Kiev, Ucraina: la più grande centrale elettrica della regione distrutta durante un attacco russo

Servizio statale di emergenza dell'Ucraina/Reuters

Un vigile del fuoco affronta un incendio dopo un attacco russo a una centrale elettrica in una località sconosciuta in Ucraina l'11 aprile 2024.



CNN

Russia Distrutta un'enorme centrale elettrica dell'Ucraina Giovedì, in un attacco missilistico sulla regione di Kiev, il presidente Volodomyr Zelenskyj ha accusato l’Occidente di “chiudere un occhio” sulla necessità del suo Paese di una maggiore difesa aerea.

L'aeronautica ucraina ha dichiarato di aver abbattuto 18 dei missili in arrivo e 39 droni. La Russia ha lanciato un totale di 82 missili e droni, inclusi sei missili ipersonici Kinzel, nessuno dei quali le difese aeree ucraine sono state in grado di abbattere.

Non ci sono state vittime e l'attacco non ha causato interruzioni di corrente nella capitale ucraina Kiev o in altre aree servite dal Trybilska TPP.

La società energetica Centrenergo ha affermato che la centrale termica di Trypilska (TPP), il più grande fornitore di elettricità alle regioni di Kiev, Cherkasy e Zhytomyr, è stata completamente distrutta. L’azienda ha perso il 100% della produzione di energia in tre dei suoi stabilimenti, tutti distrutti o occupati dalla Russia.

“Un giorno nero nella storia del Centrenergo”, si legge in un comunicato. “L’entità della distruzione è spaventosa. Il denaro non può essere misurato. Questa è la nostra più grande sfida nella storia dell'azienda.

A più di due anni dall’inizio della guerra, la Russia è in procinto di farlo Colpire le infrastrutture energetiche dell’Ucraina Lo spirito del popolo ucraino nel tentativo di rompere la rete elettrica del paese tagliando l'elettricità, il riscaldamento, l'acqua e altri servizi essenziali nelle temperature invernali spesso gelide.

READ  Programma TV del campionato PGA 2024, copertura, streaming live, dove guardare online, canale, orari dei tee golf

I video sui social media hanno mostrato enormi pennacchi di fumo che uscivano dallo stabilimento di Trypilska.

L'attacco allo stabilimento Trypilska segue l'ultimo attacco russo che ha distrutto lo stabilimento Zmiivska TPP della società nella regione di Kharkiv il 22 marzo, secondo un rapporto Centernergo. Nel luglio 2022, le truppe russe hanno occupato il terzo stabilimento dell'azienda, Vuhlehirska TPP, nella regione di Donetsk. Secondo il sito web della società, la capacità totale progettata delle tre centrali è di 7690 MW.

DTEK, il più grande produttore di energia dell'Ucraina, ha affermato che giovedì la Russia ha lanciato attacchi missilistici e droni contro due centrali elettriche di sua proprietà, causando “gravi danni”.

L’azienda, che produce il 20% dell’energia dell’Ucraina, ha affermato di aver subito i peggiori attacchi nelle ultime tre settimane da quando la Russia ha lanciato un’invasione su vasta scala nel 2022. Ha affermato che circa l’80% degli impianti di produzione di energia che gestisce sono stati distrutti. dagli attacchi russi.

“Tutti i nostri vicini europei e gli altri partner vedono la necessità fondamentale dell'Ucraina di sistemi di difesa aerea”, ha detto giovedì Zelenskyj. Se la Russia continuasse a consentire attacchi alle sue infrastrutture energetiche, ha affermato, “equivarrebbe a una licenza globale per il terrorismo”.

“Abbiamo bisogno di sistemi di difesa aerea e di altra assistenza in materia di sicurezza, non solo di lunghe discussioni a occhi chiusi”, ha affermato.

Nonostante la devastazione, Andrey Kota, presidente del consiglio di sorveglianza del Centrenergo, ha dichiarato: “Sono sicuro che ce la faremo”.

L’Ucraina ha già dovuto affrontare significative perdite di potenza. Dopo l’invasione, la perdita maggiore si verificò quando le forze russe presero il controllo Zaporizhia La centrale nucleare, la più grande d'Europa, in precedenza rappresentava il 20% della produzione elettrica del paese. I lavoratori ucraini hanno messo i reattori dell'impianto in “arresto a freddo” per prevenire un grave incidente radiologico.

READ  Processo a Gwyneth Paltrow in diretta: Terri Sanderson si è vantata di essere "famosa" dopo lo scontro sugli sci, il tribunale ascolta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *