Pozzanghere e condizioni ridicole rovinano (e aiutano) la selvaggia vittoria dell'USWNT sul Canada

La squadra nazionale femminile degli Stati Uniti ha battuto il Canada ai rigori nella semifinale della Gold Cup di mercoledì sera, una partita che non avrebbe dovuto essere giocata in tutta onestà.

Ha piovuto forte allo Snapdragon Stadium di San Diego. L'acqua stagnante coprì il campo e rese il primo tempo una farsa. La palla non sta rotolando. I passaggi non possono percorrere più di 10 iarde.

Uno di quei passaggi, alla canadese Vanessa Gilles, ha regalato all'USWNT un primo gol e ha posto fine all'assurdità. Colpì una pozzanghera in cima all'area di rigore canadese e tutto si fermò in un attimo. L'attaccante americano Jaidyn Shaw fa un balzo in avanti.

Il Canada ha pareggiato nel secondo tempo. L'attaccante americano Sophia Smith ha risposto ai tempi supplementari. Sembrava che fosse un dramma per una notte fradicia, una storia sufficiente anche per questa ricca rivalità regionale. Smith cadde in ginocchio sollevato I fantasmi dei Mondiali è stato espulso.

Ma durante il recupero dei tempi supplementari, il portiere statunitense Alyssa Neher ha preso un diretto su un cross e ha mancato, scontrandosi invece con Gilles. Dopo un minuto di revisione video, al Canada è stato assegnato un rigore, che Adriana Leon ha trasformato al 127esimo minuto per pareggiare la partita sul 2-2.

Nel licenziamento, Nahar si è riscattato. Ha parato un rigore canadese, poi un secondo. Ha segnato un gol e poi ne ha parato un terzo per suggellare una vittoria selvaggia.

READ  Aaron Rodgers e Jesse Ventura nella rosa dei candidati al vicepresidente di RFK Jr.

Tuttavia, per oltre 120 minuti, la domanda urgente era perché il gioco non fosse stato ritardato o interrotto in primo luogo.

“È davvero pazzesco”, ha affermato l'ex star della USWNT Julie Foudy Ha scritto in X Durante il primo tempo. “Ferma la corsa.”

Alla domanda se avrebbe dovuto essere giocato, l'allenatore dell'USWNT Twila Kilgore ha detto: “Probabilmente no”.

Il Ct canadese Bev Priestman ha aggiunto: “Ovviamente la partita era ingiocabile”.

L'arbitro Catia Garcia sembra aver considerato questa possibilità. Scivolare e diversi minuti dopo flessibile E farfugliando, Garcia fermò il gioco, prese la palla e corse verso la linea laterale dove erano di stanza il quarto arbitro e il commissario di gara. Garcia ha dato il via alla palla. C'era freddo sulla superficie del lavandino. Mentre Garcia alza le mani, dice: Lo faremo davvero?

Ma poi ha preso la palla e ha dato istruzioni ai giocatori di ricominciare.

Ben presto ricorsero a calci e inseguimenti, il football delle scuole medie.

Trinity Rodman ha inseguito un fallo canadese ma ha armeggiato con la palla, perché non riusciva a spingerla attraverso la pozzanghera profonda un pollice.

Lindsay Horan ha provato a giocare la palla lunga; Invece diede un calcio all'acqua stagnante.

Ed era chiaramente frustrata. “Non è il giorno in cui puoi giocare a calcio”, ha detto Horan più tardi. “È davvero un peccato.”

La maggior parte, se non tutti, i giocatori erano inzuppati e hanno trascorso molte soste cercando di afferrare le loro maglie bagnate e macchiate di fango.

READ  La luce naturale può aiutarti a dormire meglio e le tecniche di rilassamento

Quasi ogni gradino era schizzato d'acqua piovana, impedendo a chiunque di tentare di saltare.

Entrambe le squadre Hanno completato meno della metà dei passaggi del primo tempo.

“Abbiamo lavorato molto sul piano di gioco e poi, al primo minuto, lo buttiamo dalla finestra”, ha detto Priestman.

Nel frattempo, il pubblico era preoccupato per i partecipanti. L'allenatore del San Diego Wave Casey Stoney ha twittato agli organizzatori del torneo: “Sicurezza dei giocatori????”

“Chiama la partita”, ex centrocampista dell'USWNT Lauren Holliday ha scritto in X. “Non aspettare un altro minuto.”

Tuttavia, il gioco non è mai stato messo in pausa. Non è chiaro chi giochi esattamente, né quali criteri abbiano utilizzato per prendere la decisione.

Un portavoce della CONCACAF, l'ente governativo del calcio nord e centroamericano che ospita la Gold Cup, ha dichiarato a Yahoo Sports in un comunicato: “Se il campo è sicuro e giocabile è a discrezione dell'arbitro”.

Tuttavia, diversi arbitri hanno spiegato che la decisione viene spesso presa insieme al commissario di gara – o al commissario di gara e ad altri dirigenti della CONCACAF.

Christina Angel, ex rappresentante che ha lavorato ai massimi livelli del calcio americano e internazionale, ha dichiarato a CBS Sports: “Praticamente parlando… [decision] È quasi fuori dal nostro controllo quando si tratta di questo tipo di partite.”

A metà tempo la pioggia sembrava aver smesso. Il personale dello stadio con le scope si è precipitato a spostare l'acqua stagnante. Il secondo tempo è stato leggermente meno farsesco, ma ancora più caotico ed è stato ritardato di diversi minuti a causa di problemi tecnici con i sistemi di comunicazione dell'arbitro.

Il risultato è stato relativamente equilibrato e all'82' il Canada ha ottenuto il pareggio che meritava. Jordin Huitema ha battuto Emily Fox sul secondo palo. Il suo colpo alla testa ha lasciato Nahar impotente.

READ  Dopo 14 anni, Pepsi ha svelato un nuovo logo

Durante gli straordinari, gli Stati Uniti hanno rimbalzato mentre il campo era parzialmente allagato. Rose Lavelle si è diretta sulla strada del compagno sostituto Smith nel secondo tempo. Smith ha scelto l'angolo della rete.

Il rigore tardivo del Canada lo ha annullato. Ma le parate di Neher ai rigori hanno portato l'USDNT alla finale di domenica, dove incontreranno il Brasile (20:15 ET, Paramount+, ESPN Deportes).

Ricorderanno incredibilmente mercoledì sera. Lo segneranno come un episodio ridicolo del torneo.

Anche loro dovrebbero dimenticarlo. Non hanno imparato nulla dal punto di vista tattico o tecnico, perché, come ha notato casualmente l'analista del colore della CBS Lori Lindsay durante gli straordinari, “non si giocava molto a calcio”.

Ma psicologicamente è stato significativo.

“Sono state due grandi partite mentali – ha detto Kilgore riferendosi alla vittoria dei quarti contro la Colombia -. È stata una dichiarazione su come è stata giocata la partita e su come è finita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *