco più di 1 grado più calde rispetto al record precedente.

Durante l’estate è previsto clima caldo, anche molto caldo. Ma l’influenza umana sul sistema climatico è enorme.

“Se il riscaldamento globale aumenta, alcuni eventi estremi che sono meno probabili nei climi passati e attuali diventeranno più frequenti”, ha avvertito l’IPCC. “È più probabile che si verifichino eventi con intensità, durate e/o scale spaziali aumentate che non hanno precedenti nella registrazione osservativa”.

In termini semplici, cose che non abbiamo mai visto prima, anche dal punto di vista della scala e del tempo, stanno ora entrando nel regno delle possibilità fisiche e diventeranno solo più drastiche man mano che il clima si riscalda ulteriormente.

Animazione della cupola di calore di Arthur Galocha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *